Fortitudo, per la panchina si valuta anche Davide Lamma

Fortitudo, per la panchina si valuta anche Davide Lamma

La società è alla ricerca di un nuovo allenatore: tra i papabili anche l’ex coach di Mantova.

di La Redazione

Nuovo ciclo in casa Fortitudo Bologna. La squadra si lecca ancora le ferite della cocente eliminazione subita per mano di Casale nelle semifinali playoff di A2 e al tempo stesso guarda già al futuro. Il primo nodo da sciogliere riguarda il capitolo allenatore: difficile, quasi impossibile che si riparta da Gianmarco Pozzecco. Arrivato nel finale di stagione con il compito di centrare la promozione in Serie A, il Poz si è fermato a un passo dal traguardo. Le sue parole, al termine di gara 4, sono state un preludio all’addio alla Fortitudo.

Chi prenderà il suo posto? Al momento è difficile dirlo, la società non ha ancora preso alcuna decisione in merito. Di certo, Pozzecco annuncerà in questi giorni la rinuncia al contratto che lo lega a Bologna anche per la prossima stagione. Nelle ultime ore, secondo quanto riportato da Daniele Labanti del Corriere di Bologna, ha preso corpo l’ipotesi di affidare l’incarico a Davide Lamma, bandiera della Fortitudo da giocatore e reduce dalla stagione da capo allenatore a Mantova. Lamma viene apprezzato proprio perché è un nome che può fare felice la piazza, rimasta delusa dalla mancata promozione in Serie A: il suo pedigree non è paragonabile a quello di altri candidati valutati nei giorni scorsi – Menetti (che potrebbe essere annunciato oggi da Treviso) e Ramagli (in attesa di capire l’evoluzione delle cose a Pistoia) – ma sarebbe considerato il candidato ideale per i suoi trascorsi da giocatore.

Quel che è certo, come confermato da Labanti, è che nessuna decisione verrà presa in breve tempo (se non l’addio di Pozzecco), ma il profilo di Lamma entra prepotentemente in orbita Fortitudo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy