Trapani piazza il primo squillo e abbatte Cento

0

Vittoria abbastanza tranquilla per la Pallacanestro Trapani nel primo impegno del girone azzurro, superando la Baltur Cento in un match condotto senza troppi affanni dall’ inizio alla fine.

Pallacanestro Trapani – Baltur Cento 80-61 ( 32-20, 44-32, 59-52)

Pallacanestro Trapani: Mollura 15, Corbett 13, Renzi 13, Spizzichino 12, Miller 10, Erkmaa 9, Palermo 6, Nwohuocha 2 Baltur

Cento: Peric 21, Fallucca 9, Leonzio 8, Petrovic 8, Gasparin 7, Berti 2, Moreno 2, Ranuzzi 2, Jurktamann 2

Nel giorno della liberazione inizia la seconda fase del campionato di A2, con la Pallacanestrro Trapani che ospita Cento nella prima giornata del gruppo Azzurro, alla caccia di un posto nei play-off e con la matematica salvezza raggiunta. Davanti ai consueti pochi intimi del Palaconad, Trapani parte bene, con un Miller subito protagonista in attacco insieme a Palermo e Corbett, che dopo i primi 3 minuti allungano subito sul 10-3. Fallucca prova a tenere in scia i suoi, accorciando con la tripla del 14-10 al 5′ minuto trovando qualche soluzione dalla distanza, ma anche da sotto con un super Peric. Trapani riaccende subito i motori e nel finale di primo tempo affonda i colpi sopratutto da oltre l’arco, con 6 su 8 nel primo quarto, con Spizzichini, Mollura ed Erkmaa, per il 30-17 ad 1 minuto dal termine, che diventa 32-20 alla prima sirena. Nel secondo quarto Trapani allunga il suo quintetto mandando in campo Renzi e Nwohuocha che tengono a bada Peric sotto canestro. Fase ricca di errori con entrambe le formazioni che rovinano le loro percentuali al tiro, ma permettono comunque a Trapani di conservare il buon margine sul 35-22 al 15′ minuto. Tanto ritmo ma anche tanta confusione in campo nel finale di un secondo quarto di certo non esaltante, in cui Cento riesce a racimolare qualche libero senza incidere più di tanto. Trapani resta in controllo e va al riposo lungo sul 44-32 Il piazzato di Corbett apre il terzo periodo, con Cento che resta Peric dipendente, e Trapani più dinamica e pimpante, toccando il 51-36 al 23′. I ragazzi di coach Mecacchi restano a zona in difesa, ma i granata sanno comunque aggirarla, mentre gli ospiti non vanno oltre Peric, attaccando molto ma con pochissima concretezza. 55-44 il punteggio al 25′ con un solco chiaro nel match a favore di Trapani, anche se il ritmo resta abbastanza lento e compassato. Petrovic e soci trovano un po di spinta nei due minuti finali, per un minibreak importante a risalire la china, chiudendo il terzo periodo sul 59-52. L’inerzia si è spostata verso Cento, che ad inizio ultimo quarto trova in Leonzio il -5, rimettendo tutto in discussione. Nel momento più difficile Corbett e Renzi ritrovano gli spunti giusti per un 8-0 che riporta Trapani sul +13 (67-54) al 34′, ma gli ospiti non si arrendono. Trapani torna subito a distrarsi, aprendo la sua difesa a Peric e alla tripla di Fallucca , che rimette tutto in ballo sul 67-61 al 36′ e l’inevitabile timeout di coach Parente. Pausa benedetta per Trapani, che ritrova le sue certezze e in suoi uomini migliori piazzando una spallata micidiale. Cento nel momento migliore infatti collassa e non segna più, Trapani firma un 13-0 definitivo e allunga le mani sul match sul 80-61 finale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here