Un’arrembante Forlì supera una poco incisiva San Severo

0

Dopo la vittoria contro Cividale, Forlì fa visita al San Severo, sulla carta meno fresco dopo la vittoria di mercoledì in extremis a Mantova.
La gara inizia con molti errori al tiro da entrambe le parti. Dopo 4 minuti i padroni di casa collezionano solo un punto, mentre gli ospiti arrivano a 6. A metà quarto il punteggio è 3-11, con coach Pilot che chiama timeout per riorganizzare una San Severo molto spenta. I pugliesi rientrano fino al meno 3, ma Forlì si riporta avanti 11-18 al termine del primo quarto.
Gli ospiti incrementano il bottino nella seconda frazione, arrivando al massimo vantaggio sul 17-28. Per San Severo c’è spazio anche per i primi 2 punti di Pazin, nuovo innesto per allungare le corte rotazioni. Forli insiste, trascinata da Valentini e Adrian. L’esperienza ospite mantiene saldo il vantaggio fino all’intervallo lungo sul 25-38.
La crisi pugliese non si arresta nemmeno nella ripresa del gioco: San Severo non segna nessun punto per 5 minuti per la gioia di Forlì, che si porta sul 25-47. La reazione arriva poco dopo fino al 37-51, ma Radonjic rompe l’inerzia con un canestro dall’angolo. Un libero di Daniel chiude il terzo quarto sul 38-53.
L’inerzia dell’ultimo quarto stavolta è per i padroni di casa, che tornano in partita sul 45-53. Coach Martino chiama timeout e sblocca i suoi, che piazzano un controbreak arrivando al 45-60 con Cinciarini e Benvenuti. A 3.40 dal termine Cepic accorcia nuovamente sul 50-60 dalla lunga distanza. Forlì non si fa intimorire e torna a +15. La benzina nelle gambe di San Severo però finisce e gli ospiti non hanno difficoltà a portare a casa il match. 50-68 il punteggio al termine dei 40 minuti.

Allianz Pazienza San Severo – Unieuro Forlì 50-68