Bari: ecco Chieti per l’ultimo ostacolo casalingo dell’anno

0

BARI – Il 23 dicembre andrà in scena la 16esima giornata del campionato di DNA e sarà anche l’ultimo impegno casalingo dell’anno per la LIOMATIC GROUP CUS BARI.

Avversario di turno la temibilissima BLS CHIETI. I biancorossi di coach Putignano (che sconterà la seconda delle 4 giornate di squalifica inflittogli dopo le note vicende nel match interno contro l’ASSIGECO CASALPUSTERLENGO) cercheranno in tutti i modi di cancellare il bruttissimo e pesante passo falso ottenuto al Pala CINGOLANI di Recanati, trovando un avversario in salute e moralmente a 1000 dopo il blitz esterno di Firenze. Una BLS CHIETI appaiata in classifica a 12 punti proprio insieme al team del patron RONZO.

L’anno scorso gli abruzzesi disputarono un campionato decisamente sopra le righe e bel le più rosee aspettative centrando la semifinale playoff persa soltanto dopo gara 3 contro la corazzata TRENTO. Di quella squadra è stata confermata in primis la guida tecnica con coach Domenico Sorgentone abilissimo tecnico con rinomata esperienza nella categoria.

Anche parte del roster è rimasta invariata a partire da capitan Stefano Rajola playmaker di valore con moltissimi campionati nella massima serie. Classico play ragionatore, Rajola fa del tiro da 3 una delle sue arme più incisive oltre ad essere un ottimo passatore con quasi 4 assist a partite. Anche il cambio in cabina di regia è un volto noto, si tratta di Manuel Diomede, beneventano all’occorrenza anche guardia, pericolosissimo nell’1vs1.

Sugli esterni, l’ottimo Fabrizio Gialloreto, prodotto del vivaio e teatino doc, letale dall’arco, può ricoprire il ruolo di play e di guardia indifferentemente. Il giovane promettente Giovanni Severini come cambio della guardia. Un altro pezzo da 90 riconfermato, Andrea Raschi, nello spot di ala piccola. Giocatore di grande qualità, con i suoi 200 cm riesce a creare molte situazioni di mis-match sfruttando anche l’abilità di attaccare il canestro i posizione di post basso.Mattia Mastroianni garantisce un affidabile rincalzo nel ruolo.

Sotto le plance dominano Simone Gatti, ala-pivot canturina proveniente da Napoli, con una formidabile mano dalla lunga (tira con il 40 % da 3), il giovane classe ’93 Gaetano Spera e soprattutto il confermatissimo centro romano classe ’82 Emanuele Rossi, uno dei 3 miglior pivot del campionato. Con i suoi 10,5 rimbalzi di media a partita che lo collocano al 2° posto nella classifica, Rossi che già la scorsa stagione dominò in questa graduatoria con oltre 12 rimbalzi di media, rappresenta l’eccellenza nel ruolo. Due giornate fa confezionò una prestazione monstre da 33 punti e 21 rimbalzi con uno stratosferico 62 di valutazione. Inoltre è in seconda posizione anche nella classifica stoppate. Ottimi movimenti spalle a canestro soprattutto con la mano sinistra, ha una mano educatissima dalla medio-lunga distanza e viaggia col 75 % dalla lunetta. Rappresenta uno dei pericoli numero 1 per qualsiasi squadra che lo affronta.

Il precedente della scorsa stagione sorride ai colori baresi con l’affermazione degli uomini di Putignano.

Saranno Marco Pisoni e Daniele Caruso i due fischietti designati.

Palla a due alle 18.