Supercoppa A2 – Ferrara fa tre su tre battendo anche Capo D’Orlando

Pur senza Pacher la Top Secret ha la meglio per 91-86 alla fine di un match intenso ed equilibrato. Decisivo il parziale di 26-13 nel quarto conclusivo

di Andrea Mainardi

Primo quarto. Inizia fortissimo Ebeling con una paurosa schiacciata in transizione ed una stoppata ai danni di Johnson. Bene anche Filoni in casa Top Secret che segna e subisce fallo mentre dall’altra parte coach Sodini panchina Floyd, non soddisfatto dell’atteggiamento difensivo dell’americano (5-2 al 3′). Arrivano ottime cose anche da Panni per coach Leka prima con l’assist a Fantoni e poi con la tripla che fa scattare il primo timeout dell’Orlandina. Gli ospiti accorciano con i primi punti di Johnson che segna subendo il fallo di Ebeling per il -7. L’intensità difensiva estense è vicina alla perfezione eccezion fatta per un paio di canestri subiti per mano di Taflaj e Fall la Top Secret scappa sul +12 chiudendo il quarto avanti però solo 26-19.

Secondo quarto. Grande intensità e tanti errori sul parquet: Capo D’Orlando si affida a Fall che distribuisce assist e segna mentre Ferrara colpisce con Vencato in penetrazione e Baldassarre da sotto (33-26 al 13′). Nell’Orlandina batte un colpo Floyd segnando e subendo fallo per poi mettere a segno altri due canestri di talento, la Top Secret replica ancora alzano il livello dell’energia con Filoni indemoniato su entrambi i lati del campo (43-32 al 16′). Anche Vencato non smette di rubare palloni e guidare la transizione ferrarese ma Johnson di potenza riporta i suoi sotto la doppia cifra di svantaggio. Ancora gli americani dell’Orlandina guadagnano liberi su liberi (47-43 al 19′) e Ferrara perde ritmo in attacco perdendo troppi palloni. All’ intervallo Johnson pareggia sulla sirena e si va al riposo con entrambe le squadre a quota 47.

Terzo quarto. Due canestri a testa per Fantoni e Floyd aprono il quarto. Gli ospiti prendono ritmo con Johnson e Laganà dall’arco (due volte), Ferrara spara a salve soprattutto da tre e coach Leka chiama timeout sul -5 al 25′. Alla ripresa segnano anche Bellan e Johnson per il +9 Orlandina che indirizza di fatto il resto della partita. Si sblocca finalmente Hasbrouck da tre per il Kleb ma è fuoco di paglia. Palle perse e l’appoggio di Moretti valgono il +10 ospite al 28′, margine che rimane fino a fine quarto per merito delle giocate di Floyd capace di andare con costanza in lunetta (65-73 al 30′).

Ultimo quarto. Ferrara non ci sta ed aumenta la propria aggressività facendo uscire Moretti per falli ed accorciando con i liberi di Zampini ed Ebeling fino al nuovo -6. L’inerzia ora sembra ora aver girato a favore della Top Secret che si rifà ulteriormente sotto prima con Baldassarre dalla lunetta e poi con Zampini che ruba e appoggia il -2 al 33′. Capo D’Orlando riesce a non soccombere avendo comunque a rimbalzo e facendo uscire per falli Vencato, Ferrara torna poi ad un possesso con Filoni da tre e Zampini che ruba ancora una palla servendo Ebeling che schiaccia imperiosamente il 79-81 al 36′. Il finale è punto a punto: Ferrara con le unghie con i denti pareggia a quota 85 con due minuti restanti ed addirittura sorpassa con una tripla di Hasbrouck in versione ‘vintage’. Addirittura Zampini va per il -5 con un tap in spettacolare, di là Floyd segna un solo libero su due seguito da Baldassarre che fa il medesimo (91-86 con 23” da giocare). In quella che di fatto è l’azione finale poi, Laganà sbaglia da lontanissimo il possibile -2 e Ferrara congela il pallone andandosi a predere un bellissimo successo.

Top Secret Ferrara – Orlandina Basket Capo d’ Orlando 91-86 (26-19, 21-28, 18-26, 26-13)
Top Secret Ferrara: Kenny Hasbrouck 17 (2/4, 3/7), Patrick Baldassarre 15 (4/9, 0/4), Niccolò Filoni 14 (1/3, 2/4), Luca Vencato 11 (4/7, 0/1), Tommaso Fantoni 11 (5/8, 0/0), Federico Zampini 9 (2/2, 0/0), Alessandro Panni 8 (0/0, 2/4), Michele Ebeling 6 (2/3, 0/3), Pietro Ugolini 0 (0/1, 0/0), Matteo Fabbri 0 (0/0, 0/0), A.j. Pacher 0 (0/0, 0/0), Alessio Petrolati 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 30 / 39 – Rimbalzi: 36 13 + 23 (Luca Vencato 10) – Assist: 23 (Luca Vencato 6).
Orlandina Basket Capo d’ Orlando: Xavier Johnson 28 (10/14, 0/2), Jordan Floyd 22 (7/9, 0/1), Matteo Lagana 13 (1/3, 3/9), Abdel pierre Fall 8 (3/7, 0/0), Celis Taflaj 7 (3/4, 0/0), Samuele Moretti 6 (3/4, 0/0), Simone Bellan 2 (1/2, 0/2), Flavio Gay 0 (0/0, 0/1), Andrea Del debbio 0 (0/0, 0/0), Tommaso Tintori 0 (0/0, 0/1)
Tiri liberi: 21 / 28 – Rimbalzi: 34 10 + 24 (Xavier Johnson 15) – Assist: 17 (Jordan Floyd 5).
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy