Supercoppa LNP – Assigeco straripante, vittoria netta con la Juvi Cremona

0

Ottima prestazione dell’UCC Assigeco Piacenza che batte comodamente Ferraroni JuVi Cremona Basket nella terza ed ultima partita di Supercoppa. I padroni di casa si presentano al match dopo due test convincenti: la settimana scorsa la squadra ha perso di misura contro Blu Basket Treviglio, mentre mercoledì è arrivato il primo trionfo stagionale contro la Vanoli Basket Cremona. Gli ospiti sono ancora alla ricerca della prima vittoria stagionale, ma a differenza delle altre due partite di Supercoppa non hanno mai dato l’impressione di poter incidere sul match. Il canovaccio della partita appare chiaro fin dai primi minuti, con i biancorossoblù che difendono aggressivi e sfruttano al meglio le tante palle perse della formazione cremonese. Altro aspetto positivo è l’equilibrio nel gioco offensivo dei ragazzi di Stefano Salieri, con tutti e cinque i titolari in doppia cifra per punti segnati. Nonostante la grande prova l’Assigeco termina al secondo posto del girone, per cui non proseguirà il percorso in Supercoppa. Nonostante la mancata qualificazione restano gli ottimi segnali dati dalla squadra in queste tre complicate partite prima dell’inizio ufficiale del campionato.

PRIMO QUARTO

Ci pensa Pascolo ad aprire le danze con una conclusione mancina in avvicinamento, ma arriva la pronta replica di Iannuzzi dopo una finta in area. Lo stesso Pascolo sigla altri due canestri nei primi minuti, entrambi con l’assistenza del capitano Gherardo Sabatini. Partenza forte Assigeco e primo timeout JuVi sul punteggio di 8-2. Al rientro in campo continua il dominio dei padroni di casa, con Gajic e Miaschi che mandano a bersaglio due conclusioni dall’arco. Allen segna i primi punti della sua partita con un sottomano in semi-transizione, ma l’attacco Assigeco continua a funzionare a meraviglia: altri 5 punti di Miaschi e grande schiacciata in reverse di Skeens che va a chiudere in maniera spettacolare un contropiede. Assigeco Piacenza sul 23-4 e JuVi Cremona che fatica a scardinare la difesa aggressiva dei ragazzi di coach Salieri. La formazione cremonese alza i giri del motore e firma un mini-parziale di 0-5 sotto i colpi di Allen e Blake, ma l’Assigeco continua trovare il fondo della retina con una tripla di Querci dall’angolo. Gran canestro al ferro di Boglio, ma Pascolo chiude il quarto con un morbido floater sulla sirena che sigla il 30 -14 per l’Assigeco.

SECONDO QUARTO

I padroni di casa riprendono forte con la seconda tripla della serata di Querci. Giulietti risponde per le file della JuVi approfittando di una rara disattenzione della difesa piacentina. Il capitano Sabatini si mette in proprio e conclude al ferro con un layup mancino, ma Milovanovic risponde con un canestro speculare. Il capitano Assigeco si fa vedere anche da dietro l’arco: manda a bersaglio una tripla e permette ai suoi di mantenere un buon vataggio sugli ospiti: 38-22 per la squadra di Salieri, che approfitta delle tante palle perse di Cremona. Skeens va ad appoggiare due punti al tabellone dopo un rimbalzo in attacco, ma sale in cattedra Milovanovic che firma il ritorno in partita della JuVi con tre triple consecutive. Ci pensa ancora Gajic ad allungare sul 45-31 con una conclusione dal semiangolo, primo giocatore dell’Assigeco ad andare in doppia cifra per punti segnati. Anche Skeens raggiunge quota dieci poco dopo mettendo in mostra tutte le sue qualità. Il centro americano va prima a segno con un gancio mancino, poi conclude con una clamorosa schiacciata il preciso lob di Sabatini. Punteggio sul 51-33 in favore dell’Assigeco Piacenza e squadre che tornano negli spogliatoi per l’intervallo.

TERZO QUARTO

I padroni di casa iniziano bene il quarto, Sabatini scippa Reati a metacampo e va a chiudere con un sottomano incontrastato. Un ispiratissimo Miaschi continua a mettere in mosra il suo repertorio offensivo con quattro punti consecutivi, risposta per le file della JuVi con la tripla di Blake che cerca di riscattare un primo tempo opaco. Altra giocata spettacolare di Brady Skeens, con il centro che va a stoppare con veemenza un tentativo di sottomano al ferro di Allen. Blake silenzia il Palabanca con un’altra conclusione da tre, ma Gajic risponde con la stessa moneta mandando a bersaglio uno stepback dall’altissimo coefficiente di difficoltà: punteggio sul 60-41. Brady Skeens continua a regalare ai tifosi giocate da stropicciarsi gli occhi: rimanda al mittente un’altra conclusione di Allen e pochi minuti dopo inchioda la schiacciata su un’impotente Iannuzzi, andando a convertire il tiro libero supplementare. Anche Pascolo raggiunge la doppia cifra appoggiando al tabellone due punti facili dopo una serie di rimbalzi d’attacco. 70-46 e massimo vantaggio assigeco. Sostituito Pascolo accompagnato dagli applausi del Palabanca e spazio all’esordio stagionale di Gherardini, che fa anche in tempo a stoppare in area l’ultimo tentativo del quarto da parte di Boglio.

QUARTO QUARTO

Skeens stupisce tutti mandando a bersaglio una tripla e suggerendo ai tifosi piacentini un potenziale offensivo nascosto che renderebbe il giocatore ancora più letale. Reati e Milovanovic riavvicinano gli ospiti con una serie di conclusioni da dietro l’arco, ma Miaschi dimostra di non essere da meno e segna due canestri vitali dal perimetro. Boglio e Milovanovic continuano a trovare il fondo della retina, riavvicinando la JuVi Cremona sul -21. Timeout per Stefano Salieri, che non vuole che la squadra dilapidi il vantaggio accumulato finora. Rientra in campo Sabatini sul punteggio di 79-61 per i suoi, rimandato in campo per il finale di partita. Esordio assoluto in serie A2 anche per Milos Joksimovic, che concede un po’ di meritato riposo ad un fenomenale Brady Skeens da 20 punti e 14 rimbalzi. Altra tripla di Sabatini che chiude definitivamente il sipario sul match. Assigeco che amministra comodamente il vantaggio negli ultimi possessi fino al suono della sirena che chiude il match sul punteggio di 89-72.  

DATI STATISTICI

UCC Assigeco Piacenza: Gherardo Sabatini  17 (3/6, 2/3), Nemanjia Gajic 16 (0/2, 4/7), Brady Skeens 20 (7/9, 1/1), Jacopo Soviero 0 (0/0), Federico Miaschi 18 (2/7, 4/10), Lorenzo Querci 6 (0/2, 2/4), Davide Pascolo 10 (5/9, 0/0), Alessandro Morgillo 0 (0/0), Matteo Gherardini 2 (1/1), Milos Joksimovic 0 (0/1 da tre), Giorgio Franceschi NE

All.: Stefano Salieri (assistenti: Fabio Farina, Humberto Alejandro Manzo)

Ferraroni JuVi Cremona Basket: Gabriele Spizzichini 0 (0/3 da tre), Brayon Blake 9 (1/3, 2/5), Antonio Iannuzzi 4 (2/4, 0/0), Ferdinando Nasello 4 (2/5, 0/1), Davide Reati 6 (0/1, 2/4), Alfredo Boglio 10 (2/3, 2/4), Niccolò Giulietti 10 (2/2, 2/3), Marko Milovanovic 17 (1/2, 5/8), Trevon Allen 12 (3/9, 1/5), Luca Vincini 0 (0/1 da due)

All.: Alessandro Crotti (assistenti: Gianluca De Gennaro, Elvis Vacchelli)

DICHIARAZIONE ALLENATORE:

“E’ stata una partita quasi perfetta ma non bisogna esaltarsi troppo, c’è ancora tanto lavoro da fare. Abbiamo subito un po’ troppo a rimbalzo, e dobbiamo avere una migliore gestione di gioco in alcune situazioni. Inoltre dobbiamo avere più accortezza a fermare la palla quando gli altri giocano in contropiede. Queste sono le cose su cui dobbiamo ancora migliorare e lavorare. A parte questo parliamo di una partita molto positiva, abbiamo fatto un altro passo avanti in vista del campionato, questo è sempre stato il nostro obiettivo. Abbiamo fatto bene anche a livello di velocità, 32 punti in contropiede contando solo primi due quarti. Se attacchiamo senza fermare il palleggio lo facciamo sempre in maniera egregia, questo è un aspetto importante. Sono sicuramente soddisfatto di questo trittico di Supercoppa, c’è stato un migliorameto costante in ogni partita. Nonostante questo ci sono ancora situazioni in cui dobbiamo crescere, in campionato nessuno ti regala nulla.”

Uff.Stampa Assigeco Piacenza