SUPERCOPPA LNP – Verona supera Orzinuovi e passa il turno

0
Exif_JPEG_420

Tezenis Verona – Agribertocchi Orzinuovi 74-68 (14-18; 33-36; 50-47)

Verona vince in volata contro un Orzinuovi coraggiosa. Tanto da lavorare per entrambe le squadre, che comunque nel secondo tempo hanno dato vita a una gara intensa e piacevole.

Dopo il canestro inaugurale di Esposito, Orzinuovi scatta subito con un break di 8-0 corroborato da Zugno, Brown e Wesson. Verona peraltro risponde subito presente: contro parziale di 6-2 cesellato dagli americani e da Penna. La Tezenis ha un Udom particolarmente attivo sulle linee di passaggio e uno Stefanelli energetico dalla panchina. Tuttavia l’Agribertocchi, che perde Leonzio per un infortunio al ginocchio, ha sempre la risposta pronta e arma la mano di Bertini e Alessandrini scappando sul +6 (18-12). Murphy rintuzza dalla lunetta ma i padroni di casa faticano in attacco e a rimbalzo: 18-14 Verona a fine primo quarto.

Zugno e Alessandrini inaugurano il secondo periodo spingendo Orzinuovi a +7 (23-16). La contro reazione veronese è affidata all’esplosività di Esposito e alla doppia puntura dall’angolo di Gajic per la parità a 23. Verona prova ad aumentare l’intensità difensiva e trova un paio di tiri da fuori da Murphy e Udom. Ma l’Agribertocchi non molla la presa, domina a rimbalzo, cavalca la vena di Zugno e ha sostanza da Donzelli e Wesson, andando a riposo sul +3 (36-33).

Alla ripresa delle operazioni, Wesson e Brown fanno la voce grossa vicino a canestro. La Tezenis si aggrappa all’energia contagiosa di Esposito e all’intraprendenza – sia pur con alterna fortuna – di DeVoe restando aggrappata alla gara sul -2 (39-41). I padroni di casa alzano il livello fisico, DeVoe e Murphy mettono punti, Bartoli sciorina la schiacciata del match e Verona ribalta con un 9-0 per il +7 (48-41). Gli ospiti rimediano con l’ultimo tiro di Gasparin e rimangono a contatto: 50-47 Tezenis dopo 30′.

Inizio di quarto periodo equilibrato: Massone e Bertini si scambiano fendenti, Ndzie è presente a rimbalzo. DeVoe prova a spezzare l’equilibrio col tiro pesante, Stefanelli lo imita: +9 (60-51) per i gialloblù di casa. A lanciare la riscossa ci pensa un ottimo Bertini con due canestri che costringono Ramagli al timeout di emergenza. Quando Wesson e Zugno colpiscono, Orzinuovi torna in un amen a -1 (61-62). Penna e Murphy rimettono un po’ di distanza tra le due squadre. È peraltro il solito Zugno, insieme a Brown, a rispondere a DeVoe e mantenere a contatto i suoi. Il finale è di Penna e DeVoe: attacco e difesa, i due mettono i tasselli decisivi per la vittoria finale.

Tabellini.

Verona: Penna 10, DeVoe 16, Udom 5, Esposito 10, Murphy 13, Massone 3, Stefanelli 7, Gajic 6, Bartoli 2, Gazzotti 2.

Orzinuovi: Zugno 15, Bertini 9, Wesson 16, Donzelli 5, Brown 10, Leonzio, Alessandrini 6, Gasparin 4, Trapani 1, Ndzie 2.