Firenze, il sogno Polisportiva Fiorentina pare già svanito

0

In una interessante intervista rilasciata al quotidiano Il Corriere Fiorentino l’a.d. dell’Affrico Basket Luca Giotti risponde in maniera chiara ed esaustiva ad interessanti interrogativi circa il futuro della pallacanestro gigliata.

In primo luogo argomento Polisportiva. Si era fatto un gran parlare nei giorni scorsi di un interessamento della famiglia Della Valle nei confronti del basket cittadino. Il progetto si sarebbe tradotto nell’acquisizione dell’Affrico e nella sua trasformazione in una nuova società, una sorta di Fiorentina Basket, con tanto di giglio e maglia viola. Le ambizioni ovviamente sarebbero state di vertice. “Magari…” chiosa Giotti, “sarei felice nei confronti dei tifosi fiorentini di rinunciare al bianco-azzurro in favore di un colore in cui la Città si identifica”. Purtroppo, come spesso accade, la realtà è sempre più avara rispetto ai sogni. Anche se l’estrema prudenza della famiglia Della Valle nell’esporsi economicamente in questi anni avrebbe dovuto indurre ad un minor entusiasmo ed a maggior pragmatismo, a parere di chi scrive.

La realtà è ben più dura dicevamo. Infatti Giotti non solo smentisce dolorosamente l’ipotesi, ma dichiarando che in questi giorni la Società sta cercando uno sponsor di prestigio per riportare a Firenze il basket che conta, risponde implicitamente anche all’altro quesito che preoccupava la piazza, ovvero se Enegan avrebbe confermato il suo impegno a Firenze o avrebbe preferito la piazza di Pistoia. Pare proprio a questo punto che la seconda ipotesi sia da dare per certa.Con rara umiltà Luca Giotti fa poi autocritica dichiarando di aver affrontato la Silver come una B (d’eccellenza?) e che sarebbe stato necessario un diverso assetto societario e figure maggiormente specializzate. Chapeau. Fare tesoro dei propri errori e dichiararlo non è da tutti.

Circa il futuro pare che se se le cose andranno per il meglio e quindi l’Affrico farà la Silver Coach Attilio Caja sarà sempre alla guida della compagine fiorentina.
Non resta che aspettare e sperare. Come al solito.