Una cinica Bergamo torna alla vittoria contro Agrigento

La Azimut espugna il PalaMoncada con un grande Taylor.

di Salvo Trifirò

Di scena al Palamoncada il match fra la Fortitudo Agrigento e Basket Bergamo, scontro tra due squadre che arrivano da momenti totalmente differenti. I siciliani cercano la quarta vittoria di fila, i lombardi vogliono reagire dopo due sconfitte consecutive. Assente Zilli per la squadra di Ciani. Risultato finale che premia gli ospiti per 83-92.

Quintetto:
Agrigento: Bell, Evangelisti, Ambrosini, Cannon, Guariglia

Bergamo: Taylor, Roderick, Sergio, Benvenuti, Fattori.

Primo Quarto:
Bell’inizio di Bergamo che recupera palla e segna subito in contropiede con il tap-in di Sergio, arrivano poi 7 punti di fila dei padroni di casa. Sorpasso di Bergamo con i due punti facili di Fattori, controsorpasso dei siciliani con il jumper di Ambrosin, 9-8. Bergamo allunga e va sul 9-14 giocando benissimo in transizione, problema grosso in difesa per Ciani che chiama time-out. Agrigento esce bene dal time-out con la tripla di Ambrosin, il migliore dei suoi, 12-16. Minuto di sospensione per Dell’Agnello che adesso sente forte la pressione avversaria che ha alzato di molto l’intensità difensiva. Il primo quarto si conclude a suon di triple, prima quella di Taylor, più quella di Bell ed infine il Buzzer Beater di Casella, 21-26.

Secondo Quarto:
Bellissima tripla di Bell in apertura di periodo, partita molto equilibrata.
Sorpasso Fortitudo! Prima una tripla da 8 metri di Sousa, poi una schiacciata poderosa di Cannon, time-out Dell’Agnello sul 29-28.
Bergamo esce alla grande infatti firma Un parziale di 8-0 fino al gioco da 3 punti di Guariglia, al quale risponde Sergio con una tripla. 32-39. Bell riesce ad accorciare lo svantaggio con una grandissima penetrazione ma Bergamo appare molto più ordinata dal punto di vista tattico, altra tripla dell’ex Zugno già a quota 9. Solo una tripla allo scadere di Bell riesce a dare la scossa ad AGRIGENTO per rientrare negli spogliatoi a -7, 39-46.

Terzo Quarto:
Subito un mini parziale tutto americano per Bergamo di 4-0, poi arriva la tripla di Sousa ed il fallo in attacco di Fattori. 42-50. Gli ospiti volano sul + 12 ma Cannon non molla e mette dentro un gioco da 3 punti, subito annullato da una tripla ben costruita di Fattori. Bergamo padrona del campo. Altro allungo dei Lombardi dopo il time-out, +16. Sousa torna a muovere il tabellone dei padroni di casa e Agrigento prova a costruire un tentativo di rimonta. 3 minuti di ottima fattura della squadra di Ciani che si porta con una difesa straordinaria sul -8. 55-63, partita ancora viva. Tripla che spezza le gambe di Zucca! Che personalità! 56-67. Time-out per Ciani. Agrigento infuocata in questo finale di quarto! I siciliani arrivano addirittura a -5 dopo aver toccato il -16, ci aspettiamo un quarto periodo di fuoco, 62-67.

Quarto periodo:
Tripla di Casella ed appoggio di Cannon, poi un gran canestro di Fattori. Bergamo sembra aver ritrovato lucidità. Time-out per Ciani. Ottima uscita per i padroni di casa che trovano la tripla di Sousa ma non finisce qui. Pepe trova un’altra magia dai 6.75 e riporta i suoi a -5 prima dei liberi di Sergio. 70-76. Tripla in contropiede di Ambrosin! Esplosione del Palamoncada! -3 e time-out Dell’Agnello.
Taylor tira fuori dal cilindro una tripla fantastica in totale autonomia, Bergamo torna a +6 ma Pepe è scatenato, altro Jumper e -4. 4 punti di fila per gli ospiti, prima l’appoggio di Taylor, poi quello di Sergio scavano il solco decisivo per la vittoria dei Bergamaschi in casa di Agrigento. Risultato finale 83-92.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy