Cazzolato spinge Bergamo, Cantù costretta alla resa

Bergamo s’impone in amichevole con Cantù.

di La Redazione

La Pallacanestro Cantù debutta con un ko, il primo test amichevole della stagione 2017-2018 finisce 82 a 80 per Bergamo, formazione neo promossa in Serie A2. Teatro della prima uscita stagionale dei biancoblù il “PalaMaloggia” di Chiavenna, località che ha ospitato la società canturina per una settimana.

La squadra di coach Kirill Bolshakov parte un po’ contratta ma al primo time out il risultato premia i biancoblù, avanti 7 a 6 dopo quattro minuti e mezzo di gioco. Complice un antisportivo fischiato ai danni della Pallacanestro Cantù, i bergamaschi riescono a portarsi avanti 10 a 7 nel giro di pochi secondi. A reagire ci pensa Giacomo Maspero, suo il 2/2 dalla lunetta che permette ai biancoblù di restare in scia. Cantù scioglie i muscoli e perfeziona il proprio attacco, merito anche dell’estro di Charles Thomas. Di quest’ultimo la tripla del vantaggio canturino (14-13), arrivata allo scadere dei ventiquattro secondi. Alla fine della prima frazione Cantù è costretta a rincorrere, è Bergamo infatti a chiudere avanti al decimo minuto (17-20). I bergamaschi mettono nuovamente la testa avanti grazie ad una gran tripla, alla quale Thomas risponde siglando il 26 pari. Altra “bomba” per Bergamo, la seconda consecutiva, firmata Nicolò Cazzolato. All’intervallo lungo gialloneri avanti 38 a 32.

Nel secondo tempo Cantù fatica ancora al tiro ma Raucci, di prepotenza, permette ai suoi di restare avanti. Due punti preziosi dal pitturato, mentre gli ospiti colpiscono con fluidità dall’arco. 50 pari a trenta secondi dalla fine della terza frazione, con uno sfortunatissimo Chappell che sbaglia due punti facili facili in contropiede. Dal possibile +4 biancoblù al 52 pari del 30’. Nel quarto periodo Bergamo continua a colpire da tre punti: Fattori allunga, con gli ospiti che si portano avanti 69 a 64. Nei minuti finali è ancora Raucci a ruggire in area, canestro con fallo e libero aggiuntivo a bersaglio. Cantù tenta di riacciuffare la partita, nonostante le buone percentuali degli ospiti. Jaime Smith realizza la tripla del -1 (74-75), accorciando così le distanze a meno di 40’’ dalla fine. Chappell fa uno su due dalla lunetta, Bergamo ancora avanti. Nei secondi finali la girandola dei liberi non premia Cantù, con l’ultimo tiro di Parrillo fuori tempo massimo. Finisce 82 a 80 per la formazione bergamasca.

Questo il tabellino del match:
Pallacanestro Cantù-Bergamo Basket 2014 80-82 (17-20, 32-38, 52-52)

Pallacanestro Cantù: Smith J. 22, Culpepper 2, Parrillo 5, Maspero 10, Crosariol; Chappel 12, Thomas 12, Raucci 14, Tassone, Smith R. 3, Vai, Cournooh n.e.. All. Bolshakov
Bergamo Basket 2014: Ferri 5, Mascherpa 9, Sanna 16, Sergio 4, Bergstedt 8; Fattori 17, Cazzolato 17, Bozzetto 6, Bedini, Magni n.e., Ricci n.e., Piccoli n.e.. All. Ciocca

Spettatori: 200

Uff.Stampa Pall.Cantù

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy