Udom affianca Anderson: Verona batte Treviglio in volata

0
Exif_JPEG_420

Tezenis Verona-Gruppo Mascio Treviglio 77-70 (20-20; 42-38; 60-52)

Verona coglie la prima vittoria della fase a orologio dopo una partita intensa e ad alto ritmo contro una Treviglio atletica, indigesta per i gialloblu, mai doma, ma alla fine incapace di tornare definitivamente a contatto dopo un continuo inseguimento. La Tezenis si gode la crescita di Liam Udom: 16 punti importanti per il giovane gialloblu, secondo solo al solito Karvel Anderson. Non bastano alla Gruppo Mascio i 16 punti di Langston e i 15 di Corbett.

L’ottimo Langston inaugura la sfida con due canestri da sotto. Verona risponde con Anderson e Johnson ma fatica a contenere il lungo americano avversario (8 punti di fila) e ad affrontare la mobilità difensiva rivale. Ci pensa Johnson a trovare i pertugi giusti ma quando l’ex Sacchetti e Bogliardi pungono in penetrazione, Treviglio mette la testa avanti (12-10) a metà quarto. La reazione veronese dopo il timeout chiamato da Ramagli è decisa: 7-0 di break coronato dalla tripla di Anderson per il +5 (17-12) locale. L’energia dalla panchina di Rodriguez,  D’Almeida e Toure’ animano Treviglio che compila un contro parziale di 8-3 per la perfetta parità (20-20) al termine del primo periodo di gioco.

Gli ospiti mettono la testa avanti con D’Almeida a inizio secondo periodo ma è il classico fuoco di paglia. Le triple di Udom (2) e Spanghero vengono subito in soccorso di Verona. Le ulteriori spallate di Grant, Johnson e ancora Udom valgono il +12 (35-23) con un parziale di 15-1, bloccato peraltro dal risveglio dal torpore di Corbett. La stella di Treviglio colpisce dalla lunga, Miaschi lo imita, Caroti e Anderson provano a contenere ma Treviglio si rifà sotto: 42-38 Tezenis all’intervallo.

Appoggio di Sacchetti, risposta pesante di Caroti: inizia così il terzo quarto che conferma intensità e ritmo alti della prima metà di gara. Si rimette in partita Anderson e con il primo canestro della partita di Pini Verona riprova la fuga sul +10 (50-40), approfittando anche di qualche pasticcio di troppo dell’attacco della Gruppo Mascio. Che tuttavia non molla mai: Langston e Corbett tornano a finalizzare con successo, pur se in difesa gli ospiti non riescono a fermare la vena di un ottimo Udom che sale a quota 16 punti per il nuovo +12 (60-48) dei padroni di casa, orchestrati da un buon Rosselli nonostante il tabellino sprovvisto di punti a segno. D’Almeida e Toure‘ tentano comunque di fermare l’emorragia: 60-52 Verona dopo 30′.

A inizio quarto periodo, si sblocca anche Candussi dalla lunga. La squadra di Carrea lavora comunque bene in difesa, Miaschi e Toure’ rispondono alla volata di Casarin e Treviglio si mantiene viva e sotto di 8 punti (58-66) a 6′ dalla fine. Grazie alla presenza sotto canestro del solito Langston e di D’Almeida, la Gruppo Mascio si avvicina a -3 (65-68) a 4′ dalla sirena con un break di 7-2 velenoso. La difesa di Carrea continua a mettere pressione e la giusta fisicità con Sacchetti da ala piccola. Così Verona non trova spiragli, fino alla tripla di Anderson che dà respiro ai locali (71-65). Corbett si mette in proprio, ma il tempo per Treviglio stringe. I tiri liberi finali di Pini e Anderson rendono Verona irraggiungibile.

Tabellini.

Verona: Caroti 8, Anderson 18, Rosselli, Johnson 14, Pini 6, Udom 16, Grant 6, Casarin 2, Candussi 3, Spanghero 3. All.: Ramagli.

Treviglio: Bogliardi 6, Corbett 15, Miaschi 10, Sacchetti 7, Langston 16, Rodriguez, Toure’ 8, D’Almeida 8. All.: Carrea.