Inaugurata la stagione 2022/2023 della Vanoli Basket Cremona presso la sala conferenze del CRIT

0

Si è svolto nel tardo pomeriggio di ieri presso la sala conferenze del CRIT – Distretto per l’innovazione, luogo che da anni promuove l’innovazione digitale e tecnologica sul territorio, il primo di una serie di eventi che verranno organizzati durante la stagione in compagnia delle numerose Aziende che da anni supportano la Vanoli Basket Cremona.

E’ stata l’occasione per riabbracciare il General Manager Andrea Conti e per presentare a partner e stampa, oltre all’head coach Demis Cavina, il nuovo responsabile marketing Roberto Spagnoli.

Ad aprire l’incontro è stato il Presidente Aldo Vanoli: “Sono contento che abbiate accettato il nostro invito per incontrarci in questa occasione. Un’occasione che ci permette di presentarvi una serie di novità che riguardano la Vanoli Basket Cremona. Innanzitutto, insieme a Ruth e ad Andrea Conti, vogliamo illustrarvi il nuovo progetto sociale e sportivo sia della prima squadra che del settore giovanile di cui sono molto orgoglioso e che mi ha dato la forza per continuare dopo una retrocessione un po’ indigesta. Sarà una stagione importante che affrontiamo con grande determinazione ed entusiasmo dopo due annate difficili sotto tutti i punti di vista. Per questo vogliamo fortemente che sia una stagione ricca di soddisfazioni per tutti: per la società, per la squadra, per i nostri partner e per i nostri tifosi”.

“Non è da quest’anno che il settore giovanile rappresenta un forte stimolo per continuare a investire nella pallacanestro – commenta Ruth Vanoli, Presidente della Vanoli Young – Anche due anni fa, quando l’avvento della pandemia rese tutto incerto, il peso decisivo che fece propendere per continuare la nostra avventura in serie A fu proprio il settore giovanile. Noi siamo una squadra giovane che guarda al futuro. E non possiamo tendere al futuro senza investire nei giovani. Questa non è sola una dichiarazione d’intenti ma un’identità che ci viene riconosciuta. Confermiamo la volontà che gli sforzi della società vengano indirizzati alla continua crescita qualitativa intrapresa in questi anni e alla collaborazione con le realtà del territorio che condividono i nostri stessi valori”.

A seguire, è intervenuto Andrea Conti: “In questi quattro anni in cui sono mancato da Cremona, mi sono accorto della grandissima credibilità che si è costruita a livello nazionale la Vanoli Basket, non solo come struttura organizzativa ma come realtà sana e con valori imprescindibili. Una retrocessione non cancella questa identità ma, al contrario, deve dare continuità ad un progetto che parte in primis da tutte le persone che collaborano con il Club e che hanno grande attaccamento alla società. Dovremo essere bravi a trasmettere questo senso di appartenenza anche ai giocatori che vestiranno i nostri colori. Ne abbiamo già annunciati due: Davide Denegri, che arriva da una stagione importante in A2, e Paul Eboua, che ha bisogno di riscattarsi dopo un’annata un po’ in ombra in serie A ed ha tutto il potenziale per farlo. L’idea che abbiamo è quella di formare una squadra che sia un mix tra giovani ed esperti che li possano aiutare ad essere sempre più protagonisti. Pensiamo che Demis Cavina, allenatore giovane ma di grandissima esperienza, sia la persona giusta per guidare la squadra a risultati importanti. L’obiettivo è sicuramente fare il meglio possibile in campionato ma anche tornare ad essere un punto di riferimento della pallacanestro su tutto il territorio, non sono della provincia di Cremona”.

Ufficio Stampa

Guerino Vanoli Basket