Supercoppa A2 – Ferrara, il cuore non basta. Thomas trascina Scafati in finale

La Givova fatica tantissimo contro una Top Secret ridotta ai minimi termini ma dal cuore enorme. L’ala americana decisiva nell’ultimo quarto per il 73-65 finale

di Andrea Mainardi

Pur sudando le proverbiali sette camicie, la Givova conferma i favori del pronostico battendo Ferrara e garantendosi quindi l’accesso alla finalissima contro Forlì. Grandi applausi vanno però soprattutto alla Top Secret che va molto vicina a bissare l’impresa di ieri restando in partita praticamente fino all’ultimo minuto di gioco. Senza Pacher, Hasbrouck e dopo aver perso quasi subito anche Vencato, i ragazzi di coach Leka hanno ancora una volta onorato la maglia riempiendo d’orgoglio tutti i tifosi estensi.

Ferrara deve quasi subito fare a meno di Fantoni per problemi di falli, riuscendo però a compensare con l’ardore difensivo anche le tante triple aperte sbagliate. Scafati dal canto suo prova ad imporsi con l’esperienza di Marino ed il buon impatto di Musso e Cucci dalla panchina, che permettono ai campani di chiudere avanti 22-17 il primo quarto.
Ancora Musso dalla distanza colpisce così come Ebeling. La partita non è certo spettacolare con la Top Secret che resta incollata agli avversari trascinata dalle triple di Baldassarre e Zampini. Coach Finelli deve fare i conti con i problemi di falli i Thomas e l’inconsistenza di Culpepper che fanni sì che il match resti equilibrato anche una volta giunto l’intervallo (33-31).

Alla ripresa c’è la fiammata della Givova con Thomas dalla media e Benvenuti dall’arco per il +8. Anche Culpepper inizia a far vedere cose interessanti ma dalla seconda metà del quarto Ferrara entra in ritmo. Fantoni ruggisce sotto canestro, Ebeling colpisce da tre e Filoni appoggia il pari a quota 45. Addirittura i biancoazzurri trovano il clamoroso vantaggio con Zampini ed i liberi di Panni e Baldassarre che fanno volare la Top Secret sul 50-54 di fine terzo parziale. Scafati traballa in maniera pericolosa toccando anche il -6, ci pensano allora Musso e Sergio con la loro esperienza a caricarsi la squadra sulle spalle rimontando fino al pari 59 al 34′. Per Ferrara anche Baldassarre finisce ko mentre Panni esce per falli. Nonostante tutto la resilienza estense è ammirevole con i biancoazzurri che reggono fino al 65 pari per merito della tripla di Ebeling. La differenza nel finale la fa Thomas con la sua mano fatata: prima segna un libero e subito dopo il rimbalzo offensivo di Benvenuti insacca una tripla senza alcun senso logico per il decisivo +4. Ferrara no e ha più e Scafati dalla lunetta mette in cassaforte la vittoria per il 73-65 conclusivo.

Givova Scafati – Top Secret Ferrara 73-65 (22-17, 11-14, 17-23, 23-11)
Givova Scafati: Charles Thomas 20 (7/8, 1/1), Bernardo Musso 14 (2/5, 2/5), Randy Culpepper 12 (3/6, 0/5), Lorenzo Benvenuti 9 (2/3, 1/1), Luigi Sergio 7 (2/5, 1/6), Tommaso Marino 4 (0/1, 1/3), Riccardo Rossato 4 (1/3, 0/3), Valerio Cucci 3 (1/7, 0/1), Antonino Sabatino 0 (0/0, 0/0), Vincenzo Festinese 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 19 / 28 – Rimbalzi: 36 8 + 28 (Randy Culpepper, Luigi Sergio 7) – Assist: 9 (Riccardo Rossato 3).

Top Secret Ferrara: Patrick Baldassarre 16 (2/4, 3/7), Federico Zampini 12 (3/7, 2/10), Michele Ebeling 11 (1/2, 3/9), Tommaso Fantoni 10 (4/8, 0/0), Alessandro Panni 8 (1/2, 0/4), Niccolò Filoni 6 (3/4, 0/3), Luca Vencato 2 (0/2, 0/0), Pietro Ugolini 0 (0/0, 0/0), Matteo Fabbri 0 (0/0, 0/0), Ricci filippo Galliera 0 (0/0, 0/0), A.j. Pacher 0 (0/0, 0/0), Alessio Petrolati 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 22 – Rimbalzi: 43 12 + 31 (Federico Zampini 11) – Assist: 14 (Patrick Baldassarre, Tommaso Fantoni, Alessandro Panni 3)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy