Siena troppo brutta per essere vera. Rieti corsara al Palaestra

Superba prova dei reatini, che mettono sotto scacco una Siena mai in partita. Brutta prestazione per i ragazzi di Griccioli, mentre l’NPC festeggia una vittoria storica.

di Andrea Sguerri

Superba prova dei reatini, che mettono sotto scacco una Siena mai in partita. Brutta prestazione per i ragazzi di Griccioli, mentre l’NPC festeggia una vittoria storica.

PRIMO QUARTO

Siena in campo con i classic five: Saccaggi, Harrell, Tavernari, Flamini, Myers. Rieti va con Zanelli, Pepper, Benedusi, Chillo, Sims. Ospiti in assetto aggressivo fin dal principio, con pressing, corsa e difesa dura. Per Siena risponde Harrell, con classe (4 a 6). Tavernari è sveglio come una faina e si procura secondi possessi succulenti, oltre ad avere già la mira giusta da fuori; Rieti prova le vie interne bussando alla porta di Sims, che ha stazza e buona attitudine (11 pari). Myers dà la solita, coriacea sostanza ma manca di precisione ai liberi, mentre Rieti infila due triple di fila, pesantucce anziché no. Il time out susseguente di Griccioli non era nemmeno quotato dai bookmakers. Panchine in movimento, ma la sostanza rimane la stessa: Siena segna poco, Rieti parecchio di più, e gli ospiti piazzano un gran parziale (13 a 22). Nel finale di quarto Siena prova a scuotersi, ma dalla urla del coach mensanino si capisce subito che sarà durissima.

SECONDO QUARTO

L’NPC ha la stessa faccia anche all’avvio dei secondi 10’. Benedusi infila ancora dall’angolo, mentre la Mens Sana dà preoccupanti segni di distrazione. Pepper vede il canestro largo come una vasca da bagno e Siena, oltre ad essere doppiata nel punteggio (15 a 30), ha le polveri allagate più che bagnate. Ancora time out, con Nunzi felice, giustamente, come una pasqua. Serve intensità per i biancoverdi, ma quella giusta, che mixa calma ed energia: si prova andare da Big Mike, e stavolta è Rieti ad interrompere (19 a 32). L’antisportivo a Della Rosa non aiuta gran che i suoi, e Siena come un topino prova a rosicchiare punti, con Pepper che si vede fischiare molto presto la terza penalità personale. Siena ha definitivamente aperto il tappo e, contemporaneamente, stretto un po’ le maglie difensive: 26 a 34 e gli ospiti la vedono nel retrovisore. Rieti però è fredda in questa fase: fa passare la tempesta e torna a giocare. Sims segna la seconda tripla di tabella: stasera l’accensione del cero votivo è d’obbligo. Primo tempo chiuso e ospiti in saldo vantaggio: 28 a 40.

TERZO QUARTO

Pronti, via e Rieti subito a segno da tre. Bene ma non benissimo per Siena, che sembra non aver trovato le energie giuste negli spogliatoi. Zanelli va come una scintilla e buca a ripetizione la difesa biancoverde, mentre Tavernari si vede fischiare secondo, terzo e quarto fallo (tecnico) in un batter d’ali (31 a 48). Rieti continua a macinare colpendo là dove fa più male e mantenendo intatta la dote. La Mens Sana sembra costantemente in ritardo, l’NPC invece pare attingere ad un inesauribile serbatoio di energie fisiche e mentali. Griccioli prova ad interrompere ancora, ma sembrano già essere le ultime cartucce stasera (38 a 58). Mai vista, quest’anno, una Siena così. Penultima sirena e tabellone che non lascia troppo spazio all’immaginazione: 41 a 63.

QUARTO QUARTO

Primi minuti per valutare la possibilità remota di un rientro biancoverde: assente. Rieti continua a correre a più non posso, difendere e martellare dall’arco. Il vantaggio, invece di diminuire, aumenta e tocca l’eloquente +26 a 7’ dal termine. In pratica, un lunghissimo garbage time, in cui si gioca più per inerzia che per reale motivo. I tifosi di Rieti si spellano le mani, e ne hanno ben donde. Siena sta lì a guardarsi le scarpe, troppo tardi per poter reagire. Bisogna solo pensare alla prossima, con la speranza che la sirena arrivi più presto possibile. Quando arriva, il punteggio dice 55 a 90. Rieti festeggia ed esce dal campo con due punti meritatissimi.

 

MVP BASKETINSIDE.COM: Pepper

Mens Sana Basket 1871 Siena – NPC Rieti 55-90 (15-24, 13-16, 13-23, 14-27)
Mens Sana Basket 1871 Siena: Kt Harrell 18 (5/10, 0/1), Mike Myers 17 (6/13, 0/0), Lorenzo Saccaggi 7 (1/4, 0/3), Giovanni Vildera 5 (2/5, 0/0), Simone Flamini 3 (0/0, 1/6), Jonathan Tavernari 3 (0/2, 1/7), Bruno Mascolo 2 (1/4, 0/3), Tommaso Pichi 0 (0/0, 0/2), Dario Masciarelli 0 (0/0, 0/1), Matteo Neri 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 19 / 28 – Rimbalzi: 36 13 + 23 (Jonathan Tavernari 10) – Assist: 7 (Kt Harrell, Lorenzo Saccaggi, Jonathan Tavernari 2)
NPC Rieti: Dalton Pepper 30 (5/7, 6/9), Deshawn adrian Sims 18 (5/13, 2/5), Alessandro Zanelli 14 (2/2, 2/5), Matteo Chillo 10 (2/5, 1/1), Juan marcos Casini 9 (2/3, 1/4), Nicolò Benedusi 6 (0/1, 2/3), Gianluca Della rosa 3 (0/0, 1/3), Vincenzo Pipitone 0 (0/0, 0/0), Giacomo Eliantonio 0 (0/0, 0/0), Federico Di prampero 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 18 – Rimbalzi: 33 4 + 29 (Deshawn adrian Sims 12) – Assist: 21 (Deshawn adrian Sims 5)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy