Veroli perde ancora ed è fuori dalla “sua” Coppa

0

 

Una vittoria meritata per i veneti, che hanno approfittato dell’evanescenza della squadra di Gentile, priva di Brkic e apparsa in partita solo nel primo quarto: Colussi firma il break che lancia i padroni di casa in vantaggio alla prima pausa (24-17). I ciociari sembrano in controllo fino alla meta’ della seconda frazione, ma il trio Vukcevic-West-Edwards guida gli ospiti ad un parziale di 0-17, che manda le squadre all’intervallo sul 40-47.

I problemi della Prima non si risolvono negli spogliatoi e Verona ne approfitta per chiudere di fatto la pratica-qualificazione: Edwards e’ scatenato e all’ultimo riposo si va sul 56-70. Rullo dimostra tutto il suo carattere, guidando i suoi fino al -7 con 8′ sul cronometro; la Tezenis soffre in attacco, perde Di Giuliomaria e Renzi per falli e Veroli e’ ancora in partita (72-76, -3’24”). La tripla fallita da Jackson spegne le speranze di qualificazione dei detentori del trofeo, che si arrendono 80-86.

In Ciociaria ci si attendeva un’inversione di marcia dopo le difficoltà di inizio stagione: la sconfitta contro Imola di domenica scorsa (la terza in quattro gare casalinghe) aveva dimostrato come la cura-Gentile non aveva risolto del tutto i problemi di questa squadra. Dal punto di vista tecnico, con l’eliminazione in Coppa Italia Veroli ha toccato il punto più basso da quattro anni a questa parte: il gruppo rimane tra i più competitivi del campionato, ma si ha l’impressione che la società debba intervenire sul mercato per dare una svolta alla stagione.

Bella vittoria, invece, per Verona; la squadra di Martelossi, sebbene non sia partita bene in campionato, ha un roster di qualità per la categoria: West e Edwards (per la coppia 46 punti, 18 rimbalzi e un solo errore al tiro da 2) hanno dimostrato di poter essere la marcia in più, ma intorno a loro c’e’ un gruppo di giocatori esperti (Porta, Vukcevic, Di Giuliomaria, Renzi). La qualificazione alla Final Four 2012 e’ un risultato di prestigio, anche se va ricordato che la Tezenis ha passato il primo turno in virtù della riammissione in Serie A di Venezia, giunta a cavallo della doppia sfida contro la Reyer: i veneti potranno godersi il risultato sfruttando il turno di riposo di domenica prossima, ma prima della Final Four dovranno scalare qualche posizione in classifica per occupare una posizione più consona all’effettivo valore.