Assigeco, cresce l'ipotesi autoretrocessione. Patron Curioni: "Difficile avere a Piacenza due squadre di A2"

0

Dopo le prime avvisaglie diffuse ieri da “Il Cittadino di Lodi”, cresce l’ipotesi dell’autoretrocessione in casa Assigeco Piacenza. A confermare la possibilità di un ritorno allo storico Campus di Codogno è lo stesso patron Curioni sulle colonne di QS.
“Sia chiaro, i soldi per fare un’eventuale nuova A2 ci sono e già è stato avviato l’iter per l’iscrizione al campionato da definire poi entro il 9 luglio – ha chiarito il patron – ma sabato mattina si svolgerà il nostro consiglio d’amministrazione e si dovrà decidere in quale direzione andare. La stagione appena conclusa è stata chiaramente onerosa e nonostante la presenza di un budget abbastanza importante è arrivata solamente una salvezza ottenuta passando per i playout. Con una stagione andata così il primo a mettersi in discussione sono proprio io.
Sotto la lente anche il rapporto con l’altra piacentina, la Bakery fresca di promozione: “Due squadre di A2 a Piacenza non sarebbero di facile coabitazione. Comunque una cosa è chiara: non sarà una scelta dettata solamente dall’aspetto economico. Si dovranno affrontare discorsi da manager senza preclusioni e cercare di capire se il gioco vale ancora la candela”. “Bisognerà vedere se me la sentirò ancora di andare avanti su questa strada -conclude Curioni -. Una cosa è chiara: non venderò mai la storia della mia società. “.