Supercoppa A2 – Thomas trascina Scafati, Rieti battuta al fotofinish

Thomas guida Scafati al successo. Rieti battuta 69-65.

di La Redazione

ARTICOLO A CURA DI LUCA DI MAIO

NPC Rieti – Givova Scafati 65-69 (12-22, 16-16, 19-16, 18-15)

NPC Rieti: Steve Taylor 13 (5/9, 1/6), Dalton Pepper 13 (5/9, 0/3), Carlo Fumagalli 12 (3/3, 2/2), Quirino De laurentiis 10 (5/7, 0/2), Giacomo Sanguinetti 10 (2/6, 2/4), Francesco Stefanelli 4 (1/2, 0/2), Claudio Tommasini 3 (1/2, 0/4), Riziero Ponziani 0 (0/1, 0/0), Alessandro Sperduto 0 (0/0, 0/1), Nikola Nonkovic 0 (0/0, 0/0), Alessio Fruscoloni 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 6 / 14 – Rimbalzi: 33 8 + 25 (Steve Taylor 12) – Assist: 12 (Claudio Tommasini 4)

Givova Scafati: Charles Thomas 19 (4/7, 1/4), Bernardo Musso 13 (2/3, 3/6), Riccardo Rossato 13 (4/7, 1/2), Randy Culpepper 8 (2/4, 1/4), Lorenzo Benvenuti 6 (2/4, 0/1), Tommaso Marino 4 (0/0, 1/1), Luigi Sergio 4 (1/3, 0/3), Valerio Cucci 2 (1/4, 0/2), Antonino Sabatino 0 (0/0, 0/1), Vincenzo Festinese 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 16 / 21 – Rimbalzi: 33 7 + 26 (Lorenzo Benvenuti 9) – Assist: 13 (Riccardo Rossato, Tommaso Marino, Valerio Cucci 3)

Dopo la convincente vittoria del Palamangano su Napoli, Scafati, con Culpepper ancora fuori dal quintetto iniziale, trova sulla sua strada la NPC Rieti degli ex Tommasini e Sanguinetti che ha superato fuori casa l’ostacolo Eurobasket Roma. La vincente del match di stasera affronterà in semifinale la vincente delle ore 21:00 tra Ferrara e Cento.

Inizio di gara molto equilibrato con Pepper che porta avanti Rieti prima che Scafati dia inizio ad una minifuga con Marino ed un Benvenuti ispirato che portano i loro a +8 al primo timeout. Culpepper subentra e si fa subito sentire con una tripla che permette a Scafati di chiudere sul 12-22 alla pausa breve.

Nel secondo quarto coach Rossi mette dentro Taylor e si vede: al momento del timeout chiamato da Scafati Rieti ha accorciato sul -7. Finelli corre ai ripari e rimette dentro Thomas con Scafati che riesce a mantenere le distanze senza mai riuscire ad ampliarle soprattutto per gli errori dalla lunetta, la tripla di Sanguinetti e un Taylor che si prende la scena. Fase finale del quarto piena di errori per le due compagini prima che Marino e Thomas portino Scafati negli spogliatoi su un punteggio rassicurante: il tabellone dice 28-38.

Stefanelli apre il terzo quarto con i due liberi prima che Musso risponda subito da 3 ed apra il break di Scafati con Sergio e Thomas che non sbagliano dalla lunetta e portano al massimo vantaggio di +15 per la Givova. Da questo momento in poi la partita sembra avere una sterzata favorevole per Rieti con il gioco da 3 di Pepper e le triple di Taylor e Fumagalli che riaprono la partita con un parziale di 11-0 stoppato da Culpepper. Sul 45-49 Musso sfrutta prima l’errore di Rieti in fase di possesso e poi piazza la tripla che riporta la “tranquillità” del +9 fra le fila gialloblù. Alla sirena la partita è ancora aperta con una NPC dura a cadere:47-54.

La tripla di Sanguinetti apre le danze dell’ultimo quarto e dopo 2 minuti Rieti prima completa la grande rimonta con la tripla di Fumagalli e poi si porta addirittura avanti con De Laurentiis: 57-55. Rossato ristabilisce l’equilibrio, Thomas la ribalta e di nuovo Rossato sfrutta l’erroraccio di Fumagalli e allunga sul +4. Botta e risposta fra Taylor e Thomas che precede la tripla fondamentale di Rossato per Scafati prima dell’ultimo timeout. Alla ripartenza le due squadre sono mentalmente e fisicamente stanche: ai liberi Thomas non sbaglia, Taylor sì, ma sono troppe le palle perse da Scafati che Rieti non riesce comunque a sfruttare. La grande partita di Fumagalli e Taylor non impedisce alla Givova Scafati di proseguire il suo cammino in Supercoppa, in attesa “della forma migliore di Randy Culpepper” come affermato da coach Finelli nell’intervista a bordocampo. Scafati s’impone per 69-65.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy