Inside the A2 Est – 18ma Giornata, la preview di Basketinside.com

18^ giornata, terza di ritorno, nel girone Est di Serie A2 Citroën.

di La Redazione

18^ giornata, terza di ritorno, nel girone Est di Serie A2 Citroën. Due anticipi sabato 21 gennaio: Piacenza-Verona e Mantova-Virtus Bologna, quest’ultima gara in diretta alle 20.45 su Sky Sport 2 HD. Le altre partite si giocano domenica 22: alle 14.15 Ravenna-Fortitudo Bologna su Sky Sport 2 HD.

Sabato 21 gennaio, ore 18.30
Piacenza: Assigeco-Tezenis Verona
Sabato 21 gennaio, ore 20.45
Mantova: Dinamica Generale-Virtus Segafredo Bologna

Domenica 22 gennaio, ore 14.15
Ravenna: OraSì-Kontatto Fortitudo Bologna
Domenica 22 gennaio, ore 18.00
Ancona: US Basket Recanati-GSA Udine
Roseto: Visitroseto.it-Bondi Ferrara
Imola: Andrea Costa-Termoforgia Jesi
Villorba: De’ Longhi Treviso-Unieuro Forlì
Chieti: Proger-Alma Trieste

Classifica
Segafredo Virtus Bologna* 28, De’ Longhi Treviso 26, Alma Trieste 22, OraSì Ravenna 22, Dinamica Generale Mantova 20, Assigeco Piacenza 20, Kontatto Fortitudo Bologna 18, Visitroseto.it Roseto 18, Termoforgia Jesi 16, Tezenis Verona 16, G.S.A. Udine 14, Proger Chieti* 12, Bondi Ferrara 12, Andrea Costa Imola 12, Unieuro Forlì 8, US Basket Recanati 6
*1 gara in meno

LE PARTITE

ASSIGECO PIACENZA – TEZENIS VERONA
Dove: PalaBanca, Piacenza
Quando: sabato 21 gennaio, 18.30
Arbitri: D’Amato, Salustri, Chersicla
Andata: 74-61
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2016/12/16/assigeco-piacenza-vs-tezenis-verona?lang=it

QUI PIACENZA
Nuovo impegno per la Assigeco, che fa ritorno tra le mura amiche per affrontare la Tezenis Verona. Piacenza ha trionfato sul campo di Udine la scorsa settimana dando prova di solidità, soprattutto per la reazione positiva dopo la bruciante sconfitta interna contro la Virtus Bologna in un supplementare da dimenticare. Piacenza in qualità di neo partecipante al campionato stà figurando bene e il 5 posto in classifica contribuisce a confermare la qualità di un gruppo affiatato e con la testa sull’obbiettivo, nonostante un po’ acerbo in termini di esperienza. Verona arriva alla sfida forte di una vittoria a bruciapelo contro la Fortitudo Bologna. Quest’anno con qualche difficoltà in più rispetto al passato, non si deve comunque dimenticare che questa è una delle veterane del campionato A2, che vorrà certamente continuare il buon momento anche e soprattutto in quel PalaBanca di Piacenza dove la Assigeco ha un record più che mai in positivo.
Note – Assenti: Costa, Formenti, Jones. Tutti gli altri a disposizione di coach Andreazza.
Media – Diretta streaming su LNP TV Pass. L’incontro sarà raccontato in diretta sul profilo Facebook di UCC Assigeco Piacenza (www.facebook.com/uccassigecopiacenza/) e da lì sul sito www.uccassigecopiacenza.it.

QUI VERONA
I successi contro Treviso in trasferta e Fortitudo Bologna in casa, hanno alzato tutti gli indici di ottimismo in casa Tezenis Verona. La squadra di Luca Dalmonte deve ancora fare passi in avanti nella qualità offensiva, ma in difesa le cose si stanno facendo interessanti: nelle ultime due gare, Verona ha concesso 62 punti di media, concedendo poco in termini di percentuali dal campo e soffrendo solo a rimbalzo, specie quello difensivo (15 carambole offensive concesse di media agli avversari). Con una buona base difensiva, è diventato fondamentale il recupero di brillantezze della coppia di americani: Michael Frazier e Dawan Robinson hanno preso in mano le sorti dell’attacco scaligero. In particolare Robinson, contro la Fortitudo, ha fornito la miglior prova stagionale, mettendo i sigilli più pesanti per la vittoria dei suoi. Frazier è tornato ai suoi livelli dopo la forte tonsillite che lo aveva colpito durante le feste: 20 punti a Treviso, 19 contro la Fortitudo, contro cui ha subito 8 falli preziosi e convertito quei liberi che erano mancati al Palaverde. E poi c’è l’apporto vitale di due italiani ormai ben inseriti: David Brkic ha piazzato contro Bologna la tripla della partita, a coronamento di una prestazione da 12 punti con un 3/5 devastante da dietro l’arco; Marco Portannese, al di là di cifre e percentuali, sta cominciando a far sentire in maniera forte la sua presenza in campo, tra rimbalzi, palle rubate e una dimensione fisico-atletica importante. Il prossimo passo è acquisire una maggiore continuità sui due lati del campo. A Piacenza un test importante per verificare le rinnovate ambizioni della Tezenis.
Media – Diretta streaming su LNP TV Pass e tv su Telenuovo dalle 18.20.

DINAMICA GENERALE MANTOVA – VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA
Dove: PalaBAM, Mantova
Quando: sabato 21 gennaio, 20.45
Arbitri: Giovannetti, Maffei, Radaelli
Andata: 64-92
In diretta esclusiva su Sky Sport 2 HD (canale 202 piattaforma Sky, anche in streaming su Sky Go)

QUI MANTOVA
“A testa alta e continuare su questa strada”. Questo è il mantra in casa Stings, reduci dalla bruciante sconfitta all’ultimo secondo di domenica contro Treviso davanti ai 3000 del PalaBam. Il canestro di Saccaggi ha infatti strozzato in gola l’urlo di gioia dei biancorossi, passati in vantaggio ad appena 3 secondi dalla fine dell’incontro. Sull’azione successiva è arrivata poi la giocata che ha dato agli ospiti un vittoria importante per seguire la scia della Virtus Bologna. Proprio quest’ultima sarà il prossimo avversario di Mantova, la quale avrà il compito di riscattare la pessima prova dell’andata, quando Lawson & co. sbriciolarono una squadra completamente in crisi in quel periodo per 92-64. Sicuramente la voglia di riscatto sarà una delle chiavi per preparare al meglio questa delicata sfida, soprattutto dopo la sconfitta con Treviso.
Mantova dovrà ripartire dall’intensità e dalla concentrazione messa in campo contro i veneti, in una delle poche partite giocate dai biancorossi veramente per 40 minuti, senza troppi cali evidenti. In difesa si è visto finalmente l’atteggiamento giusto da parte di Daniels e Candussi, con quest’ultimo che ha sfornato la miglior partita degli ultimi due mesi forse anche per rispedire al mittente le voci di mercato che lo vorrebbero vicino a Torino. L’attacco ha girato a dovere contro una squadra solida come Treviso, mentre a rimbalzo è arrivato qualche problema di troppo, con sole 5 carambole offensive catturate in 40 minuti e ben 11 concesse. Pochissimo e tantissimo se si considerano i mezzi fisici e di talento a disposizione del roster di Mantova, ancora una volta frenata dal problema del pivot. Se Candussi infatti ha disputato un’ottima partita, Bryan non è stato certo esente da colpe. Su diverse sue palle perse e seconde opportunità concesse all’attacco della De Longhi qualcosa di meglio si poteva fare. Un problema strutturale questo per gli Stings che raramente hanno avuto i migliori Candussi e Bryan a disposizione nella stessa partita. Con la Virtus Bologna, in un PalaBam che si preannuncia ancora una volta caldissimo, dovrà andare diversamente per evitare di concedere a Kenny Lawson l’ottava doppia doppia della stagione e, soprattutto, un 2-0 alle V Nere.Note – Roster al completo. In un momento difficile per le popolazioni del centro-Italia, gli Stings organizzeranno in collaborazione con la Cooperativa Sociale Isidora un’iniziativa pro-terremotati, visti i recenti drammatici eventi sismici. Sarà allestito un gazebo con distribuzione di vin brulé davanti all’ingresso del PalaBam con offerta libera e il ricavato, dedotte le spese, verrà devoluto alla Protezione Civile.
Media – Diretta tv su Sky Sport 2 HD e radio sulla webradio 5.9.

QUI VIRTUS BOLOGNA
Sarà una Virtus Bologna in leggera emergenza quella che affronterà la trasferta di Mantova sabato sera (palla a due ore 20.45): oltre alla ormai consueta assenza dell ex Stings Ndoja, sono abbastanza incerte le condizioni fisiche di Spissu e Lawson, entrambi con problemi alle caviglie. Se la presenza del play sardo non sembra essere in discussione, per il lungo californiano la situazione è più delicata e verrà valutata all ultimo minuto. Tenendo conto di queste problematiche, le Vunere dovranno quindi riuscire ad offrire una prestazione difensiva solida se vogliono proseguire nella loro striscia vincente (arrivata a 11 W). La Dinamica infatti, dopo un inizio stentato, è da un po’ una realtà consolidata in zona playoff e ha tutte le carte in regola per mettere in grande difficoltà la Virtus.
Note – Martedì scorso Kenny Lawson ha subìto una distorsione alla caviglia sinistra, non potendosi allenare per tutta la settimana. Domattina (sabato), nell’ultimo lavoro prima della gara, proverà ad andare in campo e lo staff tecnico insieme a quello medico valuteranno il suo eventuale utilizzo. Distorsione anche per Marco Spissu, stavolta alla caviglia destra, rimediata nell’allenamento di mercoledì, ma il play dovrebbe essere regolarmente in campo. Ramagli non potrà contare, naturalmente, sull’apporto di Ndoja, che sarebbe proprio l’ex di Mantova: ha infatti giocato nella Dinamica Generale proprio la scorsa stagione, 2015-2016. Alberto Seravalli, assistant coach di Mantova, ha allenato nel settore giovanile bianconero.
Media – La gara (palla a due alle 20.45) sarà trasmessa in diretta su Sky Sport 2 HD, e in differita nella seconda serata di domenica da TRC, emittente ufficiale della Virtus, sul canale 15 del digitale terrestre. La diretta radiofonica sarà trasmessa sulle frequenze di Radio Bologna Uno, 89.8 FM, telecronista Nicola Zanarini.

ORASÌ RAVENNA – KONTATTO BOLOGNA
Dove: Pala De Andrè, Ravenna
Quando: domenica 22 gennaio, 14.15
Arbitri: Borgo, Yang Yao, Bramante
Andata: 83-89
In diretta esclusiva su Sky Sport 2 HD (canale 202 piattaforma Sky, anche in streaming su Sky Go)

QUI RAVENNA
Per l’OraSì Ravenna si prospetta una dieci giorni che difficilmente si potrà dimenticare: nel giro di pochissimo il Pala de Andrè ospiterà infatti Fortitudo e Virtus, due tra le squadre più titolate d’Italia. Nell’anticipo della terza giornata del girone di ritorno, i giallorossi affronteranno una Fortitudo ferita, reduce da due sconfitte consecutive. I pronostici che si erano fatti prima dell’inizio della stagione avrebbero visto le posizioni invertite e, anche secondo le più rosse aspettative, sarebbe stato praticamente impossibile immaginarsi Ravenna al terzo posto in classifica a questo punto del campionato. I ragazzi di Martino, in tutte le partite affrontate finora, hanno manifestato una continua crescita, e anche nei match giocati non certo impeccabilmente si sono dimostrati sempre all’altezza dell’impegno, come è successo anche domenica scorsa, contro Forlì, quando Ravenna, nonostante la non buona partita disputata, è riuscita a portarsi a casa un risultato che sembrava insperato alla fine del terzo quarto. La strategia messa in atto dalla società romagnola sta producendo i frutti sperati, e il mix tra gioventù e giocatori più esperti sembra essere l’arma in più a disposizione di Antimo Martino.
Appuntamento quindi per domenica 22 gennaio 2017 alle 14.15 al Pala De Andrè per Fortitudo Bologna – OraSì Ravenna.
Media – Diretta su Sky Sport 2 HD.

QUI FORTITUDO BOLOGNA
Nazzareno Italiano (giocatore) – ”Le due ultime sconfitte in volata testimoniano che nei finali di gara dobbiamo essere un po’ più cinici e concreti. Potevamo indubbiamente giocare meglio alcune partite finora disputate ma gli errori commessi devono servirci per correggerli in questa lunga volata di 13 partite. Il fatto di lavorare quotidianamente per occupare anche lo spot di ala piccola e non solo di numero 4 per me costituisce un grande stimolo. Domenica avremo un altro impegno insidioso, a Ravenna sarà davvero durissima. Loro sono una squadra molto fisica ed è per questo motivo che non potremo permetterci di adeguarci ai loro ritmi e alla loro fisicità. Dovremo cercare, invece, di imporre la nostra di fisicità, perchè sotto le plance hanno grande peso, che gli consente di aprire spazi importanti anche per gli esterni”.
Note – Roster al completo.
Media – Diretta su Sky Sport 2 HD.

US BASKET RECANATI – GSA UDINE
Dove: Pala Prometeo Estra “Liano Rossini”, Ancona
Quando: domenica 22 gennaio, 18.00
Arbitri: Boscolo, Ascione, Capurro
Andata: 62-84
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2016/12/16/ambalt-recanati-vs-gsa-udine?lang=it

QUI RECANATI
E’ il momento di rialzarsi definitivamente per Recanati che, reduce dalla sconfitta nel derby con Jesi non ha alcuna intenzione di abbassare la testa. I segnali non sono negativi: pur con le rotazioni accorciate per l’assenza di Pierini e attendendo l’arrivo di Rush (che rimpiazzerà uno tra Reynolds e Bader), la squadra ha sempre dimostrato di sapersela battere e di non mollare un centimetro, pur patendo spesso momento di incostanza all’interno della gara. La dimostrazione è arrivata proprio la scorsa domenica, quando tra primo e secondo quarto la squadra è apparsa quasi demotivata, tanto da arrivare seconda su ogni pallone, come ha sottolineato coach Sacco. La seconda faccia dei leopardiani si è vista nel secondo tempo, con la risalita dal -15 e il successo finale solo sfiorato. In una serata peraltro non troppo positiva per Reynolds, i gialloblu hanno dimostrato di esserci, ma è necessario lo stesso spirito e la stessa costanza per tutti i 40 minuti. Perché spesso sono quei pochi minuti di partita in cui lasci un po’ andare le redini a deciderla. E’ proprio da qui che l’USBR deve ripartire in vista dell’arrivo di Udine al PalaRossini, ricordando che la zona salvezza, che quasi sembrava una chimera fino a un mese fa, è solo ad un passo.

QUI UDINE
Quella con Piacenza è una sconfitta dal notevole peso specifico, uno stop inaspettato che porta delle conseguenze importanti in chiave classifica: se con le vittorie su Treviso e Fortitudo, Udine aveva recuperato terreno, ora la compagine del presidente Pedone si ritrova nella zona bassa a soli due punti dalle terzultime. L’Apu ancora una volta, nonostante un palazzetto caloroso, non è riuscita a lasciarsi alle spalle la prestazione di Ravenna (81-73) e ha insaccato un colpo pesante per vari aspetti: non solo i bianconeri all’andata – pur privi di Allan Ray – avevano superato l’Assigeco agilmente, ma la disfatta casalinga di domenica scorsa si somma ad altre brutte figure non preventivate dalla società friulana. Se a tutto questo, poi, aggiungiamo anche la notizia dell’infortunio di Truccolo, costretto ad operarsi e a chiudere la stagione con largo anticipo, per coach Lino Lardo non si prospettano tempi rosei. Nella prossima sfida la Gsa sarà impegnata sul campo di Recanati che, ad ottobre, a Cividale, aveva alzato bandiera bianca davanti ad un imponente parziale di 20-0 che aveva chiuso la partita dopo soli cinque minuti di gioco. Si tratterà di un ulteriore test che permetterà alla società di valutare la situazione e pensare eventualmente di lanciarsi sul mercato per rinforzare un roster che ormai è ridotto all’osso a causa degli infortuni. La partita del riscatto e della svolta? Le speranze sono di vedere la stessa squadra che circa venti giorni fa ha espugnato il PalaDozza; ma ora come ora di quel gruppo l’unico a salvarsi rimane Okoye che continua a macinare punti e a trascinare il resto dell’organico che, invece, non riesce ad amalgamarsi efficacemente. Servirà un lavoro collettivo per portare a casa il risultato: Recanati è il fanalino di coda del Girone Est, ma ogni gara è a sé e quindi è vietato abbassare la guardia e perdere concentrazione.
Note – Infermeria sempre piena in casa bianconera. Sicuri assenti Riccardo Castelli, Riccardo Truccolo (che ha finito anzitempo la stagione) e capitan Manuel Vanuzzo. Vittorio Nobile (problema a una gamba) e Andrea Traini (scavigliato) sono ai box da martedì e forse oggi tornano ad allenarsi. Ieri (mercoledì, ndr), Michele Ferrari ha accusato un attacco febbrile.
Media – L’emittente Udinese Tv (canale 110 del digitale terrestre in Fvg e 195 in Veneto) trasmetterà in diretta la partita con la telecronaca di Massimo Fontanini. La differita verrà trasmessa sulla medesima emittente nel corso della settimana (palinsesto su www.udinese.it). Diretta streaming su LNP TV Pass. Aggiornamenti in tempo reale alla fine di ogni quarto sia sul profilo Facebook (www.facebook.com/apugsaudine) che su quello Twitter (www.twitter.com/apudine) dell’Apu Gsa.

VISITROSETO.IT ROSETO – BONDI FERRARA
Dove: PalaMaggetti, Roseto (Te)
Quando: domenica 22 gennaio, 18.00
Arbitri: Perciavalle, Foti, Callea
Andata: 72-95
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2016/12/16/roseto-sharks-vs-bondi-ferrara-2?lang=it

QUI ROSETO
Partita vitale per garantirsi una salvezza in netto anticipo per la Visitroseto.it quella contro Ferrara. Un’eventuale affermazione casalinga contro il quintetto guidato dall’ex Trullo avvicinerebbe sempre più gli Sharks all’obiettivo stagionale, permettendo di concentrare le attenzioni sulla possibile conquista dei play-off. Dopo un periodo di evidente appannamento, i ragazzi di Di Paolantonio nelle ultime tre gare sono tornati a somigliare sempre più alla squadra che tanto ha strabiliato gli addetti ai lavori nelle prime giornate di campionato. Peccato che siano riusciti a capitalizzare meno di quanto prodotto. L’ultima sconfitta di Trieste era ampiamente preventivabile ma ha lasciato l’amaro in bocca per il crollo avvenuto negli ultimi minuti della gara, quando oltre a perdere il match i biancazzurri hanno anche dilapidato il vantaggio (+12) nella differenza canestri, pareggiata dai triestini. In chiave mercato, continuano a tenere banco le possibili cessioni di Amoroso (Eurobasket Roma e Kontatto Bologna) e di Paci (che pare interessare società di A, A2 e B). Potrebbe arrivare invece un play in grado di dare fiato maggiormente a capitan Fultz.
Note – Ancora assente per un infortunio alla caviglia Todor Radonjic.
Media – La partita sarà visibile in diretta su LNP TV Pass, con aggiornamenti live sui canali social dei Roseto Sharks.

QUI FERRARA
Importante crocevia di campionato per la Bondi che deve riprendersi dopo le ultime due sconfitte consecutive. La classifica infatti langue con i biancoazzurri al terz’ultimo posto ed il match contro Roseto non ammetterà errori. Ferrara ritroverà uno dei grandi ex di giornata come Yankiel Moreno che ritorna dalla squalifica, assieme a lui anche per Tony Trullo sarà una giornata particolare date le belle annate vissute di recente al ‘Pala Maggetti’. Ferrara si presenterà finalmente al completo sul parquet, cosa che è successa davvero troppe poche volte in stagione e che ha inevitabilmente falcidiato il cammino in campionato dei biancoazzurri. Contro gli ‘sharks’ sarà fondamentale contenere un importante realizzatore come Smith limitando nel frattempo le buone percentuali degli abruzzesi nel tiro dalla lunga distanza. Il patron Bulgarelli ha dato la disponibilità per un eventuale rinforzo da ricercare sul mercato anche se, a dirla tutta, non ci sono giocatori che entusiasmano particolarmente disponibili sulla piazza.
Media – La partita sarà trasmessa su LNP TV Pass. Aggiornamenti in tempo reale per i parziali di ogni quarto sugli account ufficiali Facebook e Twitter della società. Appuntamento del lunedì ore 18.30 con la telecronaca della partita su Tele Ferrara Live (canale 188) e alle ore 20.10 “Basket In” su Telestense (Ch. 16 e 113). Martedì ore 23.00 telecronaca della partita su Tele Ferrara Live (Ch. 188).

ANDREA COSTA IMOLA – TERMOFORGIA JESI
Dove: PalaRuggi, Imola (Bo)
Quando: domenica 22 gennaio, 18.00
Arbitri: Pepponi, Pecorella, Capozziello
Andata: 69-72
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2016/12/16/andrea-costa-imola-vs-aurora-jesi-2?lang=it

QUI IMOLA
Dopo il 100-76 subito domenica scorsa in casa della Virtus Bologna, e su cui c’è poco da dire, l’Andrea Costa ha vissuto una settimana alquanto concitata su più fronti. Da un lato c’è il diverbio tifosi-società, nato dopo la sfida casalinga con Trieste del 29 dicembre, in cui una decina di membri dell’“Onda d’Urto” si erano scontrati con le forze dell’ordine, provocando minacce di DASPO e parole non proprio al miele da parte dell’amministratore unico Domenicali. Per il momento, le due parti restano sulle rispettive posizioni, con il tifo organizzato che ha privato la squadra del proprio apporto nelle ultime due giornate, ed è probabile che faccia altrettanto nella prossima sfida contro Jesi, mentre la società si è detta disponibile ad un incontro, ma avendo ricevuto risposte discordanti è in attesa di sviluppi.
Altra fonte di preoccupazione in Via Valeriani è la situazione infortuni, precipitata drammaticamente nell’ultimo periodo. Patricio Prato, non al top da qualche giornata a causa di un’infiammazione al tendine d’Achille, è stato tenuto a riposo per gran parte della settimana, ma dovrebbe essere in grado di scendere in campo contro Jesi; meno promettenti le condizioni di Travis Cohn, che a Bologna ha rimediato una brutta distorsione alla caviglia e, nonostante l’assenza di lesioni ai legamenti, difficilmente sarà della partita, lasciando così il posto a Norfleet. Altro discorso ancora per Jacopo Borra, a mezzo servizio da inizio stagione, che sarà sottoposto a intervento chirurgico alla schiena nei primi giorni di febbraio, con la speranza di un recupero il più rapido ed effettivo possibile. Tuttavia, considerato che l’attuale posizione in classifica non concede ai biancorossi di affidarsi al caso, l’assemblea dei soci si è riunita mercoledì sera per approvare l’aumento di budget, che permetta al gm Foschi di cercare sul mercato un lungo in grado di sostituire Borra. Il nome più probabile è quello di Paolo Paci, classe 1990 in forza a Roseto, dove sta registrando 3.5 punti e 2.5 rimbalzi in 15 minuti di utilizzo a partita, e secondo alcuni a un passo dalla firma.
A fronte della situazione in cui versa, nessuna partita può definirsi facile o scontata per Imola in questo momento della stagione, ma la partita di domenica contro Jesi offre sicuramente ai biancorossi un’occasione per ritrovare la vittoria dopo quasi un mese di digiuno.
Note – Assenza di Jacopo Borra.
Media – La partita sarà trasmessa in streaming sulla piattaforma LNP TV per gli abbonati al servizio. L’emittente televisiva DI.TV (canali 90 e 17 del digitale terrestre in Emilia-Romagna, nella provincia di Pesaro e Urbino, e in parte del Veneto) trasmetterà la differita dell’incontro lunedì alle 22 ed in replica il giorno seguente.

QUI JESI
La partita da cui viene Jesi ha avuto come risultato un’attesa e importante vittoria, in un derby fondamentale per entrambe le compagini in campo: Jesi in cerca di buoni risultati, puntando non più alla semplice salvezza ma alla crescita della squadra e al raggiungimento di soddisfazioni invero inaspettate a inizio stagione, Recanati tentando di lasciare l’ultima posizione in classifica. Bene Maganza, Benevelli e gli USA arancioblù: “Abbiamo vinto la battaglia a rimbalzo” ha affermato coach Cagnazzo, che ha sottolineato il sangue freddo di Jesi nei momenti decisivi. Contro Imola sarà invece un’altra storia: seconda trasferta consecutiva per la Termoforgia, 12 punti in classifica (solo 4 meno di Jesi), voglia di rivincita nei confronti dei marchigiani che nella terza giornata di andata le hanno inflitto una sconfitta di appena 3 punti e di riscatto dopo i 24 subiti dalla Virtus Bologna. La voglia di vincere di Imola sarà dunque alta, e l’Aurora dovrà essere in grado di mantenersi in partita per tutti i 40 minuti giocati tra mura avversarie, non più supportata da 500 spettatori come ad Ancona. Pochi dati per delineare la situazione attuale di Jesi e trarre qualche deduzione in merito: delle 8 vittorie finora conseguite soltanto 3 vengono da incontri in trasferta, dunque il rendimento casalingo è naturalmente migliore di quello fuori casa, motivo in più per cercare di arrivare carichi al prossimo impegno; gli ultimi 7 match si sono tradotti in un’alternanza perfetta tra vittorie (4) e sconfitte, con un rendimento nel complesso soddisfacente, senza mai riaprire una serie positiva ma conquistando buoni risultati.
Note – Tutti i giocatori sono a disposizione di coach Cagnazzo. Un ex di turno per parte, Marco Maganza e Michele Maggioli.
Media – L’incontro, in diretta su LNP TV Pass, sarà disponibile da martedì sul canale YouTube Vallesina TV e sarà visibile, martedì ore 20,30, sul canale 675 del digitale terrestre YouTVRS.

DE’ LONGHI TREVISO – UNIEURO FORLÌ
Dove: PalaVerde, Villorba (Tv)
Quando: domenica 22 gennaio, 18.00
Arbitri: Scrima, Caruso, Martellosio
Andata: 71-72
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2016/12/16/de-longhi-treviso-vs-unieuro-forli?lang=it

QUI TREVISO
Domenica la De’ Longhi rientra tra le mura amiche del Palaverde per accogliere l’Unieuro Forlì, terza giornata del girone di ritorno della A2 Est.
I ragazzi di coach Pillastrini affrontano questa turno sulle ali dell’entusiasmo dovuto al canestro vittoria di Andrea Saccaggi in quel del PalaBam; Treviso infatti, grazie alla prodezza dell’ex guardia di Agrigento, si trova 2-0 negli scontri diretti con una rivale pericolosa come Mantova, e conferma la seconda posizione in classifica.
La settimana dei biancoblu è trascorsa in maniera tranquilla lavorando con intensità in palestra anche per mantenere alta l’adrenalina ed evitare pericolosi cali, già accaduti, per esempio, dopo lo scontro con Trieste. Solo Perry, MVP dell’ultimo turno, non è stato utilizzabile al cento per cento in questi giorni a causa dell’influenza, per il resto nulla da segnalare dall’infermeria se non il giovane De Zardo ancora in fase di riabilitazione per il ginocchio.
Fantinelli e compagni sono chiamati ad una prova di maturità per dimostrare di non sottovalutare le avversarie di bassa classifica che già in altre occasioni, pensiamo alla stessa Forlì ma anche a Verona ed Udine, si sono dimostrate ostiche da affrontare. L’ago della bilancia sarà dunque l’approccio mentale al match perché sicuramente Forlì arriverà agguerritissima, vista anche l’assenza del suo mattatore Blackshear. Per quanto riguarda la componente tecnica, invece, particolare attenzione altro USA Crockett, ma vietato nel modo più assoluto sottovalutare il nucleo italiano che, appunto per l’infortunio di Blackshear, ricoprirà un ruolo ancora più importante.
Media – Consueta diretta su LNP TV (in streaming video su www.legapallacanestro.com, previo abbonamento), diretta radiofonica su BluRadioVeneto (88.7 e 94.6 mhz). Differita tv sul digitale terrestre lunedì alle 21 (canale 657 dtt).

QUI FORLÌ
Uscita sconfitta in dodici delle ultime tredici partite giocate, l’Unieuro è senza dubbio la squadra in maggior difficoltà dell’intero campionato, e si appresta a giocare una partita dal pronostico praticamente chiuso in quel di Treviso. Al Pala Verde, infatti, i biancorossi faranno visita alla seconda forza della classifica, che non rappresenta certo l’ostacolo più agevole da superare per riassaporare un successo che manca da quasi due mesi. E’ però imperativo combattere e disputare la miglior prestazione possibile per provare a cogliere di sorpresa i ragazzi di coach Pillastrini: una vittoria, per quanto difficilissima da ottenere, darebbe infatti puro ossigeno ad una graduatoria, quella forlivese, che langue e vede non solo il terzultimo posto distante quattro lunghezze, ma addirittura l’ultimo –occupato da Recanati – a due soli punti di ritardo. Alla prima di tre, fondamentali trasferte consecutive, Forlì ha dunque il compito di cercare ad ogni costo di cancellare quel doloroso “zero” alla voce successi in trasferta, un triste record detenuto in solitaria dall’Unieuro nel Girone Est. A dare un po’ di speranza ai tifosi –inevitabilmente non troppo numerosi- che seguiranno la squadra in terra veneta è soprattutto la prova offerta dalla squadra domenica scorsa nel derby contro Ravenna: i biancorossi, pur essendo usciti sconfitti per l’ottava volta di fila, hanno infatti mostrato chiarissimi segnali di miglioramento rispetto alle sconcertanti prove dicembrine, giocandosela per larghi tratti alla pari contro i meglio quotati avversari e lasciando i due punti all’OraSì solo nei minuti conclusivi, dopo un appassionante lotta punto a punto. Il vasto popolo del Pala Fiera ha quindi potuto saggiare i progressi che coach Valli sta gradualmente cercando di favorire, e auspica che la tenacia e la dedizione ammirate domenica valgano un exploit esterno che avrebbe del clamoroso.
Note – Settimana di avvicinamento piuttosto travagliata per l’Unieuro, con Sebastian Vico aggregatosi al gruppo a scartamento ridotto solamente nelle ultime sedute in palestra ed un Francesco Paolin costretto a convivere da diverse settimane con un problema alla schiena. Ancora assente, infine, l’americano Wayne Blackshear.
Media – La partita sarà trasmessa in diretta streaming su LNP TV Pass, mentre andrà in differita su Teleromagna (canale 14 del digitale terrestre) il lunedì successivo alla gara alle ore 15:00 e su TeleromagnaSport (canale 192) il martedì alle ore 22:30. Aggiornamenti live sul punteggio sulle pagine Facebook, Twitter ed Instagram della società.

PROGER CHIETI – ALMA TRIESTE
Dove: PalaTricalle “Sandro Leombroni”, Chieti
Quando: domenica 22 gennaio, 18.00
Arbitri: Ciaglia, Caforio, Mottola
Andata: 52-78
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2016/12/16/proger-chieti-vs-alma-trieste?lang=it

QUI CHIETI
Dopo la vittoria contro Ferrara, la Proger Chieti si appresta ad affrontare l’Alma Trieste. Settimana non facile per gli uomini di coach Galli, che hanno avuto difficoltà logistiche per gli allenamenti: le abbondanti nevicate che si sono abbattute sul capoluogo teatino non hanno permesso costanza negli allenamenti. Ma la bravura e il lavoro meticoloso dell’entourage biancorosso hanno permesso di trovare soluzioni alternative. C’era anche il rischio sostanziale di rinvio della partita, ma un comunicato stampa di poche ore fa ha smentito queste voci di corridoio. Parlando di basket giocato, c’è grande voglia di mettere in fila una bella serie di risultati: con Trieste sarà la seconda partita consecutiva in casa prima di due ostiche trasferte contro Jesi e Mantova. Vincere sarà importante anche ai temi della classifica: la zona calda è vicina, ma la squadra vorrà fare quadrato e ottenere il meglio da ogni incontro. “Ogni gara sarà una finale” chiosa Galli e la squadra ha ben chiaro il concetto: domenica, contro Ferrara, nel momento clou dell’incontro, americani e senatori hanno preso per mano la squadra, conducendola ad una vittoria fondamentale: oltre ai 23 punti di Davis e i 22 di Golden, sono da sottolineare gli 11 punti di Allegretti, uomo vero e di squadra nel momento topico dell’ incontro.
Media – L’incontro sarà raccontato in diretta streaming su LNP TV Pass da Federico Candeloro e Mario Mattone, con aggiornamenti in tempo reale sia sul profilo Facebook della Pallacanestro Chieti (https://www.facebook.com/pallacanestrochieti/) che su quello Twitter (twitter.com/ pallacanestrochieti) della Pallacanestro Chieti. La gara sarà trasmessa con collegamenti diretti anche sulle frequenze di Radio Delta 1.

QUI TRIESTE
Centrata la quinta vittoria negli ultimi sei incontri, l’Alma Trieste si rituffa “on the road” per affrontare la trasferta più lunga della sua stagione. Avversario di questo diciottesimo turno è la Proger Chieti, squadra invischiata nella battaglia per non retrocedere. Gli abruzzesi stanno vivendo un periodo di forma altalenante, ma sembrano aver trovato una certa continuità tra le mura amiche del PalaTricalle, con tre vittorie consecutive nelle tre ultime uscite davanti al pubblico di casa. Trasferta perciò insidiosa per i giuliani, che pure per questo impegno dovranno far a meno dell’esperienza in cabina di regia di Bobo Prandin, di cui non sono ancora stati resi noti i tempi di recupero. La società alabardata perciò, per ovviare all’assenza del play veneziano, si è cautelata tesserando il giovane prospetto Matteo Schina, playmaker classe 2001 e nel giro della nazionale u16, proveniente dal vivaio della Azzurra Trieste e già aggregato in settimana alla prima squadra. Per il resto coach Dalmasson ha potuto lavorare con il gruppo a pieno regime per preparare questo impegno, concentrando i suoi allenamenti sull’attacco della difesa a zona, arma che molte squadre ultimamente stanno proponendo per fronteggiare e limitare l’attacco, nonché la corsa in contropiede, dei giuliani. All’andata finì 78-52 per i triestini, che centrarono il primo successo stagionale; ripetere pure in terra teatina la buona prova di intensità e ritmo fornita un girone fa aiuterebbe i giuliani a consolidare la terza posizione tutt’ora occupata in classifica ed alimentare speranze di strappare un ottimo piazzamento in ottica play-off. Palla a due che verrà alzata domenica 22 alle ore 18.
Note – Ancora assente Roberto “Bobo” Prandin.
Media – Diretta streaming su LNP TV Pass.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy