Inside the A2 Est – 20ma Giornata, la preview di Basketinside.com

Ventesima giornata nel girone Est di Serie A2 Citroën, quinta di ritorno.

di La Redazione

Ventesima giornata nel girone Est di Serie A2 Citroën, quinta di ritorno. Anticipo sabato 4 febbraio tra Verona e Imola. Domenica 5 alle 14.15 Trieste-Fortitudo Bologna in diretta su Sky Sport 2 HD, alle 18.00 altre quattro gare. Virtus Bologna-Ferrara è stata posticipata a martedì 7 febbraio, mentre Forlì-Piacenza si giocherà sabato 4 marzo.

Sabato 4 febbraio, ore 20.45
Verona: Tezenis-Andrea Costa Imola

Domenica 5 febbraio, ore 14.15
Trieste: Alma-Kontatto Fortitudo Bologna
Domenica 5 febbraio, ore 18.00
Mantova: Dinamica Generale-Proger Chieti
Cividale del Friuli: GSA Udine-Visitroseto.it Roseto
Villorba: De’ Longhi Treviso-Termoforgia Jesi
Ancona: US Basket Recanati-OraSì Ravenna

Martedì 7 febbraio, ore 21.00
Casalecchio di Reno: Virtus Segafredo Bologna-Bondi Ferrara

Sabato 4 marzo, ore 20.30
Forlì: Unieuro-Assigeco Piacenza

Classifica
Segafredo Virtus Bologna* 28, De’ Longhi Treviso 28, Alma Trieste 26, OraSì Ravenna 24, Kontatto Fortitudo Bologna 22, Dinamica Generale Mantova 22, Visitroseto.it Roseto 22, Assigeco Piacenza 20, Termoforgia Jesi 18, Tezenis Verona 18, G.S.A. Udine 18, Andrea Costa Imola 14, Bondi Ferrara 14, Proger Chieti* 12, US Basket Recanati 8, Unieuro Forlì 8
*1 gara in meno

LE PARTITE

TEZENIS VERONA – ANDREA COSTA IMOLA
Dove: AGSM Forum, Verona
Quando: sabato 4 febbraio, 20.45
Arbitri: Gagno, Triffiletti, Catani
Andata: 67-74
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2016/12/16/tezenis-verona-vs-andrea-costa-imola-2?lang=it

QUI VERONA
Dopo tre vittorie consecutive, la corsa della Tezenis si è fermata a Trieste. Non è stata certo una caduta fragorosa, visto che alla fine sono stati due i punti di scarto contro la squadra probabilmente più in forma del campionato. La sconfitta è arrivata per dettagli: alcuni possessi offensivi sprecati, percentuale bassa da tre punti (6/30), 2 punti segnati negli ultimi 3 minuti e mezzo. L’impianto difensivo ha presentato qualche crepa solo nel secondo quarto: i 23 subiti sono in controtendenza rispetto a un’ottima solidità acquisita. Verona riparte proprio dall’organizzazione dietro, che crea occasioni per il campo aperto, dove atleti come Frazier, Totè e Portannese possono fare male, sotto la regia di un ritrovato Robinson. Insomma, la sfida contro Imola all’Agsm Forum sarà una ghiotta occasione per riprendere la marcia vincente, contro una formazione reduce da 4 sconfitte nelle ultime 5 partite. La cosa certa è che coach Luca Dalmonte è una garanzia per tenere lontani i rumors di mercato che coinvolgono principalmente Nicolò Basile, Dane Diliegro (in uscita) e Andrea Amato (in entrata). Se ne comincerà a parlare da lunedì. Il principale obiettivo è mettere da parte due punti per continuare a inseguire l’obiettivo playoff che, prima del trittico vincente Treviso-Bologna-Piacenza, sembravano una meta lontanissima. Ora che il tutto sembra prendere una piega positiva, non và gettato il lavoro svolto fin qui. L’Agsm forum, che presenterà il volto definitivo dopo il rifacimento del parquet, dovrà diventare da qui a fine stagione il classico fortino.
Note – Roster al completo.
Media – Diretta streaming su LNP TV Pass. Ampia sintesi lunedì dalle 18 su Telenuovo, prima di MarioBasket che inizierà alle 18.40.

QUI IMOLA
Un’altra partita in casa, un’altra sconfitta in casa. Il cammino dell’Andrea Costa in questo campionato non riesce a trovare continuità, interrotto troppo spesso da partite concesse agli avversari più per mancanza di determinazione che per deficit tecnici. E’ il caso del KO subito domenica contro Roseto, che si è limitata a vincere un quarto (il terzo), ma con un parziale di 8-26, senza alcuna opposizione da parte dei padroni di casa. “Succede così quando commettiamo degli errori di attenzione e concentrazione.” -commenta Ticchi- “La squadra deve essere un ingranaggio unico, se tutto non gira le cose vanno male”. Guardando alle prestazioni individuali, saltano agli occhi i 19 punti di Hubalek, metà dei quali arrivati però nel tardivo tentativo di rimonta dell’ultimo quarto, e che non cancellano comunque le lacune difensive dell’ala ceca. Più consistente invece la prova di Ranuzzi, una delle poche certezze per Ticchi, che ha portato alla causa 10 punti, 10 rimbalzi e 4 assist. Decisamente sotto le aspettative Brandon Norfleet, che non è riuscito ad incidere offensivamente come nella partita contro Jesi (8 punti con 3/11 dal campo) e ha fatto rimpiangere in più occasioni l’assenza di Travis Cohn. Senza voto la prova del neo acquisto Paolo Paci, che ha giocato poco più di 10 minuti di buona intensità in difesa, ma senza lasciare il segno in attacco.
Guardando avanti, ad attendere l’Andrea Costa sabato sera c’è la Tezenis Verona di coach Dalmonte (Luca), che troverà suo figlio Dalmonte (Lorenzo) da avversario, in qualità di assistente allenatore di Ticchi. Gli Scaligeri, dopo un avvio di stagione ben al di sotto delle aspettative, e dopo il conseguente avvicendamento in panchina, si trovano ora in un ottimo momento di forma (3 vittorie nelle ultime 4 gare), e nella sfida contro Imola vedono un’occasione d’oro per agganciare in classifica il treno playoff. Completamente diverse le ambizioni di Imola, che a Verona sperano di conquistare due punti fondamentali nella corsa salvezza. Come sottolinea Hassan: “Ora […] bisogna andare a Verona per giocarsela fino in fondo, consapevoli che ogni volta sarà una battaglia per noi. La lotta salvezza non concede pause.” Dall’infermeria, anche se non ancora confermato al 100%, è probabile che Cohn, in recupero dall’infortunio alla caviglia, torni a prendere il posto di Norfleet.
Note – Cohn in forse per qualche dolore fisico.
Media – Diretta streaming su LNP TV Pass.

ALMA TRIESTE – KONTATTO BOLOGNA
Dove: PalaRubini Alma Arena, Trieste
Quando: domenica 5 febbraio, 14.15
Arbitri: Nicolini, Gagliardi, Capurro
Andata: 54-66
In diretta esclusiva su Sky Sport 2 HD (canale 202 piattaforma Sky, anche in streaming su Sky Go)

QUI TRIESTE
Dopo aver incamerato la quarta vittoria consecutiva, contro una coriacea Verona; l’Alma Trieste si prepara ad affrontare, in questo “back to back” casalingo, una delle tre squadre più blasonate del girone est; la Fortitudo Bologna. Match che si preannuncia davvero molto interessante sotto molti punti di vista; i felsinei hanno battuto negli ultimi due turni Ravenna, fuori casa, mentre tra le mura amiche hanno rifilato un sonoro 83-53 agli acerrimi rivali della De’ Longhi Treviso, riaffacciandosi così alle parti nobili della classifica e con l’intenzione, ovviamente, di non fermarsi sul più bello. D’altro canto i giuliani sono chiamati a rispondere presente all’ennesimo test di maturità stagionale, per confermare che quanto di buono prodotto sul campo in questi mesi non sia solo il frutto del caso, ma che la terza posizione occupata ora in classifica è data dalla combinazione di due fattori: il duro lavoro settimanale e la programmazione societaria. Coach Dalmasson in settimana ha potuto lavorare con tutto il gruppo a sua disposizione, eccezion fatta per il lungo degente Roberto “Bobo” Prandin, recuperando però al 100% gli acciaccati Baldasso, Pecile e Cittadini. Sfida indubbiamente particolare per gli ultimi due giocatori nominati, visto i loro trascorsi in terra emiliana, ma anche per i vari Ruzzier e Gandini, che buoni ricordi hanno lasciato in riva all’Adriatico. Partita perciò, ci sentiamo di dire, che non vede una vera favorita sulla carta; le due contendenti hanno diversi elementi che possono decidere, con le loro giocate, la contesa; ma alla fine solo il parquet risulterà essere giudice imparziale. Palla a due che verrà alzata nel palazzetto di via Flavia domenica 5 febbraio alle 14.15, per chi non riuscisse ad essere presente e gustarsi dal vivo lo spettacolo la partita verrà trasmessa in diretta da Sky Sport.
Note – Roster al completo per Eugenio Dalmasson, ad eccezione di Roberto ‘Bobo’ Prandin, ancora ai box complice lo strappo muscolare rimediato nel corso del recupero di campionato a Ferrara dello scorso 10 gennaio.
Media – Diretta esclusiva su Sky Sport 2 HD. La partita sarà raccontata in diretta dall’emittente radiofonica locale Radioattività (fm 97.5/97.9, streaming www.radioattivita.com), con aggiornamenti live sui social di Alma Pallacanestro Trieste, Facebook (https://www.facebook.com/pallacanestrotrieste2004/) e Twitter (https://twitter.com/PallTrieste2004).

QUI FORTITUDO BOLOGNA
Justin Knox (allenatore) – ”Veniamo dall’ottima partita contro Treviso e dobbiamo cercare continuità di rendimento, difendendo e attaccando nel miglior modo anche contro un’ottima squadra come Trieste, che sul suo campo al momento è imbattuta. Trieste cercherà di alzare i ritmi, dovremo essere bravi a bloccare la loro voglia di correre in contropiede. La soluzione migliore per riuscirci è quella di evitare le palle perse banali. L’arrivo di Legion è stato molto importante, è capace di crearsi un tiro come di aprire spazi importanti per i compagni e già contro Treviso ne ho potuto beneficiare anch’io. I miei problemi alla schiena paiono (per fortuna) esser stati risolti, sto bene e mi sento più sereno quando gioco”.
Note – Assente Luca Campogrande.
Media – Diretta televisiva su Sky Sport 2 HD e Radio Nettuno, differita televisiva su TRC (canale 15 digitale terrestre) lunedì 6 febbraio alle ore 23.00.

DINAMICA GENERALE MANTOVA – PROGER CHIETI
Dove: PalaBAM, Mantova
Quando: domenica 5 febbraio, 18.00
Arbitri: Pepponi, Caruso, Chersicla
Andata: 93-88 d. 1 t.s.
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2016/12/16/dinamica-generale-mantova-vs-proger-chieti-2?lang=it

QUI MANTOVA
Un netto passo indietro. La sconfitta con Ferrara ha calmato l’entusiasmo dell’ambiente mantovano dopo le due ottime partite contro Treviso e Virtus Bologna. Al Pala Hilton Pharma, la Dinamica, seppur mai troppo distante dagli avversari, non ha mai dato l’impressione di poter vincere una partita in cui è praticamente sempre stata sotto nel punteggio. Soprattutto nei primi minuti, gli Stings hanno subito molto le penetrazioni dei lunghi e gli alti ritmi della Bondi che hanno mandato spesso fuori giri la difesa e l’attacco biancorossi. Male Candussi che è tornato improvvisamente il lungo opaco di un mese fa, così così Daniels e Vencato. Per il primo c’è stata poca aggressività nell’attaccare il canestro, per il secondo c’è da migliorare inevitabilmente il tiro dato che sempre più spesso le difese avversarie, consapevoli dei suoi limiti offensivi, cercano di mettergli pressione dandogli la responsabilità di tentare la soluzione dal perimetro.
Anche Amici, davanti al suo ex pubblico, non ha brillato, specialmente per qualche eccessivo egoismo nei minuti finali. A salvarsi c’è stato solo Corbett, 34 punti e nuovo season high, che è sembrato l’unico a dimostrare voglia di vincere la gara fino all’ultimo minuto. In generale, ancora una volta Mantova ha mostrato tutti i suoi limiti con le squadre “piccole”. Mentre è in grado di esaltarsi contro le grandi, e le vittorie con le bolognesi, Verona e le “quasi” due vittorie contro Treviso, ne sono un esempio, con le squadre che occupano le parti più basse della classifica i biancorossi riscontrano una difficoltà nel trovare le motivazioni giuste.
Un aspetto psicologico da limare alla svelta perché nelle prossime 11 partite, ad iniziare da domenica contro la terzultima Chieti, ogni squadra, che lotti per i playoff o per salvarsi, metterà in campo tante motivazioni e tanto agonismo. Starà allo staff tecnico mantovano e ai giocatori trovare ogni volta la giusta mentalità per rafforzare la propria identità di grande squadra.
Media – La partita sarà trasmessa in diretta streaming da LNP TV Pass e radio dalla webradio 5.9.

QUI CHIETI
Settimana travagliata in casa Proger con importanti novità: ai saluti coach Galli, sollevato dall’incarico dopo le recenti prestazioni non entusiasmati, arriva all’ombra del colle teatino coach Bartocci. Un gradito ritorno, dopo la breve ma intensa esperienza nel campionato 2013/14 chiamato in corso d’opera a sostituire coach Nino Marzoli. Bartocci avrà il non facile compito di prendere una squadra con il morale così così e con un filotto di partite difficili: il mese di febbraio metterà di fronte ai biancorossi Mantova, Udine, Imola e il delicato recupero contro la Virtus Bologna. Insomma, si prospetta un mese cruciale per il futuro di Chieti. Il mercato non prospetta niente di appetitoso al momento e la società ha deciso, insieme al nuovo coach, di aspettare ulteriori giorni.Media – La gara, visibile in diretta streaming esclusiva su LNP TV Pass, sarà anche seguita con aggiornamenti play by play sul profilo Facebook della Pallacanestro Chieti (https://www.facebook.com/pallacanestrochieti/).

GSA UDINE – VISITROSETO.IT ROSETO
Dove: Palasport via Perusini, Cividale del Friuli (Ud)
Quando: domenica 5 febbraio, 18.00
Arbitri: Yang Yao, Beneduce, Azami
Andata: 76-83
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2017/01/23/gsa-udine-vs-visitroseto-it-roseto?lang=it

QUI UDINE
La scena dell’espulsione di Allan Ray sul finale di gara al PalaMaggetti che ha regalato la vittoria casalinga nella quinta giornata di andata agli Sharks per 83-76 è rimasta indelebile negli occhi della Gsa e di tutto il popolo friulano. Lo scorso ottobre la sfida nella sfida, quella tra Smith e Ray autori rispettivamente di 37 e 31 punti, aveva letteralmente accesso una partita equilibrata ed emozionante; ma qualcosa nei minuti finali andò storto e un fischio arbitrale, molto discusso nel post gara, decise le sorti del match anzitempo, privando i bianconeri del proprio terminale offensivo nella fase più complessa.
Per Udine, quindi, la partita di domenica ha un gusto particolare: a Cividale arriva Roseto che rispetto a Udine possiede 4 punti in più e che può vantare maggiore continuità in questa stagione. L’ultimo successo contro Forlì in casa ha riportato fiducia e morale ai ragazzi di Lino Lardo che però, come accade ormai da più di un mese, devono vedersela con un roster ristretto che si amplierà solo a partire da lunedì. Infatti è notizia fresca che Abdel Fall, proveniente dall’Auxilium Fiat Torino, farà parte dell’Apu grazie all’accordo che prevede lo scambio con Gino Cuccarolo che, invece di approdare a Verona, andrà a calcare i parquet di A1. Il senegalese naturalizzato italiano non sarà presente per la sfida contro gli Sharks e nemmeno Cuccarolo potrà essere inserito nella rosa. Nonostante le difficoltà oggettive, Udine tenterà il tutto per tutto per ribaltare il risultato dell’andata, sfruttare il match casalingo in vista delle prossime due trasferte (Chieti e Virtus Bologna), guadagnarsi due punti e tentare di riavvicinarsi ulteriormente alla zona play-off.
Note – Martedì scorso, all’ospedale di San Daniele, Riccardo Truccolo è stato sottoposto a un intervento chirurgico per la ricostruzione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro, perfettamente riuscito. Nel corso della settimana, sono tornati ad allenarsi in gruppo Riccardo Castelli e capitan Manuel Vanuzzo, il cui impiego verrà deciso nelle ore a ridosso del match. Lo stesso dicasi per Andrea Traini, assente contro Forlì. Consueto problema alla gamba destra per Vittorio Nobile che continua ad
allenarsi a scartamento ridotto.
Media – L’emittente Udinese Tv (canale 110 del digitale terrestre in Fvg e 195 in Veneto) trasmetterà in diretta le interviste alla fine della partita con Massimo Fontanini e Gian Bosio al microfono. La differita verrà trasmessa sulla medesima emittente nel corso della settimana (palinsesto su www.udinese.it). Diretta streaming su LNP TV Pass. Aggiornamenti in tempo reale alla fine di ogni quarto sia sul profilo Facebook (www.facebook.com/apugsaudine) che su quello Twitter (www.twitter.com/apudine) dell’Apu Gsa.

QUI ROSETO
Dopo il ritorno al successo esterno ottenuto ad Imola, la Visitroseto.it sarà alle prese con un’altra trasferta, che sulla carta si presenta più ostica rispetto a quella di sette giorni prima.
I ragazzi di Di Paolantonio si recheranno ad Udine con la convinzione di somigliare sempre più da qualche settimana alla squadra che è balzata al comando della classifica nella prima parte del campionato.
Si attendevano novità sia in entrata che in uscita in chiave mercato ma per ora non è cambiato nulla in casa Sharks. Si pensava potesse essere la settimana dell’approdo in maglia biancazzurra di Riccardo Bottioni, proveniente da Campli. Invece nelle ultime ore questa pista pare essersi un po’raffreddata, ma è altamente probabile che nei prossimi giorni possa comunque arrivare a Roseto un nuovo play in grado dare respiro a capitan Fultz. Il maggiore indiziato rimane Bottioni, ma la società sta pensando anche ad un Under.
Nelle ultime ore invece si erano fatte sempre più insistenti le voci secondo le quali Valerio Amoroso potesse trasferirsi a Forlì già nella giornata di venerdì o al più a partire da lunedì prossimo. Invece il sodalizio biancazzurro ha annunciato di avere ufficialmente tolto dal mercato l’ala-pivot campana, che rimarrà a Roseto almeno fino alla conquista (quasi) matematica della salvezza.
Note – In forte dubbio la presenza di Robert Fultz, che non si è allenato in settimana, mentre tutti gli altri effettivi sono a disposizione di coach Di Paolantonio.
Media – La gara sarà trasmessa in diretta su LNP TV Pass, con aggiornamenti live sui nostri canali social.

DE’ LONGHI TREVISO – TERMOFORGIA JESI
Dove: PalaVerde, Villorba (Tv)
Quando: domenica 5 febbraio, 18.00
Arbitri: Giovannetti, Wassermann, Callea
Andata: 80-75
In diretta su LNP TV Pass: http://bit.ly/2kVBfYP

QUI TREVISO
Dopo la roboante sconfitta rimediata contro la Fortitudo in quel del Paladozza, la De’ Longhi Treviso torna a calcare il parquet del Palaverde domenica contro Jesi.
La settimana trevigiana di certo non può essere definita tranquilla, la sconfitta in una partita sentita come quella della scorsa domenica ha lasciato qualche malumore tra i tifosi, d’altra parte perdere con un passivo di trenta punti a Bologna non può passare sotto silenzio. Alcuni rumors danno agli sgoccioli l’esperienza in TVB per Quenton DeCosey, sono già trapelati alcuni nomi, tra i quali Blackshear (di Forlì) e tylor (di Agropoli) ma al momento, come assicura Gracis, sono solo indiscrezioni e il giovane USA è a tutti gli effetti ancora un biancoblu. Ciò che nemmeno la dirigenza trevigiana ha potuto negare è che la fiducia nel ragazzo sta venendo meno e il tempo dell’attesa ormai è finito.
Per quanto riguarda invece l’aspetto più prettamente agonistico la squadra ha sostenuto un allenamento in “trasferta” al palazzetto di Cornuda provando a ripartire dai propri punti di forza, uno fra tutti la coesione del gruppo. A livello di gioco Treviso non si sta esprimendo al suo massimo da circa un mese, un po’ per i carichi di lavoro tornati a salire e un po’ per qualche blocco psicologico, la speranza è che la sconfitta con la Fortitudo abbia segnato una svolta e che domenica si possa ripartire al meglio anche in vista della Coppa Italia di marzo.
Con Jesi bisognerà avere concentrazione massima e partire dalla difesa, attenzione soprattutto ai due USA, Bowers e Davis, che sono le principali bocche da fuoco dei marchigiani.
Media – Diretta LNP TV (in streaming video su abbonamento, si trova su www.legpallacanestro.com) e diretta radiofonica su BluRadioVeneto (88.7 e 94.6 mhz, anche streaming audio su www.bluradioveneto.it). Differita lunedì alle 21.00 su Eden TV (canale 86 dtt).

QUI JESI
Dopo una vittoria schiacciante inflitta ai danni di Chieti tra le mura dell’UBI BPA Sport Center, per la Termoforgia Jesi si prospetta una trasferta impegnativa contro Treviso, reduce da una sconfitta di 30 punti per cui senz’altro giocherà con il dente avvelenato per riscattarsi, per di più di fronte al suo pubblico. La situazione dell’Aurora permane sostanzialmente la stessa, ma con più consapevolezza acquisita ad ogni giornata che passa, con il medesimo gruppo che si appoggia sugli USA, gli elementi più temuti: Bowers 23 punti, Davis 19 all’andata nonostante la sconfitta di cinque lunghezze; e ancora, Bowers 20 punti, Davis 38 nell’ultimo match. Il Diesse Ligi ha chiarito [aurorabasket.it] che per mantenere la serie servono 22 o 24 punti, ovvero due o tre vittorie ancora da incamerare per dirsi salvi, e che nonostante il percorso arancioblù sia a buon punto –per lo meno rispetto alla scorsa stagione- l’obiettivo della società resta quello prefissato a inizio campionato, quando, invero, l’Aurora era data per spacciata ancor prima di aprire le danze.
Media – L’incontro, in diretta su LNP TV Pass, sarà disponibile da martedì sul canale YouTube Vallesina TV e sarà visibile, martedì ore 20,30, sul canale 675 del digitale terrestre YouTVRS.

US BASKET RECANATI – ORASÌ RAVENNA
Dove: Pala Prometeo Estra “Liano Rossini”, Ancona
Quando: domenica 5 febbraio, 18.00
Arbitri: Perciavalle, Radaelli, Fabiani
Andata: 81-87
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2016/12/16/ambalt-recanati-vs-orasi-ravenna?lang=it

QUI RECANATI
La lotta salvezza è più aperta che mai. Recanati ne ha data la chiara dimostrazione espugnando il campo di Piacenza e agganciando finalmente Forlì, che non vede la vittoria ormai da 10 giornate, a quota 8 punti in fondo alla classifica. Sarebbe stato difficile lanciare un segnale tanto positivo dopo la piccola rivoluzione avvenuta con la partenza di Reynolds e l’arrivo di Rush e Infante, che ha radicalmente modificato l’assetto della squadra. Il nuovo duo statunitense, formato dall’ex Ferrara e da Bader, ha prodotto 39 punti, consentendo anche all’acciaccato Loschi di rifiatare. E’ chiaro che non può bastare una sola gara per giungere alle conclusioni, ma gli auspici, attendendo il rientro di capitan Pierini, sono buoni. I gialloblu, reduci da 3 vittorie nelle ultime 6 partite, sono chiamati ora a tentare il colpaccio con Ravenna, che si sta confermando una delle prime forze del campionato di A2 Est. Sacco ora non può più contare su un centro dominante come Reynolds, ma ha dalla sua un reparto lunghi più uniformato e un backcourt di livello, che ha aumentato ora la sua aggressività con Rush e può contare su cecchini come Loschi e Bader. Sarà necessaria una mezza impresa per spuntarla con i romagnoli, ma l’obiettivo di scrollarsi dall’ultimo posto in classifica non è mai stato così vicino.
Media – La gara Basket Recanati-OraSì Ravenna sarà trasmessa in diretta agli abbonati al servizio LNP TV Pass. Aggiornamenti in tempo reale sui canali social Facebook e Twitter del Basket Recanati. La partita sarà trasmessa in differita su TVRS Marche canale 11 lunedì 6 febbraio alle ore 20.15 sul canale 11 e in replica martedì 7 alle ore 12.45 sul canale 111. Differita anche su È TV Marche lunedì 6 febbraio alle ore 23.15, telecronista Alessandro Elia.

QUI RAVENNA
Non c’è stato tempo di festeggiare per i ragazzi capitanati da Andrea Raschi: dopo l’importante vittoria ottenuta in casa contro la Virtus Bologna, l’OraSì si trova a dover affrontare l’impegnativa trasferta ad Ancona, dove si scontrerà contro Recanati.
Coach Martino ha intimato alla squadra di non prendere alla leggera la sfida marchigiana: nonostante l’ultimo posto in classifica, che condivide con la Uniero Forlì, Recanati è infatti reduce da una bella vittoria contro Piacenza, e darà quindi filo da torcere ai giallorossi che devono portarsi a casa il risultato se vogliono mantenere vivo il sogno di approdare ai playoff.
Dopo la partita così ravvicinata di mercoledì scorso contro la squadra bolognese, il rischio per Ravenna è ora quello che la stanchezza si faccia sentire; al calo fisico si aggiunge poi l’insidioso fattore che la vittoria contro la capolista potrebbe portare con sé, spingendo i ravennati a sottovalutare il gruppo allenato da Giancarlo Sacco.
Fondamentale sarà quindi l’apporto di Tambone, e Smith, che hanno ricoperto un ruolo chiave contro la Virtus, a cui si deve aggiungere un Derrick Marks apparso fuori dai giochi negli ultimi due match disputati.
Media – La partita sarà trasmessa in diretta streaming su LNP TV Pass e in differita integrale su TeleRomagna Sport (canale 192 del digitale terrestre) martedì 7 febbraio alle ore 23.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy