Sant’Arcangelo: le prime parole di Ancelotti da “Angel”

0

Ancellotti è un centro molto versatile di 212 cm nato a Correggio (RE) il 28/03/1988 che dopo l’inizio nel minibasket a Novellara è subito passato alla Reggiana. Con la stessa società emiliana nel 2007 ha vinto lo Scudetto Under 21 e nel 2009 ha stipulato il primo contratto da professionista. Nel 2008/2009 ha giocato 15 partite in LegaDue con la Trenkwalder e il campionato di C Dilettanti a Correggio, mentre nel 2009/2010 è passato in B Dilettanti alla Serapide Pozzuoli, con la quale in 13 partite ha fatto registrare una media di 6.7 punti, 6.5 rimbalzi, 1.6 stoppate e il 55% da due. Nella scorsa stagione, la 2010/2011, ha scalato un altro gradino ed è passato in A Dilettanti all’Ascom Patti, con la quale in 30 partite ha messo insieme una media di 7.6 punti, 6.5 rimbalzi, 1.6 stoppate e il 61.5% da due. Per lui un high di 25 punti  con 11/14 dal campo contro Latina lo scorso 27 marzo e di 16 rimbalzi e 4 stoppate contro Palestrina il 9 febbraio. Questa importante operazione di mercato si è resa disponibile anche grazie alla collaborazione del Dr Alessandro Della Salda della Pallacanestro Reggiana, al quale vanno i ringraziamenti del Basket Santarcangelo. Abbiamo sentito il nuovo giocatore gialloblu per un paio di battute di presentazione…

Andrea, innanzitutto benvenuto! Come sono nati i primi contatti con il mondo Angels?

“La società si è interessata a me e ha discusso della possibilità che arrivassi a Santarcangelo assieme al mio procuratore e alla Pallacanestro Reggiana. Adesso eccomi qui”.

 

Come ti descriveresti al tuo nuovo pubblico e a chi non ti conosce?

“Sono un lungo versatile, credo abbastanza complementare ai colleghi di ruolo che ci sono già agli Angels. Le statistiche sulle stoppate (1.6 l’anno scorso)? È un gesto tecnico che mi piace, ma non solo quello”.

Hai giocato in A Dilettanti, da quest’anno DnA, che tipo di campionato è?

“Abbastanza competitivo, ma mi pare che non ci siano squadre di prima fascia inarrivabili e ingiocabili. Il livello è mediamente alto, sono tutte formazioni molto toste, ma secondo me possiamo disputare un buon campionato”.

Qual è il tuo obiettivo personale?

“Cercare di migliorarmi rispetto all’anno scorso, penso che possiamo fare bene”.

Andrea ha anche un sito personale, molto interessante e curato: www.andreaancellotti.it