A Matera arriva la San Severo degli ex Lovatti e Candido

0

MATERA- Domenica sul parquet del PalaSassi la Bawer ospita la Enoagrimm San Severo di coach Antonio Paternoster, dopo la estenuante settimana trascorsa con ben due trasferte consecutive nel giro di tre giorni, da Fabriano a Capo d’Orlando. Da queste sfide la squadra è tornata con due punti in tasca, ottenuti in terra marchigiana sul campo dei ragnetti. Domenica invece arrivano i temibili giallo-neri, che militano attualmente al quarto posto della tiratissima Division Sud-Est con 16 punti.

La squadra pugliese  può contare su giocatori di ottima fattura in quintetto, come Amoroso, Scarponi, Fattori, Lovatti e Candido, gli ultimi due ex di turno. Iniziamo proprio da Fabio Lovatti  play classe “89, accasatosi quest’anno in maglia giallonera dopo aver trascorso le ultime due stagioni con la casacca biancazzura della Bawer Matera: finora ha realizzato 8.9 punti in 31.8 minuti di utilizzo con il 62% da due (2.2/3.5) e il 73% dai liberi (0.9/1.4). Si piazza13esimo nella classifica minuti (31.78) e 24esimo negli assist (2.11).

Altro ex di turno, come detto, è il pivot Fulvio Candido: classe “83 proveniente da Ferentino, prima di arrivare in terra laziale ha figurato nel roster di Matera, dove è stato per ben 3 anni con l’intermezzo di Omegna. Finora ha realizzato 4.6 punti in 22.2 minuti di gioco con il 49% sia dai liberi che dal pitturato (1.7/3.4), e si piazza quarto nella classifica stoppate (1.28).

Passiamo invece a guardare gli altri elementi di spicco, come Francesco Amoroso: ala grande classe “78 proveniente da Latina, nei suoi trascorsi troviamo Ostuni, Osimo, Ferentino, Forlì e Cento. Nel suo score troviamo 12.3 punti in 28.7 minuti di utilizzo con il 53% da due (2.7/5.0) e l’83% dai liberi (3.5/4.2). E’ 33esimo nella classifica punti (12.33), 37esimo nei rimbalzi (5.28) e 17esimo nella valutazione (15.11). Altra ala è il terminale offensivo per eccellenza della squadra ospite, ossia Giovanni Fattori: classe “85 con 14.9 punti in27.9 minuti di gioco, con il 56% da due (4.5/5.8), 59% dai liberi, si piazza 21esimo nella classifica rimbalzi (6.6), 13esimo nei punti (14.61) e 15esimo nella valutazione (15.33). Nella sua carriera ha militato a Latina, Osimo, Forlì’ e Cecina.

Nel ruolo di 3 invece troviamo Ivan Scarponi: classe “86, nel suo score troviamo 9.7 minuti in 27.7 minuti di gioco, con il 93% dai liberi (1.4/1.5), proveniente da Massafra ha giocato anche a Trieste, Fidenza, Gragnano e Porto Torres.

Analizziamo quindi il pacchetto under, partendo dal play-guardia Riccardo Marzoli: classe “89, ex Ruvo, è un cavallo di ritorno per la Cestistica. Realizzando 9.8 punti in 26.8 minuti di utilizzo con il 53% da due (2.4/4.3) il 71% dai liberi (2.6/3.6). ed è 22esimo nella classifica delle palle recuperate (2.44). Quindi Michele Poluzzi: play anch’esso classe “89 proveniente da Riva del Garda, ha realizzato 2.2 punti in 12.7 minuti. Francesco Mirando guardia classe”92 ha appena 0.4 punti in 1.6 minuti. Chiudiamo infine con Daniele Petruzzellis, classe “93 con 4.5 minuti di gioco; Renato Colangelo classe “ 95 con 1 minuto; Marco Pappadopololi e i gemelli Antonio e Luigi Totaro classe “92; Fabio Sacco e Ciro Conte rispettivamente calsse “93 e “92.

Come già detto domenica si torna tra le mura amiche dopo una settimana stressante con 2 trasferte consecutive e senza il pivot Raffaele Martone, infortunatosi in allenamento, ma che domenica dovrebbe tornare a disposizione di coach Ciccio Ponticiello.

Domenica però ci si aspetta anche una bella cornice di pubblico così come qualche tifoso ospite proveniente da San Severo per assistere a una bella sfida con Vico-Lovatti , Candido-Martone e Pilotti-Scarponi: dunque l’appuntamento è per domenica alle ore 18 al PalaSassi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here