Udine porta a casa i due punti, altro stop Rimini

0

Apu Old Wild West Udine – RivieraBanca Basket Rimini 92-87 (27-25, 28-22, 22-23, 15-17)

Apu Old Wild West Udine: Diego Monaldi 21 (1/1, 5/10), Mirza Alibegovic 18 (6/7, 2/8), Matteo Da ros 13 (1/2, 3/4), Jason Clark 11 (2/5, 0/4), Lorenzo Caroti 10 (0/1, 2/5), Marcos Delia 6 (2/5, 0/0), Raphael Gaspardo 5 (1/4, 1/3), Iris Ikangi 5 (0/0, 1/2), Gianmarco Arletti 3 (1/1, 0/0), Michele Zomero 0 (0/0, 0/0), Jacopo Vedovato 0 (0/0, 0/0), Matteo Agostini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 22 / 28 – Rimbalzi: 33 12 + 21 (Marcos Delia 7) – Assist: 13 (Diego Monaldi 5)

RivieraBanca Basket Rimini: Derrick Marks 24 (8/13, 1/7), Alessandro Grande 19 (2/8, 5/9), Giovanni Tomassini 17 (3/4, 1/5), Alessandro Simioni 13 (4/7, 1/2), Simon Anumba 6 (2/3, 0/0), Stefano Masciadri 5 (1/1, 1/2), Alessandro Scarponi 3 (0/1, 1/1), Andrea Tassinari 0 (0/0, 0/2), Adamu adam Abba 0 (0/0, 0/0), Marco Mari 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 18 – Rimbalzi: 30 7 + 23 (Alessandro Simioni 11) – Assist: 15 (Giovanni Tomassini 6)

La Rivierabanca lotta fino in fondo, ma non basta ancora. Nell’11° turno della serie A2, i biancorossi giocano a viso aperto sul parquet del Carnera, ma alla fine passa l’Old Wild West Udine con il risultato finale di 92-87. Nonostante ancora orfana di Justin Johnson, la squadra di Dell’Agnello gioca una partita di grandi energie e a lunghi tratti anche solida: ancora a -3 a 13” dalla fine (88-85), a questa Rimini manca ancora qualcosa sebbene la strada intrapresa sia quella giusta. Da segnalare che Udine in casa è imbattuta in questa stagione. Per i romagnoli non bastano i 24 punti di un Marks contino, uniti ai 19 di Grande e i 17 di Tomassini. Monaldi a lungo fattore per i padroni di casa, con 21 punti. Da segnalare la presenza in trasferta di 40 tifosi riminesi, sempre a incitare la squadra.

Senza Johnson, coach Dell’Agnello parte in quintetto con Grande, Marks, Scarponi, Anumba e Simioni. I padroni di casa replicano con Caroti, Clark, Alibegovic, Delia e Gaspardo. Prima azione con 3 punti di Grande, fino al 10 pari di Anumba si gioca sui binari dell’equilibrio, con l’Rbr che trova tanto da Simioni. Mini break Udine di 5-0 che vale il 15-10 con Delia a 4’39. A ruota Rimini piazza un parziale di 11-2 con Marks che entra nella partita, i romagnoli allungano fino al 17-21. La Rivierabanca mette ancora il naso avanti 24-25 con i liberi di Anumba, poi il quarto si chiude con la tripla di Da Ros del 27-25. Rimini bene al tiro: 5/9 da due, 4/8 da tre, sotto a rimbalzo 11-5.

In avvio di secondo quarto ingrana la marcia Monaldi, due triple in fila valgono il +8 (33-25). Udine prova ad allungare con Delia (40-29) e Ikangi (43-31), ma Rimini trova tanto da Marks che tiene a galla i suoi 47-41 salendo già a 12 punti. Ancora Derrick dai liberi per il 50-45. Rimini vuole stare in contatto con il 52-47 di Tomassini, ma nel finale ancora una tripla di Monaldi consente all’Old Wild West di andare negli spogliatoi sul +8 (55-47). Per la Rivierabanca le buone percentuali al tiro (10/19 da due, 6/13 da tre e 9/9 ai liberi), uniti ai 14 punti di Marks, non bastano.

Udine prova sempre ad allungare, ma Rimini risponde con presenza mantenendo viva la partita. Dopo il 64-55 di Caroti, Masciadri, Simioni e Grande riportano l’Rbr fino al -3 (64-61). Si prosegue lungo tutto il terzo quarto con il botta e risposta: finché Rimini si riporta ancora sul -5 (75-70) con Tomassini dalla lunetta. La frazione si chiude con il solito Monaldi, per il 77-70. Ma la Rivierabanca fa suo il quarto con un parziale favorevole di 23-22.

La Rivierabanca continua a lottare su un campo ostico. La apre Clark dai liberi, ma Tomassini replica. Marks e Anumba tengono viva la partita: l’americano segna quattro punti in fila e sull’84-80 a 4’04 dal gong è tutta da giocare. L’Rbr ha diverse opportunità per tornare a contatto: pesano un fallo in attacco di Simioni e due errori da tre di Grande e Tomassini. Nel frattempo Alibegovic va a segnare il suo 18° punto per l’86-80. Udine allunga 88-80 con Caroti dai liberi, ma Simioni fa canestro e Grande a 13” dalla fine infila la tripla del -3 (88-85). Udine va ancora ai liberi con Caroti: 90-85 con mano glaciale. In uscita dal time out chiamato da Dell’Agnello, Tomassini infila il -3 (90-87). Ma dalla parte opposta Gaspardo va a schiacciare a due mani per il 92-87 della vittoria.

Ufficio Stampa Rivierabanca Basket Rimini