Affrico: si torna a Siena, di fronte una Roseto affamata di punti

0

Fine anno scoppiettante quello che aspetta i padroni di casa dell’ABF.

In questo quattordicesimo turno di campionato, spezzettato su tre giorni (sabato si apre con Omegna contro Casalpusterlengo, lunedì  si chiude con Matera-Agrigento),  causa indisponibilità per altre iniziative in corso il teatro dei Leoni non sarà il solito Mandela Forum, ma lo spettacolo andrà in scena, per la seconda volta in stagione, al PalaEstra di Siena (ormai consolidato quest’anno lo “scambio di favori” fra le società toscane).

 

A far visita ai biancocelesti arriva una squadra importante, che ha scritto per un decennio  pagine importanti della pallacanestro italiana.

In terra toscana arriva Roseto, squadra che ha navigato fra A2 ed A1 dal ’98, sotto la guida di vari coach, come Tony Trullo e Phil Melillo, le due guide tecniche che si sono succedute sulla panchina abruzzese anche quest’anno, ed anche Attilio Caja, che 2005/06 arrivò in sostituzione di Martelossi e riuscì in un vero e proprio miracolo con la salvezza in A1. Nella massima serie i Roseto Sharks resteranno fino al fallimento del 2006.

Varie vicissitudini hanno  portato quest’anno la squadra ospite in questa Lega Silver, non conquistata direttamente (avendo perso contro BNB Bari la finale playoff) ma attraverso un ripescaggio.

Altro fattore che accomuna fiorentini e rosetani.

 

I biancazzurri ospiti precedono i gigliati in classifica, avendo 12 punti frutto di 6 vittorie e 7 sconfitte.

Leggermente più alte le medie sia dei punti realizzati (77.1)  che subiti  (78.3).

Ma a leggere i risultati non sembrerebbe un grande  momento per gli abruzzesi; infatti dei 12 punti 8 sono stati conquistati nelle prime 6 giornate, mentre solo due le vittorie negli ultimi 7 turni di campionato (dove si segnalano anche pesanti sconfitte contro Agrigento e Matera.

E andiamo allora a vedere il roster che ha a disposizione  il coach ospite Tony Trullo, subentrato da poco più di un mese alla guida degli Sharks (allenatore dell’anno in B1 con Roseto nel 1997-1998, quando vinse il primo dei suoi tre campionati in categoria, Ferrara nel 2000-2001 e Basket Trapani nel 2003-2004 gli altri).

Confermati l’ex  Stanic (under della Everlast Firenze nel 2005-6), il centro Leo ed la giovane ala Marini, la rosa si è sviluppata con l’innesto via Bari dell’expertize di categoria Bisconti (tre promozioni nella vecchia B1 per lui), con l’arrivo via Scauri in DNB dell’ala Genovese m soprattutto con i due americani Sowell e Legion. Fin qui poco presenti il play in arrivo da Reggio Calabria,  Antonello Ricci, recuperato dall’infortunio muscolare e quindi della partita; mentre è ancora fermo il neo acquisto Nika Metreveli, arrivato in biancoazzurro due settimane fa dopo la passata stagione ad Omegna ma ai box per una fascite plantare. Non sarà quindi della partita.

 

Play/Guardie

Kevin SOWELL; 31enne americano con un passato da giramondo, in particolare nel Sud America (Brasile, Messico, Rep. Dominicana, l’anno passato nel campionato venezuelano), che comunque si è ambientato alla grande in Italia; giocatore più presente nelle rotazioni ospiti, 18 punti e 4 assist di media per lui fin qui.

Nicolas STANIC italo argentino classe ’84, play titolare, grande uomo assist (migliore della passata DNB), quest’anno viaggia a 9 punti, 3 rimbalzi e 4 assist di media.

Antonello RICCI; giovane play classe ’92, abruzzese ma in arrivo dalla Viola RC, ci si aspettava molto di più di quanto visto fino ad ora, causa forse problemi fisici. Dieci punti messi dentro nell’unica partita giocata fin qui (la brutta sconfitta di Agrigento)

 

Ali

Alex LEGION  guardia/ala classe’88, prospetto interessantissimo, prodotto delle università di Kentucky ed Illinois, l’anno passato avversario dei nostri americani nella prima divisione ungherese dove ha viaggiato con oltre 20 punti di media. 19 punti e 10 rimbalzi di media per lui in questa stagione in Italia. Osservato speciale!

Salvatore GENOVESE ala siciliana classe ’87 ex di Rieti e Scauri, l’anno passato con 17 punti di media, ottimo al tiro, quest’anno  9 punti di media per lui.

Pierpaolo MARINI under classe ’93, rosetano doc, ottimo ricambio per i titolari.

Andrea POMENTI, anch’esso rosetano doc classe ’78, in arrivo da Sora (D).

 

Centri

Luca BISCONTI pivot titolare di 206 cm. Pugliese classe ’82 ex  di Latina, Trapani e Barcellona, in arrivo da Bari dove l’anno passato mise a referto 13 punti e 7 rimbalzi di media. Buon stoppatore. Stesse medie quest’anno per lui.

Arcangelo LEO; brindisino classe ’81 di 203 cm, dominante in DNB dove viaggiava con 18 punti e 8 rimbalzi di media, molto presente anche quest’anno nelle rotazioni ospiti ma con minori risultati (5 punti e 3 rimbalzi di media).

Completano il roster gli under Mirko GLORIA, ala-centro del ’95, Francesco FARAGALLI, play classe ’95.

Nelle file dei padroni di casa roster completo, con il rientro di capitan Pazzi e di Marco Cucco.

 

Queste le parole di coach Attilio Caja in vista del match “Tutte le partite che si giocano prima e dopo le feste sono delle incognite e possono portare a delle sorprese. L’impegno contro Roseto va preso con le pinze. Troveremo una squadra arrabbiata, che viene, come noi, da una partita non positiva. Conterà la decisione. Dovremo avere più decisione di loro. L’aspetto agonistico è sempre molto importante. I belli senza anima non vanno da nessuna parte. Una cosa fatta senza agonismo ha sempre meno efficacia di una fatta giocando duro e con decisione. Il recupero degli infortunati? Cucco ha ripreso a pieno regime, mentre Pazzi è ai primi giorni di lavoro in gruppo, deve riprendere il ritmo di gioco e la condizione fisica, perché è stato fuori per un mese. Roseto è un squadra che punta molto sui due americani, che hanno in mano tutto il gioco. Sowell e Legion sono una coppia interessante. Non vanno però dimenticati altri elementi importanti come Bisconti, Stanic, Genovese e Leo. L’Enegan è a caccia di una prestazione che sappia di riscossa. Nell’ultimo turno abbiamo commesso degli errori che spero siano stati compresi. Mi sembra che la squadra abbia recepito ed sia pronta a non commettere gli stessi errori. Mi aspetto un passo in avanti dal punto di vista della personalità”.

ARBITRI  dell’incontro i signori Matteo Boninsegna di Paderno Dugnagno (MI), Davide Scudiero di Milano e Mauro Pansecchi di Pavia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here