Sul filo di lana Biella batte Latina

0

Che batticuore Biella, sotto per quasi tutta la partita sforna una prestazione maiuscola, tutta difesa e cuore nell’ultimo quarto e porta a casa due punti importanti in chiave play off. Latina, ingabbia Ferguson e gioca molto bene in difesa, inoltre Hairston e Bj Raymond fanno vedere i sorci verdi alla difesa di Biella, dominando sia nel primo che nel secondo quarto. Si difendono nel terzo e poi nel finale subiscono l’aggressività di Biella che mette in sigillo la partita a 51 secondi dalla fine con una tripla di Ferguson, fino ad allora inoperoso dalla lunga distanza. Dopo due sconfitte una boccata di ossigeno per Biella.
Cronaca
E’ un partita piena di ex e su tutti brillano Bj Raymond e Laganà, indimenticati idoli della curva Barlera. Carrea schiera Ferguson, Bowers, Tessitori, Uglietti e Chiarastella, Gramenzi risponde con Hairston, Laganà, Saccaggi, Bj Raymond, Tavernelli. E il primo canestro è proprio di BJ, in entrata, a cui risponde subito un ispirato Tessitori. Ma il centro di Latina Hairston riporta subito avanti i laziali. Ferguson tenta due volte il tiro da tre ma non va, anche se permette il pareggio di Uglietti. Sale poi in cattedra Hairston che con un preciso airball porta avanti i suoi e fa un assist al bacio per Saccaggi. All’ennesimo canestro che permette il 12 a 8 per Latina Carrea chiama time out. Biella esaurisce presto il bonus e al secondo fallo di Tessitori su Hairston Carrea lo richiama in panca e lancia Rattalino, il giovane non delude, in coppia con Sgobba permette a Biella di rimanere incollata sul 21 a 26.
Alla ripresa con i giovani in campo Rattalino Uglietti e poi Wheatle piazzano un parziale di sette punti che riporta Biella in vantaggio. Gramenzi chiama time out e spezza il ritmo. Qualche fischio di troppo, a dir la verità, spegne la difesa di Biella e con un contro-parziale Latina torna in avanti. La difesa di Latina produce di più e quel che è peggio Ferguson non va a canestro, ci pensa Bowers con due triple a tenere a galla i biellesi. Ma Saccaggi e Hairston non hanno pietà della difesa di Biella e così, alla sirena lunga, Latina è avanti di otto punti. Troppo molle Biella o troppo brava Latina ?
La risposta non si fa attendere nella ripresa, l’aggressività di Biella cambia, Tessitori schiaccia e Chiarastella mette una tripla, la partita è di nuovo in bilico, le difese commettono qualche fallo anche se alcuni fischi, da entrambi le parti non soddisfano assolutamente. Bowers suona la carica e Biella arriva a un punto (46 a 47 a 623 dalla terza sirena) Latina si sveglia dal torpore e con Pastore Hairston e Bj tenta nuovamente l’allungo. Wheatle e Sgobba ricuciono, ma sul finale, in pochi secondi Latina arriva sul più sei alla sirena.
Latina dimostra di essere un po’ in affanno mentre Wheatle ha energia da vendere, stoppa, fa un cost to coast, mette canestri a ripetizione. Laganà e Tavernelli cercano di ricacciare lontano Biella, l’ultima volta è proprio Marco con una tripla per i laziali a portare avanti la sua squadra 72 a 69. Poi però solo Biella nella frenesia finale che porta Ferguson a compagni a sbagliare canestri facili, ma a mettere quello decisivo a pochi secondi dalla fine. La gestione degli ultimi possessi è da cardiopalma con Bj che sbaglia il tiro decisivo per il pareggio a 5 secondi dalla fine, ma alla fine vince Biella di tre e tanto basta.
Pallacanestro Biella vs Latina Basket 81 – 78  (21- 26; 36 – 44; 57 – 63)
Pallacanestro Biella: Ferguson 10, Chiarastella 5, Bowers 13, Uglietti 6, Ambrosetti n.e., Pollone L. 0, Pollone M. n.e., Wheatle 20, Rattalino 4, Tessitori 10, Sgobba 13. All. CArrea
Latina Basket: Hairston 15, Tavernelli 9, Lagana 12, Saccaggi 9, Allodi 4, Pastore 8, Tricarico n.e, Ambrosin n.e, Bj Raymond 21, All. Gramenzi
Tiri Liberi Biella 8/15 Latina 9/15, Assist. Biella 19 Latina 13 Rimbalzi Biella 35 Latina 32
Fotogallery a cura di: Matteo Cerreia Vioglio
Wheatle

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here