Unieuro Forlì, amichevole dominata con la Rekico Faenza

Ventelli da Bruttini, Rodriguez e Rush.

di La Redazione

Unieuro Forlì – Raggisolaris Faenza 97-64 (31-5; 24-17; 24-24; 18-18)

Unieuro Forlì: Bruttini 22, Natali 10, Rodriguez 21, Roderick 6, Landi 9, Campori 8, Zambianchi, Babacar, Rush 20, Bolpin 1, Dilas NE, Giachetti NE. All: Dell’Agnello.
Rekico Faenza: Testa 9, Anumba, Rubbini 5, Marabini, Ballabio 10, Ly-Lee 5, Filippini 9, Fuschini, Solaroli 8, Bartolini, Calabrese 7, Iattoni 11. All: Serra.

Sfida amichevole nel pomeriggio di oggi, con i ragazzi biancorossi che hanno ospitato la Rekico Faenza per un allenamento congiunto sul parquet dell’Unieuro Arena.

Il punteggio è stato azzerato alla fine di ogni quarto e, sommando i parziali, il finale è stato di 97-64 per i biancorossi che, soprattutto nel primo tempo, hanno mostrato grande affiatamento in fase offensiva e un’ottima applicazione nella propria metà campo, concedendo solo 29 punti agli avversari.

La squadra tornerà ad allenarsi domani, a tre giorni dalla sfida contro Chieti valida per il secondo turno del “Girone Bianco” della “Supercoppa del Centenario 2020”.

Rush

 

Una Rekico dai due volti è bella per trenta minuti in casa dell’Unieuro, in una amichevole molto intensa che è servita per preparare il derby contro i Tigers Cesena di domenica, secondo match di Supercoppa del Centenario che si disputerà alle 18 al Palasport di Cervia.

La partenza è da dimenticare: Forlì entra in campo con grande determinazione e grazie ai ritmi alti mette in difficoltà la Rekico che chiude la frazione in svantaggio 5-31. Riazzerato il punteggio ad inizio quarto come in ogni amichevole che si rispetti, i faentini riordinano le idee e tengono testa all’Unieuro lottando fino all’ultimo minuto, perdendo la frazione 17-24. Il solito spirito combattivo dei Raggisolaris ritorna a farsi vedere ed infatti gli ultimi venti minuti sono all’insegna dell’equilibrio. Il terzo periodo termina 24-24 e l’ultimo 18-18. Il risultato finale sommando i punteggio dei quattro periodi è 97-64 per l’Unieuro, uno scarto che è figlio del black out dei primi dieci minuti.

Fonti: i due uffici stampa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy