Trapani, vittoria col brivido su Treviglio

Partita frenetica e grandi emozioni fino alla fine al palaconad, dove la Pallacanestro Trapani infila la sua seconda vittoria consecutiva superando in un finale thrilling la Remer Treviglio 92-90 dopo un tempo supplementare.

di Michele Maltese

Partita frenetica e grandi emozioni fino alla fine al palaconad, dove la Pallacanestro Trapani infila la sua seconda vittoria consecutiva superando in un finale thrilling la Remer Treviglio 92-90 dopo un tempo supplementare. Trapani parte bene, allunga anche oltre la doppia cifra di vantaggio, ma man mano vine risucchiata nella lotta dai lombardi per un testa a testa avvincete. Finale tiratissimo con una rimonta fantastica di Trapani grazie ad un super Tavernelli, che prende per mano i suoi nei minuti finali. Straodinario anche Mays che chiude con 28 punti 7 /11 da 3 e 5 falli finali. Vittoria pesante in chiave rimonta playoff, da dover ripetere tra sette giorni ancora in casa contro Tortona.

Pallacanestro Trapani – Remer Treviglio 92-90 (29-12, 44-42, 66-65, 80-80 )

PALLACANESTRO TRAPANI: Mays 28, Costadura ne, Renzi 15, Tavernelli 10, Simic 2, Ondo Mengue, Ganeto 9, Viglianisi 11, Filloy 9, Crockett 8

REMER TREVIGLIO: Cesana 6, Pecchia 7, Sorokas 14, Marino 16, Marini 8, Mezzanotte ne, Genovese 3, Rossi 16, Nwohuocha, Sollazzo 20

Si parte con Trapani che tiene inizialmente in panca in neo arrivato Crockett, mentre in casa Treviglio coach Vertemati lancia subito il trapanese Genovese. Buon avvio per i granata, Mays è subito in vena dalla distanza con due triple, e con l’aiuto di Ganeto e Renzi, Trapani scappa 10-2 dopo 3 minuti. La tripla proprio di Genovese resta inizialmente fine a se stessa, con i lombardi che non pungono mentre un Mays infallibile fa 4/4 da oltre l’arco per scappare 16-5 dopo i primi 5 minuti. Trapani si culla fin troppo sui suoi allori, stecca due attacchi, perde una comoda palla a metà campo e rimette in piedi Treviglio. Marini, Sollazzo e Marino azzannano la difesa locale per un break da 3-11 che rimette in piedi i lombardi sul 19-16 a poco più di 3 minuti dalla prima sirena e timeout Ducarello inevitabile. Trapani rientra bene, incassa l’ennesima tripla di Mays oltre a quella di Viglianisi, e ridimensiona l’attacco ospite. Nel minuto finale primi secondi granata per Crockett, che sulla sirena tenta invano il suo primo tiro per il 29-19 che chiude il primo quarto.

Dopo un finale sterile Treviglio riaccende le polveri in avvio di secondo per un 6-0 firmato Sorokas e Marino. Trapani perde smalto, dimentica di segnare mentre Pecchia e ancora Sorokas trovano varchi. Treviglio passa all’incasso al minuto 16 prima con il pareggio a quota 31 e poco dopo con il primo vantaggio ospite 31-33. I ritmi si alzano, si naviga a vista. Renzi si sbatte con profitto, e incassa anche un tecnico di Sollazzo, che rovina in parte l’ottimo lavoro in attacco, garantendo a Treviglio il 40-40 a poco più di due minuti dal riposo lungo. Finale sporco e fisico, con pochi punti tutti dalla lunetta, per un 44-42 che manda le due squadre all’intervallo.

Pronti via si riparte con il 5-0 Treviglio per il nuovo sorpasso ospite. Alle due triple di Marini rispondono dalla lunga Mays e Tavernelli, mentre Renzi e Marino provano a sfondare. Filloy spinge Trapani avanti 58-54 al 25′ mentre un minuto dopo Tavernelli manda in lunetta Marino per un 3/3 pesante. La gara resta intensa ed equilibrata, la zona locale funziona a tratti e al 28′ tutto è pari a quota 60. I primi punti di Crockett animano il palaconad, ma la tripla di Cesana lo raffredda immediatamente per il 66-65 che mette fine al terzo periodo.

Intensità e tanta energia in avvio di ultimo quarto. Crockett inizia a farsi spazio, ma Marino e Rossi non sono da meno. Elastico ancora cortissimo e giocate allo specchio per il 72-70 al 33′. Tanto agonismo ma anche tanti errori, e allora è la qualità a reclamare spazio. Mays piazza la settima tripla su nove della serata, e scatena la transizione del 5-0 granata al 36′ per il 77-72 locale.Treviglio non molla, ha un’ottima organizzazione di gioco e un Sollazzo ancora affamato, che tiene i suoi sul -3 a meno di due minuti dalla sirena finale 76-73. Pochi falli e zero bonus da entrambe le parti in un ultimo minuto di fuoco, reso più incandescente dal tap in di Rossi per 79-78 a 30 secondi dal termine. Il bonus ospite scade a 15 secondi dalla fine, ma Mays fa 1/2 e lascia viva Treviglio a -2 negli ultimi 10 secondi 88-78. Trapani spreca il suo ultimo fallo prima del bonus, e lascia ai lombardi ultima azione. Sorokas spara sul ferro la tripla della vittoria, ma a rimbalzo è Sollazzo il più lesto per il tapin sulla sirena che manda tutti all’overtime a quota 80.

Si torna in campo e ricomincia inevitabilemte un’altra partita. Trapani parte lenta, perde Mays per 5 falli e l’inerzia resta degli ospiti che con Sollazzo e Marino allungano 81- 87. Sembra la fine, ma la paura di vincere assale però Treviglio, che non la chiude e subisce l’orgoglio granata. Viglianisi Renzi e un super Tavernelli stoppano gli attacchi locali e riportano in vetta Trapani, che torna avanti 90-88 con un micidiale gioco da tre punti dello stesso Tavernelli che fa esplodere il palaconad sul 90-88 a 15 secondi dal termine. Rossi però viene lasciato solo in area e pareggia 90-90 per un finale caldissimo, ma i conti alla fine si fanno ancora con Tavernelli, assoluto protagonista che si conquista il fallo e mette i due liberi dalla lunetta per il decisivo soprasso 92-90 a 5 secondi dalla fine, mentre le ultime speranze ospiti s’infrangono sul ferro di Marini che manda in estasi il pubblico locale, per una vittoria tanto sofferta quanto bella.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy