UFFICIALE – Lorenzo Galmarini estende il contratto con l’UCC Assigeco Piacenza fino al 2024

0

Archiviata un’annata piena di soddisfazioni culminate con la storica partecipazione ai playoff, prima volta in dieci anni di A2, e con il cammino arrivato fino alla “bella” di semifinale con la Givova Scafati l’UCC Assigeco, anche se l’eco della fantastica stagione chiusa è ancora molto forte dalle parti del “Campus”, continua a seguire con attenzione i punti salienti del programma del prossimo futuro.

Collocata la prima tessera del mosaico relativo al roster con il rinnovo biennale concordato con Lorenzo Querci, la conseguenza diretta e immediata all’estensione sempre biennale del rapporto con Stefano Salieri da leggere nell’ottica della continuità del progetto sportivo iniziato due anni fa, è l’estensione contrattuale fino al 2024 concordata adesso con Lorenzo Galmarini, 27 anni da compiere il 15 luglio.

Un attestato di grande fiducia e riconoscenza nei confronti del lungo di Milano, caparbio nel ritagliarsi un ruolo importante nel roster della serie A2 alla prima stagione in biancorossoblu, da parte del coach Stefano Salieri e della dirigenza Assigeco.

Stefano Salieri non ha alcun dubbio. «E’ un ragazzo solare che conosco bene e che incarna perfettamente l’identità di gioco e lo spirito di gruppo che richiedo. Ha umiltà, voglia, di sacrificio e la giusta ambizione di continuare a crescere e migliorarsi – sottolinea il coach Assigeco -. Con questa decisione che segue la scelta fatta con Lorenzo Querci, vogliamo dare continuità al gruppo e al progetto tecnico intrapreso e il prolungamento di questo accordo è in perfetta linea con questa idea».

Lorenzo Galmarini è molto soddisfatto. «Sono decisamente molto contento di questa decisione: ci ho messo un secondo ad accettare quando la società mi ha fatto la proposta dell’estensione contrattuale: fa molto piacere sapere di essere apprezzato dalla dirigenza e dai tecnici dell’Assigeco – spiega il giocatore pronto a fare il bis in biancorossoblu -. Al “Campus” mi sono trovato benissimo, in più abbiamo ottenuto risultati importanti. Sapere che la società conta su di te anche per i prossimi due anni è sicuramente uno stimolo supplementare per tornare a lavorare duramente, e con soddisfazione, con il coach Stefano Salieri».

La grintosa ala milanese è stato un punto di riferimento preciso della fase difensiva facendo salire il rendimento dalla regular season (4.6 punti e 3.3 rimbalzi in 17.7 minuti di media) alla fase a orologio (8.2 punti, 4.5 rimbalzi in 16.5 minuti con il 64% da due) purtroppo frenato dall’infortunio al tendine d’Achille alla vigilia dei playoff (3.2 punti e 3.1 rimbalzi in 15.7’ di gioco). «La scorsa estate, appena arrivato, avevo il sogno dei playoff, traguardo mai raggiunto dall’Assigeco in A2: siamo arrivati fino alla “bella” di semifinale”, dopo aver battuto Ferrara, una squadra molto competitiva e forte. Abbiamo fatto un grandissimo risultato che, probabilmente, in pochissimi si sarebbero aspettati alla vigilia del campionato. L’infortunio? Non ho mai mollato nonostante i problemi perché dopo aver lavorato duro tutto l’anno con i compagni non volevo perdermi la fase di post-season».

UFF. STAMPA UCC ASSIGECO PIACENZA