Supercoppa LNP – Pistoia sbanca Chiusi e si riscatta

0

La Giorgio Tesi Group Pistoia conquista la prima vittoria della nuova stagione, espugnando con merito il parquet dell’Umana Chiusi con il punteggio di 68-74. Nella seconda giornata del girone bianco di Supercoppa A2 Old Wild West, i biancorossi di coach Brienza, ancora privi del faro Saccaggi, disputano una prestazione di sostanza, trascinati da un Varnado in grande spolvero (24+9). Nell’ultimo quarto qualche brivido di troppo sul tentativo di rimonta senese, ma la squadra non perde la testa e porta a casa i due punti che la tengono in corsa per il passaggio del turno.

PRIMO TEMPO. Avvio di gara a ritmi lenti: Pistoia si porta avanti con i centri di Varnado e Del Chiaro nel pitturato (4-6), Chiusi risponde con la bomba di Medford subito imitato da uno scatenato Varnado. I biancorossi tengono il comando con 4 punti filati di Huggins, prima del sorpasso firmato dall’ex Bolpin. Nel finale Pollone accorcia dall’arco: 18-16.

La bomba di Allinei e la discesa di Pollone riportano avanti i pistoiesi, mentre i locali rispondono con Donzelli e Possamai. La nuova fiammata di Huggins (primo ad arrivare in doppia cifra) vale il +5, prima del clamoroso gioco da 4 punti di Medford. Varnado non vuole essere da meno e piazza un 2+1, con Pistoia che vola sulle ali dei propri Usa. Chiusi non molla e impatta sul 36 pari, ma nel finale è ancora Varnado a salire in cattedra di prepotenza: 36-41 all’intervallo.

SECONDO TEMPO. Si riparte da dove si era interrotto ovvero nel segno di Varnado, che ne mette altri cinque trascinando i suoi al massimo vantaggio (+11) prima del minibreak senese (4-0). Del Chiaro fa prendere il largo a Pistoia mettendo anche a segno la sua prima tripla in A2, poi sono Allinei e Pollone a puntellare il vantaggio che arriva anche a 16 lunghezze. Chiusi sbatte sulla difesa e non riesce a rientrare: 47-63.

I locali provano a scuotersi con un parziale di 6-0, coach Brienza prova la carta del time-out ma la retina non si muove e così è Bolpin a riavvicinare ulteriormente i suoi. Dopo 6′ di sofferenza è Della Rosa dalla lunetta a rompere la maledizione, ma Chiusi è ormai tornata a contatto. Pistoia trova una tripla di Pollone che vale oro, ma due recuperate della difesa senese valgono il -2 a 1’11” dalla fine. Del Chiaro fa centro sull’assist di Huggins, poi è lo stesso Huggins a sigillare la vittoria dalla lunetta. Finisce 68-74.

UMANA CHIUSI GIORGIO TESI GROUP PISTOIA 68-74
(18-16, 36-41, 47-63)
CHIUSI Cavalloro, Candotto 3, Van Eyck 2, Medford 16, Bolpin 14, Braccagni, Porfilio 2, Martini 4, Donzelli 8, Bozzetto 12, Lazzeri, Possamai 7. All. Bassi.
PISTOIA Della Rosa 2, Lurini ne, Huggins 16, Cemmi ne, Del Chiaro 11, Magro 3, Allinei 5, Pollone 12, Varnado 24, Wheatle. All. Brienza.
ARBITRI Ursi, Miniati, Marzulli.
NOTE Parziali: 18-16, 18-25, 11-22, 21-11.

Uff.Stampa Pistoia Basket