Supercoppa LNP – Impresa San Severo, eliminata Udine in semifinale

0

Prima sconfitta in Supercoppa LNP per l’Apu Old Wild West Udine. Questa sera all’Unieuro Arena di Forlì i bianconeri sono incappati in un ko di misura (71-69) contro Allianz Pazienza San Severo, che si qualifica per la finale del trofeo dove troverà la vincente di Pallacanestro Cantù-Vanoli Cremona. Mvp bianconero Keshun Sherrill, autore di una prestazione da 18 punti, per una valutazione complessiva di 15.

In attesa di veder esordire Briscoe, coach Matteo Boniciolli schiera il quintetto formato da Sherrill, Nobile, Gaspardo, Antonutti e Cusin. Nobile sblocca l’incontro dall’arco (0-3), ma nei due minuti successivi Allianz Pazienza ribalta la situazione con Fabi (tripla) e Lupusor (5-3). A metà periodo i pugliesi si portano sul +4 con Bogliardi (9-5) e un minuto dopo incrementano il vantaggio grazie alla tripla di Daniel (12-7). A tre minuti dalla fine Cusin si scatena: sono 6 i punti messi a segno dal centro pordenonese che consente all’Old Wild West di tornare avanti (12-13), ma nel finale di periodo i gialloneri tornano avanti con Fabi (tripla) e Ly-Lee (17-13). In avvio di secondo quarto l’Apu accorcia con Mussini, che sigla i suoi primi tre punti (17-16) e due minuti più tardi Esposito riporta i bianconeri sul -1 (17-18). L’operazione sorpasso però non riesce e a metà periodo i foggiani sono di nuovo avanti di 3 lunghezze (24-21) con Bogliardi che fa 2/3 dalla lunetta (fallo di Nobile). A poco più di 3 minuti dall’intervallo lungo Bogliardi infila la tripla del +6 (29-23) e un minuto dopo l’ex Fabi punisce ancora dall’arco per il +7 (32-25). Il team di Pilot continua a comandare la partita e a un minuto dal termine del secondo quarto Lupusor incrementa il bottino dei Neri (35-27). Proprio allo scadere Sherrill limita il passivo (35-29).

In apertura di terzo periodo l’Apu annulla lo svantaggio con Mian e Sherrill, entrambi a segno dall’arco (35-35). Ancora una volta, però, il sorpasso non riesce: San Severo torna subito avanti con Daniel (38-35) e tra il terzo e il quarto minuto di gioco impone un parziale di 8-0 ai friulani (48-38). A metà periodo Pellegrino interrompe la striscia dei Neri (48-40), che però non vanno sul +11 con la tripla di Sabatino dall’angolo (51-40). Nella seconda metà del quarto l’Old Wild West ritrova intensità e velocità e punto dopo punto costruisce la sua rimonta: a 40 secondi dalla terza sirena Nobile va a segno e subisce il fallo di Ly-Lee (1/1) riaprendo l’incontro (53-51). In avvio di ultima frazione Antonutti impatta (53-53) e dopo due minuti riesce a riportare in vantaggio i bianconeri trasformando entrambi i liberi concessi dalla terna arbitrale per fallo di Sabatino (55-57). Cepic riporta avanti i suoi (60-57) e a 4 minuti e 30 secondi dalla fine del match l’Allianz Pazienza è di nuovo avanti di 4 punti con Lupusor (65-61). L’Old Wild West accorcia con Gaspardo che realizza i primi due punti della serata (65-63) e trasforma il libero concesso per fallo di Bogliardi (65-64). A 58 secondi dal termine dell’incontro Sherrill azzera il gap (68-68). In seguito Daniel fa 1/2 dalla lunetta (fallo di Mian, 69-68) e Sabatino mette a segno 2 punti pesantissimi a 7 secondi dall’ultima sirena (71-68). Daniel commette fallo su Sherrill (1/2, 71-69) e i bianconeri nel finale falliscono l’aggancio.

ALLIANZ PAZIENZA SAN SEVERO – APU OLD WILD WEST UDINE 71-69

(17-13, 35-29, 53-51)

ALLIANZ PAZIENZA SAN SEVERO: Wilson, Cepic 7 punti, Lupusor 13, Sabatino 8, Ly-Lee 7, Fabi 9, Bogliardi 16, Daniel 9, Petrusevski, Arnaldo. All. Damiano Pilot.

APU OLD WILD WEST UDINE: Mussini 8 punti, Palumbo 1, Mian 8, Antonutti 11, Gaspardo 3, Cusin 10, Fantoma ne, Esposito 2, Nobile 6, Pellegrino 2, Sherrill 18. All. Matteo Boniciolli.

Arbitri: Boscolo, Alfio, Centonza.

Uscito per cinque falli: nessuno.

Uff.stampa apu udine