Superba Biella, Udine spazzata via

Pallacanestro Biella gioca la partita perfetta e si porta a casa finalmente una vittoria che fa classifica ma soprattutto morale. Tutto ha funzionato alla perfezione: difesa, precisione al tiro ma tanta attenzione che ha fatto la differenza. Alla fine il divario è di 22 punti. Udine non pervenuta, sempre di rincorsa si è lasciata scappare Biella nella ripresa e così matura la prima sconfitta per gli uomini di Boniciolli lontano dal Palazzetto amico (84 – 62)

di Giuseppe Rasolo

Un abbraccio di gruppo, collettivo, sancisce la fine di quello che i giocatori considerano non a torto la fine di un incubo dopo otto sconfitte. Il Forum era ancora a secco di vittorie e ci voleva la partita perfetta questa sera. E così è stato; Squarcina faceva sentire la sua voce e di fatto comandava dalla panca il gioco, le rotazioni erano perfette, il gioco attento e ogni giocatore ha avuto il suo momento di gloria durante la partita. Cinque i giocatori in doppia cifra con Miaschi autore di triple determinanti, seguito da Barbante, a suo agio sia in difesa che in attacco. Laganà comandava in maniera perfetta il gioco e permetteva ripartenze letali per Hawkins. Udine ha retto solo un tempo, fino a che Foulland è stato determinante sotto canestro, male gli altri a parte Pellegrino.

Squarcina parte con Miaschi, Laganà, Barbante Hawkins, Berdini mentre  Boniciolli parte con Foulland, Johnson De Angeli , Giuri, Italiano. Berdini centra con una tripla il primo tiro della partita, poi tutto ruota attorno a Foulland, immarcabile sotto le plance, Udine mette il naso avanti ma con un parziale di sette a zero, frutto di alcune palle rubate, costringe Udine a chiamare time out. Si riprende e si viaggia punto a punto con un bel canestro di Nobile che sigilla il primo quarto. Udine ruggisce a inizio secondo quarto con Mussini e raggiunge anche i cinque punti di vantaggio che costringono Biella a chiamare lo stop. Rabbiosa la ripresa con Laganà nelle vesti di uomo assist e una tripla di Berdini fa chiudere il secondo con Biella avanti di quattro.  Biella diventa incisiva anche nella ripresa, l’attenzione è massima, non ci sono più i passaggi a vuoto visti in passato, la difesa e le ripartenze permettono a Hawkins e compagni di andare sulla doppia cifra di vantaggio.  Negli ultimi dieci minuti diventa il festival delle triple per Biella Miaschi, Barbante, Pollone e Laganà (7/9) respingono il tentativo di Udine di rientrare e così alla fine Biella vince 84 a 62.

 

Edilnol Biella vs Apu Old Wild West Udine  84 62 (19-17; 36 – 32; 54 – 45 )

Edilnol Pallacanestro Biella: Berdini 10 Bertetti 0, Laganà (C) 8 , Barbante 11, Miaschi 19, Moretti 0, Wojciechowski 7, Pollone 5, Hawkins 15, Lugic 9 Allenatore: Iacopo Squarcina.

Apu Old Wild West Udine :  Johnson 4, Mussini 11, De Angeli 0, Schina 2, Antonutti 5, Foulland 10, Giuri 8, Nobile 4, Pellegrino 13, Italiano 5 Allenatore Matteo Boniciolli

Tiri Liberi Biella 13/17  Udine 18/24 Rimbalzi Biella 41 Udine 36 Assist Biella 15 Udine 5

Fotogallery a cura di Matteo Cerreia Vioglio

_MG_2837

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy