Trapani cuore e carattere, piega Biella e torna al successo

Trapani cuore e carattere, piega Biella e torna al successo

Dopo il passo falso di Napoli la Pallacanestrro Trapani rialza la testa e con una prova di carattere ed energia fa fuori la corazzata Biella, rilanciandosi in classifica.

di Michele Maltese

Pallacanestro Trapani – Edilnol Biella 73-69 (12-15,35-34,53-53)

Pallacanestro Trapani: Goins 10, Renzi 16, Spizzichini 12, Mollura 7, Corbett 13, Palermo 9, Nwouhocha 4, Bonacini 2.

Edilnol Biella : Donzelli 4, Omogbo 5, Barbate 3, Bortolani 11, Saccaggi 14, Lombardi 13,Massone 6, Polite 13

Inizio dinamico da entrambi i fronti, con tutte e due le formazioni subito cariche di energia ma anche molto attente in difesa. 4-6 dopo i primi cinque minuti, con Biella che lavora bene anche a rimbalzo e in transizione sa far male con Polite e Donzelli. Renzi e Spizzichini trovano buone soluzioni sotto le plance tenendo il passo dei piemontesi, che nel finale peró trovano un paio di squilli di Lombardi per restare avanti alla prima sirena sul 12-15

Due liberi di Palermo in avvio riportano i locali sul -1 ma Lombardi é caldissimo e mette a segno la prima tripla di serata. Trapani perde un po il filo, regala un paio di banali infrazioni e concede a Massone e ancora a Lombardi di premere in avanti lasciando a Biella il primo strappo della serata sul 14-22 al 13′. Un minuto dopo arriva anche il +10, sul 16-26 con Trapani poco efficace in difesa e del tutto inesistente dal perimetro, che al 15′ si trova sotto 19-28. Parente prova a mischiare un po le carte attingendo a piene mani alla sua panchina, e incassa la prima tripla di serata di Renzi. Il capitano granata prova a tirare la carretta costruendosi anche i liberi del – 3 ad un minuto dalla fine sul 29-32. É la sveglia per i granata, che difendono al meglio e con un finale di fuoco trovano altre due triple di Corbett, di cui l’ultima sulla sirena che vale il sorpasso locale sul 35-34, che manda tutti negli spogliatoi.

Dopo averla rimessa in piedi Trapani prova a tenere alta l’energia anche in avvio di terzo periodo, dove Spizzichini e il ritrovato Goins fanno male alla difesa ospite, allungando sul 46-39 al 25′. Biella tira un po il fiato, forzando un po troppo e finendo nella morsa della difesa locale. Massone e Lombardi ritrovano un po continuità nei due minuti finali, ricucendo lo strappo e tornando a – 3 sul 51-48. Trapani non tiene e prima Barbante da tre e poi Massone sulla sirena, riagganciano i granata fino al 53-53 alla fine del terzo periodo.

Ad uscire meglio dall’ultima pausa é ancora Trapani che con Nwohouocha e la tripla di Spizzhichini firma un 5-0 pesante in avvio di ultimo quarto che chiama coach Galbiati subito al timeout. Biella non vede il canestro per tre minuti, e un gioco da tre punti di Mollura allunga ancora il gap sul 61-53 al 34′. Bortolani trova tre liberi in serie che spezzano l’incantesimo in attacco per Biella che al 35′ resta peró ancora dietro sul 65-56, dopo il piazzato di Corbett. Biella é sfilacciata, perde Omogbo per 5 falli ma trova una tripla di speranza di Polite per restare ancora in scia. Il match infatti é ben lontano dal traguardo, e quando Saccaggi si accende rimette in corsa i suo in un amen, con un gioco da tre punti e una tripla pesante che riaprono i giochi sul 67-65 a 3.30 dalla fine. Timeout immediato di coach Parente e reazione lampo di Renzi e Corbett per un 4-0 granata di speranza. 71-67 al 38′ con Biella che dalla lunetta dimezza sul -2. Ultimo minuto di fuoco, Trapani fallisce un doppio attacco e Bortolani prima e Saccaggi poi mancano la tripla del sorpasso, lasciando a Trapani il possesso a 3 secondi dalla fine sul 71-69. Fallo immediato di Pollone su Palermo che stampa il 2/2 dalla lunetta che mette il timbro al successo granata per 73-69

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy