Troppa Scafati per San Severo. Espugnato il campo pugliese

Vittoria larga per Scafati in trasferta sul campo del “Falcone e Borsellino” di San Severo. Partita mai in discussione sin dalle prime battute.

di Antonio Giuliani

Seconda partita casalinga per l’Allianz Pazienza Cestistica San Severo che ospita Scafati in un match che sulla carta parte certamente in salita per i padroni di casa, costretti a fare ancora a meno di Contento, ma anche di Jones che ha risentito dell’infortunio della scorsa gara. Gli ospiti invece fanno esordire Jackson, che sostituisce Culpepper infortunato.

San Severo inizia con Pavicevic e Angelucci in quintetto per sopperire alla mancanza di Jones e dare minuti più centellinati a Mortellaro. La partita non inizia con medie al tiro altissime: 2-7 per Scafati dopo 4 minuti di gioco. Angelucci buca la difesa con agilità e appoggia per comodi due punti ma sul ribaltamento di fronte è Benvenuti a fissare il punteggio sul 4-9 con coach Lardo che chiama timeout. Di qui in poi buio totale per i padroni di casa: 6-23 il finale del primo quarto di gioco.

Nella seconda frazione Finelli schiera una zone press a tutto campo molto aggressiva, ai limiti dell’irriverenza, per mettere in difficoltà i pugliesi, che però rispondono con Mortellaro e Pavicevic. Musso e Benvenuti però contribuiscono a portare Scafati fino al 17-37 dopo metà quarto. San Severo sembra in balia degli avversari senza punti di riferimento offensivi, trova un sussulto con Ogide ma subisce un ennesimo allungo ospite fino al 17-43 con Jackson. Al riposo lungo si va sul 26-47.

La reazione dei padroni di casa non arriva nel terzo quarto, infatti ci metteranno ben 4 minuti per segnare un canestro dal campo. Nel frattempo Scafati ringrazia e vola sul 28-57. Coach Finelli non permette cali di concentrazione e insiste sul pressing, conducendo i suoi ad un vantaggio largo sul 39-70 a fine terzo parziale.

Scafati amministra la partita nel quarto finale fino al punteggio conclusivo di 59-89. San Severo resta a due punti in classifica, sperando di risanare la situazione infermeria per la prossima trasferta di Cento.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy