Bari: contro l’ostica Firenze per tornare a correre

0

Si prospetta interessante la sfida che domenica 28 al Pala FLORIO di BARI vedrà opposte la LIOMATIC GROUP CUS BARI e la BRANDINI CLAAG BASKET FIRENZE nel match valevole per la XXXVI giornata del campionato di DNA.

Dopo il turno infrasettimanale del 25 aprile le posizioni in classifica si sono incominciate a delineare, con una bagarre per accaparrasi un posto per la prossima LegaDue Silver sempre più avvincente. BARI dopo 3 stop di fila ha ritrovato il successo espugnando con merito e perentoriamente il Pala TRICALLE di CHIETI col punteggio di 57-71. Una vittoria che restituisce ossigeno e morale alla truppa di coach Putignano entrata un po’ nell’occhio della critica e delle contestazioni da parte di alcuni tifosi evidentemente abituati troppo bene da risultati piuttosto convincenti in questi 2 campionati fin qui disputati dalla compagine del presidente Ronzo.

Ma il frenetico calendario mette subito di fronte un avversario tostissimo a pochissimi giorni dalla bella vittoria contro la BLS CHIETI; inoltre la classifica non ammette rilassamenti se si vuol centrare l’obiettivo della nuova categoria. Ecco quindi servito un succulento match tra 2 squadre separate in classifica da 2 soli punti.

La BRANDINI CLAAG vanta 32 punti (a dispetto dei 30 dei cussini) frutto di 16 successi e 15 sconfitte in 31 gare disputate. Una compagine, quella gigliata, davvero in un momento di grande forma con 4 vittorie consecutive e vittime illustri come TORINO, che nel XXXIII° turno subì un pesantissimo -30 al MANDELA Forum con appena 41 punti segnati dalla battistrada del campionato, squadra che vanta il miglior attacco del torneo.

La guida tecnica è stata riaffidata a Riccardo PAOLINI con cui lo scorso campionato i toscani ottennero la salvezza pur passando dal limbo dei playout. Del roster della passata stagione sono rimasti parecchi elementi, a cominciare da capitan Massimiliano SANNA ala piccola torinese di 195 cm prezioso difensore con quasi 2,5 palloni “rubati” a partita. Altra riconferma è il centro romano Andrea CAPITANELLI classe ’88 di 208 cm, visto qualche anno fa con la canotta della Virtus MOLFETTA, miglior stoppatore del campionato con oltre 1,70 stoppate di media e 11° nella categoria rimbalzi. Se “battezzato” diventa pericolosissimo dall’arco col suo 40% da 3. Anche l’esperta guardia classe ’83 Stefano RABAGLIETTI tra i confermati; fiorentino doc, viaggia con quasi 14 punti di media a partita e l’81% dalla lunetta. C’è anche Stefano SPIZZICHINI tra i volti noti dello scorso campionato; ala-pivot romana di 203 cm classe 90’ ex Virtus RAGUSA raccoglie circa 7,5 rimbalzi di media che lo collocano al 10° posto in graduatoria farciti da oltre 11 punti di media a partita.

Altri elementi interessanti e riconfermati sono i giovanissimi Vieri MAROTTA play fiorentino  classe ’94 di 180 cm, il centro milanese Lorenzo GALMARINI classe ’95 di 200 cm, ed il play-guardia pesarese Andrea GIAMPAOLI. I 3 innesti operati per il campionato in corso sono elementi di enorme valore, a cominciare dal play veneziano Mattia CAROLDI ex PERUGIA classe 82’ di 185 cm, vero cervello della squadra con oltre 3,5 assist di media che lo collocano al 6° posto in graduatoria, a cui si aggiungono gli 11,6 punti a partita col 38% dall’arco. Altro volto nuovo l’ala-pivot bolognese di Castel San Pietro, classe 81’ di 200 cm Daniele CASADEI, lo scorso anno ad OMEGNA. Con oltre 16 punti a partita è il 3° miglior marcatore del torneo, con cui impreziosisce i suoi oltre 7,2 rimbalzi (12° in classifica rimbalzi) e quasi 1 stoppata di media a match (10° posto in graduatoria). Chiude il roster il play Michele MAGINI, validissima alternativa a CAROLDI, fiorentino di Fiesole classe 88’ di 186 cm piuttosto pericoloso oltre i “6,75” col suo 38%.

All’andata fu la LIOMATIC CUS BARI a spuntarla per 66-71 nel match giocato qualche giorno prima del nuovo anno solare e disputato sul parquet di MONTECATINI TERME causa l’indisponibilità dell’impianto fiorentino, in una gara aspra e combattuta, fatta sua da BARI con dei magistrali 3° e 4° parziali; trascinati da Ruggiero, Bisconti e Laquintana che a causa di un inatteso forfait di Bonfiglio sfoderò una prestazione da 17 punti e 7 rimbalzi in 35’ di impiego. Motivo in più per i toscani sarà quindi vendicare la sconfitta dell’andata.

I fischietti designati sono Alex D’Amato e Daniele Maniero. Palla a 2 alle 18. 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here