UFFICIALE – Marco Spanghero rinnova con Rieti

0

La Real Sebastiani Rieti comunica di aver raggiunto un accordo per il prolungamento di contratto dell’Atleta e Capitano Marco Spanghero: il Playmaker classe 1991 sarà amarantoceleste fino al 30 giugno 2025.

Sarà la terza stagione in maglia Sebastiani per il #45. Finora, nella stagione corrente, Spanghero è stato il terzo miglior realizzatore dietro ai due americani con quasi 340 punti segnati anche grazie a percentuali vicine al 40% dall’arco. Nella stagione del triestino, diverse le partite degne di nota, ma su tutte spicca la prestazione contro Treviglio in casa con le quattro triple consecutive decisive per la vittoria finale. Con un finale di stagione tutto da giocare, i tifosi della Sebastiani potranno godersi per un altro anno il Capitano al PalaSojourner.

Le parole del giocatore sul rinnovo: “Sono molto contento di continuare il mio rapporto con la Sebastiani. È innegabile che in questi due anni io mi sia trovato davvero bene e in sintonia con le ambizioni della società. Spero di aver ripagato, almeno in parte, tutto il supporto che ho ricevuto la scorsa stagione dopo il brutto infortunio. Essere Capitano è davvero emozionante, e sono molto felice dell’annata che stiamo facendo. Non era scontato essere dove siamo ora, e la stagione non è ancora finita. L’anno prossimo proveremo a fare un ulteriore step, e sono felicissimo che ci proveremo insieme!”.

LA BIOGRAFIA

Triestino classe 1991, Spanghero muove i primi passi nel mondo del Basket proprio nel capoluogo friulano, nella compagine principale della città, la Pallacanestro Trieste. Dal settore giovanile, viene aggregato in prima squadra e nella stagione 2008-2009 conquista la promozione in Legadue. Dopo un altro anno nella squadra della sua città, nel 2010 il play si trasferisce a Trento dove resterà per 5 anni, giocando 132 partite. Con le “Aquile” arricchisce non poco il suo palmarès con una promozione in Legadue nel 2012, una coppa Italia Legadue nel 2013 e una storica promozione in Serie A nel 2014. Giocherà un anno nella massima serie per poi trasferirsi alla Scaligera Verona. Da lì in poi militerà stabilmente in A2 tra Verona, Brindisi, Tortona (dove vince un’altra Coppa Italia di A2 nel 2018), Udine, San Severo e Orzinuovi. Nel 2021 il ritorno alla Scaligera e la promozione in A dei gialloblu. Poi l’approdo a Rieti nell’estate 2022, una stagione però caratterizzata dal lungo infortunio rimediato a dicembre 2022 contro Faenza (fino a quel punto della stagione percentuali esaltanti 60% da due e quasi il 50% dall’arco e 96% ai liberi).

Area Comunicazione RSR