Scafati made in Italy distrugge Siena

0

Al palamangano di Scafati, si affrontano per la settima giornata di campionato, la Givova Scafati e la Mensana Siena. Due squadre che non hanno bisogno di presentazioni. Scafati reduce dalla vittoria scoppiettante interna con Latina; Siena è una società storica per l’intero movimento basket nazionale.

Dichiarazioni pre-partita di coach Moretti:”Il palamangano è un parquet ostile per tutti, è una squadra fatta ad immagine e somiglianza del presidente Longobardi(agguerrita e non si arrende mai); esprimo solidarietà a coach Calvani per la vicenda che lo ha colpito e gli auguro un rientro a breve”.

Dichiarazioni pre-partita di coach Lardo:” ci teniamo stretti i nostri giocatori, nella colsapevolezza che non è vero che sono superiori a quelli di Siena anche per l’assenza di Tommasini che si fa sentire nelle rotazioni

. Siena dovrebbe avere 8 punti ed è una grande squadra, non so dove possiamo arrivare ma dico che alleno dei ragazzi che hanno una grande attitudine al lavoro”.

Alla palla a due Scafati e Siena si schierano con:”Thomas, Goodwin,Romeo,Italiano e Ammannato” per Scafati; “Poletti,Marino,Ranuzzi,Morais e Pacher”per Siena.

Siena è scesa in campo sul parquet dell’agro con tanta voglia di fare e nonostante la difesa ad uomo di Scafati dopo soltanto tre minuti di partita riesce a realizzare un 3/3 da 3 punti, e un vantaggio a referto di 7 punti (6-13).

Complice questo vantaggio senese inaspettato coach Lardo chiama subito time-out. All’uscita dal minuto di sospensione esce una Scafati più concentrata e Thomas entra a referto siglando 2 punti. Purtroppo per i gialloblu le percentuali da tre di Siena non si abbassano e in trenta secondi Siena riesce a siglare due triple e raggiunge le dodici lunghezze di vantaggio a 2.51 dal suonare della sirena(8-20). Siena continua a macinare campo e segnare canestri, a suonare della prima sirena il risultato è di (13-27). Siena ha realizzato un 7/11 da tre con il 64% di realizzazione.

Alla ripresa delle ostilità, Scafati è scesa in campo con una difesa a tutto campo molto aggressiva, che ha messo in notevole difficoltà la squadra senese. Sin dai primi secondi del secondo quarto, anche in attacco Scafati ha fatto valere la sua maestosità sotto canestro. Un grandissimo Ammannato che ha giocato a tutto campo e una bomba di Thomas riportano il risultato sulla parità a 5 minuti dall’intervallo lungo (31-31). Il parziale di + 14  per Scafati, costringe coach Moretti a chiamare time-out. Anche dopo la sospensione la musica non cambia Scafati ha trovato le contromisure decisive per arginare i tiri dalla distanza lunga di Siena, ed il punteggio dice Scafati in vantaggio di 7 a fine secondo quarto(42-35).

Al ritorno in campo la partita è abbastanza equilibrata, Siena reduce da un secondo periodo disastroso sotto ogni profili, riesce a contenere la guardia statunitense Thomas, e di questo ne risente tutto l’attacco scafatese. I toscani riescono anche a ridurre il gap nelle prime battute di gioco. Dopo due minuti di gioco il punteggio dice (45-40). Un trend positivo, che continua tanto che i senesi sono tornati sul -1 a 2.30 dal suono della sirena (55-54). Il terzo quarto termina (61-57)

L’ultimo periodo si apre con quattro punti dalla lunetta di Thomas, che porta Scafati nuovamente sul +7, a cui è seguita la pronta risposta di Siena. Dopo due minuti il punteggio dice (65-60). A 7 minuti dalla fine Moretti chiama timeout e alla ripresa della contesa Siena inizia nuovamente a macinare gioco, sino a raggiungere il pareggio sul 66-66 a 5.20 dalla sirena conclusiva. Proprio nel momento di maggiore difficoltà Thomas decide di prendere la partita in mano e con una triple e una penetrazione da una mazzata decisiva alla contesa. A 4 minuti dal termine il punteggio è di(75-66). Praticamente la partita si è chiusa li. All’ultima sirena il punteggio dice (85-73)

 

Dichiarazioni post-partita di Lino Lardo:” Siena è una squadra difficile da affrontare ma siamo riusciti a trovare la quadra dopo un primo quarto così così”

Dichiarazioni post-partita di Paolo Moretti:” avevo detto al palamangano era difficile per chiunque e così è stato. Complimenti a Scafati e anche ai miei ragazzi”.

Tabellino della gara:

Scafati: Goodwin 4, Romeo 2, Contento 17, Ammannato 18, Rossato , Thomas 30, Italiano 1, Sgobba6.

Siena: Poletti 11, Pachel 8, Morais 28, Lupusor 7, Marino 8, Radonijc 0, Ranuzzi 3, Cepic 2, Sanguinetti 6.

MVP basketinside: Aaron Thomas 30 punti per lui

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here