Roma lotta, Verona vince con super Johnson

0

Tezenis Verona-Atlante Eurobasket Roma 78-72 (17-13; 40-37; 56-55)

Verona ha la meglio sull’Eurobasket Roma al termine di una partita intensa, combattuta e ben interpretata – soprattutto in difesa – da entrambe le squadre per 40′. Top scorer dell’incontro Xavier Johnson (23 punti, 8 rimbalzi,11 falli subiti). Non basta per Roma la grande prestazione di Simone Pepe e la buona solidità della coppia di americani.

L’energia di Pini e la regia di Rosselli marchiano a fuoco l’approccio alla partita per il 7-2 iniziale veronese. L’intensità è massima tra due squadre in buona forma. Schina fa uscire dal guscio offensivamente Roma che in difesa inibisce l’impatto di Johnson e pareggia con Hill (7-7). Verona perde Penna (ginocchio ko), spinge con Udom ma subisce il sorpasso romano (13-11) con Cicchetti e l’ispirato Schina. Il contro sorpasso veronese è tutto in un break di 6-0 propiziato da Tommasini e coronato da Candussi dalla lunetta: 17-13 Verona a fine primo quarto.

Efficace l’asse Tommasini-Candussi anche a inizio secondo quarto: il lungo gialloblu sale presto a quota 8 sfruttando i centimetri e la Tezenis sale a +10 (25-15). Roma ha un buon apporto da Viglianisi, Molinaro e Pepe, ma è Udom a esaltare il pubblico di casa con una schiacciatona da rimbalzo offensivo: la Tezenis si mantiene a +12 (33-21) a metà quarto. La reazione dell’Eurobasket è nelle mani educate di Davis e nella grinta di Pepe: break 9-0 e svantaggio ospite ridotto a -3 (30-33), anche sfruttando le numerose palle perse dei padroni di casa. Peraltro si scuote Anderson e Candussi continua nella sua serata magica, ma Roma c’è e con un super Pepe mantiene limitate le distanze: 40-37 Verona all’intervallo lungo.  

Tripla di Davis e appoggio di Molinaro: Roma passa avanti  (42-40) all’alba del terzo periodo. Verona riprende il filo del discorso grazie a un ottimo Tommasini che non fa rimpiangere Penna, segna e manda a schiacciare Johnson. Ma l’Eurobasket riesce a pareggiare l’intensità rivale e tiene bene grazie al solito Davis e a Hill che duella con Johnson in maniera spettacolare. È la presenza fisica di Johnson, con l’aiuto di Pini, a mantenere avanti Verona nonostante un Anderson in ombra: 56-55 dopo 30′.

Propositi di fuga veronese all’inizio del quarto decisivo: Rosselli punge per il +4 (59-55), il coach ospite Pilot chiama timeout e ferma l’inerzia favorevole dei padroni di casa. Ci pensa subito Pepe con un gioco da 4 a riportare la gara in parità (59-59). la Tezenis soffre in attacco ma alza l’intensità in difesa e compila un 8-0 prezioso coronato da Johnson (67-59). Roma resta 4′ senza segnare, ma poi ci pensa Hill dalla lunetta a fermare la crisi offensiva dell’Eurobasket, che con Davis risale a -1 (68-69) a poco più di 1′ dalla fine. Con Pini e Candussi out per falli, è Johnson a reggere il reparto lunghi veronese. Tommasini da tre dall’angolo infila il canestro decisivo per il +6 (74-68) a 22″ dalla sirena. Nonostante il rigurgito d’orgoglio di Pepe, la vittoria è di Verona.

Tabellini:

Verona: Penna 2, Anderson 4, Rosselli 8, Johnson 23, Pini 5, Udom 14, Candussi 15, Tommasini 7. All.: Ramagli.

Roma: Schina 9, Pepe 22, Davis 11, Hill 16, Molinaro 4, Baldasso 3, Cicchetti 5, Fanti, Viglianisi 2. All. Pilot.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here