Supercoppa LNP – Cantù non brilla ma passa a Trapani e si qualifica per le Final Four

0

L’Acqua S.Bernardo Pallacanestro Cantù parte bene, poi soffre, ma alla fine passa sul parquet del PalaConad di Trapani contro una coriacea 2B Control. I biancoblù staccano il pass delle Final Four di Supercoppa LNP, che si terranno il 23 e il 24 settembre a Forlì. Venerdì alle 21 gli uomini di coach Meo Sacchetti affronteranno in semifinale la Vanoli Cremona, che nel frattempo ha vinto contro la Tramec Cento per 62-74. L’altra semifinale, alle 18.45, metterà di fronte l’Apu Old Wild West Udine (80-65 con la Stella Azzurra Roma) e l’Allianz Pazienza San Severo (83-72 con la Kienergia Rieti).

La cronaca: apre subito Stefanelli con due bombe (0-6). Trapani appare in confusione, è fallosa e forza troppo al tiro. Rogic dalla lunetta, Hunt (canestro più libero) e Baldi Rossi da fuori volano sul 2-14. I locali si riorganizzano in difesa e provano a ricucire: break di 8-5 impreziosito dalle triple di Mollura e Jenkins (10-19). Palla persa di Bucarelli, Jenkins lancia Tsetserokou che schiaccia per il -6 (13-19). Cantù cala e Jenkins fa la voce grossa in contropiede. Due transizioni di fila dell’americano portano agli scarichi su Mollura e Romeo, che dalla lunga distanza impattano: 19-19. Ancora Mollura in contropiede per il sorpasso siculo: 21-20. Chiude il quarto Romeo sul 23-20.

Trapani morde in difesa e punge in attacco, portandosi sul +7, poi Severini dà il via alla rimonta che vale il controsorpasso (29-30). Baldi Rossi è già in doppia cifra dopo 13’ (12 punti). La 2B Control spinge fino al 37-34, ma Severini impatta con la sua seconda bomba e va anche lui in doppia cifra (10). Botta e risposta da fuori tra Jenkins e Baldi Rossi, poi Rogic per il 40-42. Squadre all’intervallo sul 42-46.

Avvio equilibrato al rientro in campo con il 6-6 che si traduce nel 48-52 del 24’. Segue un parziale di 5-2 per i trapanesi che si rifanno sotto in contropiede con Massone e Mollura (53-54). Tanti errori da una parte e dall’altra con 14 palle perse per squadra dopo 29’. Con i canturini già in bonus, Dieng firma nell’ultimo minuto un break di 6-0 da tre e dalla lunetta (59-57 del 30’).

I siciliani partono subito aggressivi con Romeo e Tsetserukou sugli scudi: 67-61. Segue un parziale di 0-10 per i canturini con Hunt, Rogic e Severini, ma Mollura timbra con canestro più libero (70-71). Baldi Rossi sbaglia l’azione del 72-76 a 3’’ dalla sirena, poi il ferro salva Cantù sul tiro da tre allo scadere di Massone. Finisce 72-74 per l’Acqua S.Bernardo.

Parziali: 23-20, 19-26, 17-11, 13-17.

2B Control Trapani: Carter 4, Massone 10, Mollura 18, Jenkins 13, Dieng 11; Tsetserukou 5, Guaiana, Romeo 11, Minore, Basciano. N.e.: Kovachev, Dancetovic. All.: Parente

Acqua S.Bernardo Cantù: Rogic 12, Stefanelli 13, Nikolic, Baldi Rossi 20, Hunt 9; Pini 3, Da Ros 2, Bucarelli 5, Severini 10. N.e.: Borsani. All.: Sacchetti

Uff.Stampa Pall.Cantù