Derthona, Cavina fa il punto. Intanto c’è il primo rinforzo: in arrivo Jordan Losi

di Andrea Lupo

La quinta sconfitta in campionato ha reso arduo più del previsto, il cammino del Derthona basket nella A Silver. Coach Cavina si trova ad affrontare uno dei periodi peggiori dei 59 anni del sodalizio bianconero, eppure trova le parole giuste sulla “crisi” Ti senti in discussione? Sempre. Nella vita se accetti un mestiere sportivo di gestione del gruppo, ti assumi le responsabilità di prestazioni e rendimento. Sono di natura iper critico nei miei confronti già quando vinco, figuriamoci in momenti simili di difficoltà. Agli americani si rimprovera di essere poco incisivi… Gioventù, non tanto anagrafica, ma di esperienze vissute in categoria. Lo stesso Galloway non ha ancora maturato la consapevolezza per rendere pari al proprio valore; parliamo di due giocatori che avranno una buona carriera, devono solo accelerare il processo crescita e tocca a noi aiutarli. Che fine hanno fatto i giovani, da Carosi a Strotz? Strotz gioca solo qualche minuto in meno in una categoria più alta rispetto all’anno scorso; ne ho sempre fatto affidamento tranne domenica. La loro discesa in campo va in contesti ideali e sereni per la loro crescita, certamente non possono esprimere il meglio in momenti di difficoltà come questi se vogliamo farli maturare con criterio. Modi per uscire dalla crisi: soluzioni interne o cambi? Non sono io che prendo le decisioni strategiche. Mi dedico al lavoro tattico in campo; valuteremo l’azione offensiva cambiando qualcosa, lavorando sul quotidiano in palestra e soprattutto parlando con i ragazzi (Valenti prima dell’allenamento pareva amareggiato; ndr). Se la società deciderà su altri fronti lo comunicherà direttamente. Devo sottolineare quale sia il grande feeling fra tutti e ringrazio perché nonostante i risultati, si sta lavorando insieme per uscirne. Il roster cresceva nel preseason e alla vigilia abbiamo subito un’inflessione per tanti inconvenienti che hanno minato lavoro e certezze, oltretutto le poche rimaste in un gruppo giovane sono state demolite col Recanati. Da li la crisi si è aperta per vari fattori anche di campo e non solo propriamente nostri, adesso sta a noi trovare la carica e reagire per il nostro pubblico sempre e comunque vicino e incessante nel supporto. Losi Intanto sembra imminente la firma di Jordan Losi. Play di 182 cm, arriva da Mantova a rinforzare un reparto carente sino a questo punto di idee. In mattinata è atteso un incontro in città per definire i dettagli, dando conferma delle voci che ieri pomeriggio avevamo sentito in sede di voler dare una scossa all’ambiente. A questo punto si apre la concorrenza con altri elementi del roster, ma era forse un passo dovuto per dare una sterzata a una stagione che si ha fatto vedere punti di miglioramento con Viola, senza però arricchire il misero bottino di due punti accumulati. A questo punto la trasferta a Latina diventa interessante se non altro per il tocco di imprevedibilità rispetto al recente passato. Numeri alla mano in 39 presenze ha totalizzato 421 punti nella stagione appena trascorsa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy