Verona, difesa super: Chieti ko

0

Tezenis Verona-Lux Chieti 87-73 (18-8; 46-27; 66-53)

Prima vittoria in campionato per la Tezenis Verona, che stritola in difesa Chieti nel primo tempo e poi gestisce il punteggio nella seconda metà. Ottimo esordio per Xavier Johnson, autore di una doppia doppia da 22 punti e 10 rimbalzi.

Primo quarto di alta intensità difensiva per Verona, che approccia alla grande la partita concedendo otto punti a Chieti in tutto il periodo. L’inedita coppia formata da Jonhson (all’esordio) e Pini (che sostituisce in quintetto Candussi) si fa vedere in attacco per il 7-2 rapido dopo il primo canestro realizzato dagli ospiti con Jackson. Ospiti che entrano in una spirale negativa da cui non riescono a reagire. Neppure Verona è tanto brillante, colpisce con Anderson e un ottimo Rosselli, ma quando Udom infila la prima tripla della sua partita il punteggio è 18-5. Fortuna per Chieti che Tsetserukou infila il canestro pesante del 18-8.

Il secondo periodo è più marcatamente offensivo. La Lux parte decisamente meglio con la solita continuità di solito Tsetserukou e Rebec. La Tezenis rispomnde mettendo in partita Candussi e colpendo dall’arco comn Grant per il rinnovato +10 (28-18). Amici e Jackson tentano di tenere la barra dritta per il -8 (27-35), ma il trio Johnson-Anderson-Pini si scatena: ne nasce un break imponenete di 11-0 che scava il solco fino al +19 (46-27) gialloblu all’intervallo, frutto di una difesa asfissiante e un attacco finalmente più fluido e preciso.

Al rientro dagli spogliatoi, Dincic prova per la Lux a entrare in partita, ma Penna e Anderson galoppano e ispirano il massimo vantaggio veronese sul +25 (57-32). Peraltro Chieti non molla la presa: contro break di 8-0 coronato da Meluzzi e ospiti di nuovo in gara. Ci pensa anche Woldetenasae a mettere alle corde la difesa avversaria per il -13 (50-63). Tuttavia il buon impatto di Udom dalla panchina riporta Verona a +16 (66-50), anche se Amici colpisce dalla lunga e permette ai suoi di chiudere il terzo quarto sotto di 13 punti (53-66).

Tsetserukou attacca il canestro all’alba del quarto periodo. Ma Udom per Verona diventa un rebus irrisolvibile, unito alla freschezza di Grant a rimbalzo: nuovo +17 (72-55) per Verona e partita compromessa per Chieti. Johnson e Anderson colpiscono con regolarità rispondendo a Jackson dall’altra parte. La partita scivola via verso la fine senza sussulti particolari da parte della squadra di Maffezzoli.

Tabellini:

Verona: Penna 4, Anderson 17, Rosselli 5, Johnson 22, Pini 9, Caroti 3, Candussi 5, Udom 17, Grant 5, Nonkovic. All.: Ramagli.

Chieti: Meluzzi 3, Rebec 7, Dincic 6, Amici 8, Jackson 12, Woldetenasae 13, Tsetserukou 19, Graziani 3, Bartoli 2, Aromando. All. Maffezzoli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here