Un clamoroso Stewart non basta a Nardò, vince Forlì 107-114

0

HDL Nardò Basket – Unieuro Forlì 107-114 (21-27, 16-23, 23-22, 31-19, 16-23)

HDL Nardò Basket: Wayne Stewart jr 38 (11/19, 3/6), Antonio Iannuzzi 18 (3/5, 0/0), Matteo Parravicini 16 (4/4, 2/7), Lorenzo Maspero 12 (3/5, 0/2), Matteo Ferrara 10 (5/6, 0/0), Lorenzo Baldasso 7 (2/3, 1/4), Andrea La torre 6 (0/2, 2/6), Andrea Donda 0 (0/0, 0/0), Jacopo Borra 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Scarano 0 (0/0, 0/0), Mattia Sportillo 0 (0/0, 0/0), Gabriele Barbone 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 27 / 31 – Rimbalzi: 31 8 + 23 (Antonio Iannuzzi 12) – Assist: 17 (Lorenzo Maspero 10)

Unieuro Forlì: Kadeem Allen 24 (10/18, 0/1), Davide Pascolo 22 (11/12, 0/0), Xavier Johnson 20 (5/9, 2/3), Daniele Cinciarini 16 (3/6, 2/5), Todor Radonjic 10 (2/3, 2/3), Fabio Valentini 7 (0/1, 2/6), Maurizio Tassone 5 (0/0, 1/1), Giacomo Zilli 4 (2/4, 0/0), Federico Zampini 4 (1/4, 0/0), Luca Pollone 2 (0/1, 0/1)

Tiri liberi: 19 / 26 – Rimbalzi: 31 9 + 22 (Davide Pascolo 8) – Assist: 13 (Federico Zampini 6)

Servono due supplementari all’Unieuro Forlì per avere ragione di una coriacea Nardò, mai doma, nonostante il +18 romagnolo maturato nel secondo quarto. Cinica, Forlì agguanta i due punti in classifica con le giocate determinanti in chiusura di secondo tempo supplementare. Allen, Pascolo e Johnson superano i 20 punti. 

Dopo un primo quarto sostanzialmente equilibrato, con Stewart a limitare i tentativi di fuga romagnoli, Forlì piazza un break importante nei secondi 10′ di gioco. I liberi di Pollone ed il canestro in di Pascolo, sulla sirena di fine primo quarto, aprono la strada al 15-0 di parziale, che manda fuori giri gli avversari. Due bombe, di Tassone e Cinciarini, l’and-one di Johnson ed il canestro di Pascolo, su bell’assist di Zampini, scrivono il +17 Unieuro sul 21-38. A 3’15” dall’intervallo lungo, sono 2 punti di Cinciarini a dare il massimo vantaggio ai biancorossi sul 28-46. Nardò prova a dare segni di vita con una bomba di Parravicini che vale il 35-48, ma risponde subito Allen con il tap-in del 35-50. Il primo tempo lo chiude però Parravicini, che manda le squadre negli spogliatoi sul 35-50.

Nel terzo quarto Nardò prova a rimanere in partita con i canestri di Stewart, decisivi nel tenere i pugliesi a cavallo della doppia cifra di svantaggio. Nell’ultimo giro di lancette, sono i canestri di Cinciarini, una tripla che gli vale il decimo punto, e Pascolo, a mandare Forlì sul 58-72. In apertura di ultimo quarto, però, i biancorossi vedono gli avversari avvicinarsi 64-72. I pugliesi si aggrappano ad un sontuoso Stewart, mentre Forlì è chirurgica nel rispondere con i canestri di Cinciarini, Johnson e Zampini ed il punteggio, per i biancorossi, oscilla tra il +7 ed il +10. A 2’30” Allen risponde a Stewart, che però trova a sua volta il canestro dell’83-87 e, a 1’38” dalla sirena, una tripla di Parravicini mette Nardò in scia 86-87. A 49” dal gong, Parravicini penetra e trova il sorpasso pugliese sull’88-87 e, a 42” Allen centra il libero della parità a quota 88. Subito dopo è ancora il numero 0 a penetrare per il sorpasso, mentre, a 16” dalla fine, Cinciarini centra il libero dell’88-91. La panchina di casa chiama quindi il timeout e, al rientro in campo, La Torre imbuca la tripla del 91 pari che manda la partita ai supplementari.

Le squadre si rispondono colpo su colpo, in un primo tempo supplementare nel quale nessuna riesce a prevalere e che va in archivio sul 101 pari. Il secondo, Forlì lo inizia senza Johnson, fuori per 5 falli e lo apre con i due liberi a segno di Allen, per il 101-103, cui risponde Iannuzzi con altri due tiri a cronometro fermo. Sono i liberi in serie di Iannuzzi e Stewart a dare il 107-105 al toro, mentre a 2’13” è ancora Pascolo a pareggiare da sotto. La giocata della partita arriva a 1’44” dal termine, con l’and-onedi Allen che manda in panchina con 5 falli Iannuzzi. Pollone manda quindi a vuoto Nardò, che può però sfruttare un errore offensivo dei biancorossi, ma Allen difende forte su Stewart e quindi ancora Pollone propizia una palla recuperata. Una palla che Fabio Valentini tramuta in due punti in classifica con la bomba del 107-113 a 17” dalla sirena, questa volta definitiva. Baldasso infatti sbaglia a 9” il tiro della flebile speranza pugliese e, in lunetta, a Valentini basta un libero per scrivere il 107-114 che chiude un match infinito. 

uff.stampa Unieuro Forlì