Una straripante Forlì ferma la fuga di Scafati

L’Unieuro Forlì vendica la sconfitta nella finale di Supercoppa e batte la Givova Scafati con il punteggio di 92-65.

di Simone Santolini

L’Unieuro Forlì deve vendicare la sconfitta patita nella finale di Supercoppa e dopo la palla a due conquistata da Scafati e convertita da Rossato in due punti, sono gli uomini di Dell’Agnello a fare la partita. Due canestri consecutivi di Rush mandano i padroni di casa sull’8-4. Risponde per scafati Thomas ma l’attacco di Forlì gira a meraviglia e Landi e Roderick da fuori propiziano l’allungo per l’Unieuro (14-6) e costringono il coach dei campani a fermare il tempo. Marino prende fallo sul tiro da fuori e converte i 3 liberi ma passano solo pochi secondi per la tripla di Rodriguez con cui i romagnoli toccano la doppia cifra di vantaggio (19-9). Scafati ha difficoltà a trovare il canestro, soprattutto da fuori ma sono i padroni di casa i primi ad arrivare sulle seconde palle econ il subentrato Giachetti ad ispirare Roderick i padroni raggiungono il massimo vantaggio a +15 (30-15). Culepepper batte un colpo per gli ospiti e poi è ancora Giachetti a segnare gli ultimi canestri della frazione dalla linea della carità per il 32-17 di fine primo quarto. Dopo 10′ minuti Dell’agnello ha già ruotato 10 uomini ed il primo canestro della frazione è confezionato sull’asse Dilas-Bolpin con quest’ultimo a trovare il canestro pesante. Scafati dal canto suo continua a litigare con il canestro specialmente da fuori e, con Thomas già gravato di 3 falli, si aggrappa all’ex Fulgorlibertas Luigi Sergio per rimanere in gara. Forlì ci mette del suo perdendo alcuni palloni a causa di qualche leziosità di troppo e questa volta è il fresco ex Benvenuti a tentare di metterci una pezza con 4 punti consecutivi (43-30) ma lo 0/15 da 3 dei campani nella prima metà di gara ed il canestro sulla sirena di Rush mandano le squadre negli spogliatoi con i padroni di casa con ben 17 punti di vantaggio (47-30).
La seconda parte di gara riprende sulla falsariga degli ultimi minuti con i canestri di Natali e quello di Roderick che sfonda quota +20 (51-30, +21). Scafati prova a rispondere con il canestro di Thomas e la prima tripla della gara messa a bersaglio da Marino, quando il tabellone indica il punteggio di 54-35 con 7:20 da giocare nel terzo parziale. Ancora una volta Roderick ed il positivissimo Rodriguez rintuzzano il tentativo di rimonta degli ospiti (59-35). Con Thomas costretto a sedersi per la sua quarta penalità, è Culepepper che prova a rianimare i suoi con 5 punti consecutivi (61-42). Con il pallone che stenta a trovare la via del canestro, l’assenza del ex-Ravenna rende il dominio Unieuro a rimbalzo è ancora più evidente e con Rush e Rodriguez che converte tre tiri liberi, Forlì raggiunge il massimo vantaggio a +22 (69-47). Ancora 5 punti consecutivi nel finale di Luigi Sergio che segna da fuori ed amministra i liberi per un fallo antisportivo fischiato a Rush, riavvicinano Scafati fino al -15 (69-54). Roderick segna l’ultimo canstro dei primi 30′ che vanno in archivio sul 71-54.
Passano appena 30″ e Thomas commette la quinta penalità che lo costringe a sedersi definitivamente sul pino e spegne le ultime e residue speranze di riaprire la gara che Forlì gestisce, dando spazio anche ai giovani e chiude infliggendo a Scafati la prima sconfitta del campionato con il punteggio finale di 92-65

Unieuro Forli – Givova Scafati 92-65 (32-17, 15-13, 24-24, 21-11)
Unieuro Forli: Erik Rush 24 (8/9, 2/5), Terrence Roderick 19 (7/12, 1/3), Yancarlos Rodriguez 19 (4/4, 1/5), Jacopo Giachetti 8 (2/3, 0/1), Davide Bruttini 8 (1/1, 0/0), Aristide Landi 5 (1/3, 1/3), Riccardo Bolpin 5 (0/1, 1/1), Nicola Natali 4 (2/4, 0/2), Samuel Dilas 0 (0/0, 0/0), Luca Campori 0 (0/1, 0/0), Giulio Zambianchi 0 (0/0, 0/0), Benjamin babacar Ndour 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 24 / 30 – Rimbalzi: 38 10 + 28 (Terrence Roderick 7) – Assist: 12 (Terrence Roderick 3)
Givova Scafati: Luigi Sergio 14 (2/2, 2/5), Riccardo Rossato 13 (3/8, 0/3), Lorenzo Benvenuti 10 (3/6, 0/1), Charles Thomas 10 (4/8, 0/3), Tommaso Marino 9 (0/1, 2/6), Randy Culpepper 7 (3/5, 0/3), Antonino Sabatino 2 (1/1, 0/1), Bernardo Musso 0 (0/1, 0/6), Gaetano Grimaldi 0 (0/0, 0/0), Vincenzo Festinese 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 21 / 24 – Rimbalzi: 27 10 + 17 (Lorenzo Benvenuti 7) – Assist: 9 (Luigi Sergio, Riccardo Rossato, Tommaso Marino, Randy Culpepper 2

Rush

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy