Inside the A2 Est – 22ma Giornata, la preview di Basketinside.com

Ventiduesima giornata nel girone Est di Serie A2 Citroën, settima di ritorno. Due anticipi sabato 18 febbraio: Piacenza-Ravenna (ore 20.00) e Verona-Mantova (ore 20.45). Domenica 19 alle 18.00 le altre gare del turno.

di La Redazione

Ventiduesima giornata nel girone Est di Serie A2 Citroën, settima di ritorno. Due anticipi sabato 18 febbraio: Piacenza-Ravenna (ore 20.00) e Verona-Mantova (ore 20.45). Domenica 19 alle 18.00 le altre gare del turno.

Sabato 18 febbraio, ore 20.00
Piacenza: Assigeco-OraSì Ravenna
Sabato 18 febbraio, ore 20.45
Verona: Tezenis-Dinamica Generale Mantova

Domenica 19 febbraio, ore 18.00
Forlì: Unieuro-Alma Trieste
Imola: Andrea Costa-Proger Chieti
Ferrara: Bondi-De’ Longhi Treviso
Casalecchio di Reno: Segafredo Virtus Bologna-GSA Udine
Roseto: Visitroseto.it-US Basket Recanati
Bologna: Kontatto Fortitudo-Termoforgia Jesi

Classifica
De’ Longhi Treviso 30, Segafredo Virtus Bologna* 28, Alma Trieste 28, OraSì Ravenna 26, Kontatto Fortitudo Bologna 24, Dinamica Generale Mantova 24, Visitroseto.it Roseto 24, Termoforgia Jesi 22, Assigeco Piacenza* 20, Tezenis Verona 20, G.S.A. Udine 20, Andrea Costa Imola 16, Bondi Ferrara 16, Proger Chieti* 14, US Basket Recanati 12, Unieuro Forlì* 8
*1 gara in meno

LE PARTITE

ASSIGECO PIACENZA – ORASÌ RAVENNA
Dove: PalaBanca, Piacenza
Quando: sabato 18 febbraio, 20.00
Arbitri: Ursi, Saraceni, Longobucco
Andata: 58-55
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2016/12/19/assigeco-piacenza-vs-orasi-ravenna?lang=it

QUI PIACENZA
È di 3 sconfitte consecutive la striscia aperta per Piacenza, in un momento complicato e che stà penalizzando la squadra ai fini della classifica. Vero è anche che mancano ancora diverse giornate allo scoccare della fine della stagione e conseguenti bilanci in termini di playoffs, ma questi 3 KO, arrivati contro squadre abbordabilissime, rappresentano un calo di intensità al quale la Assigeco deve reagire per riprendere il trend positivo dimostrato in precedenza. Coach Andreazza e i suoi tornano al PalaBanca per ospitare Ravenna, una delle prime della classe, quindi una gara che si prospetta non proprio facile. Fondamentale per Piacenza ritrovare lucidità in difesa e giocare un attacco ragionato e non viziato da forzature, costruendo con pazienza occasioni di tiro per i tiratori, Hasbrouck e Borsato su tutti.
Note – Infortunati Valerio Costa e Bobby Jones, in recupero. Tutti gli altri a disposizione di coach Andreazza.
Media – Diretta streaming su LNP TV Pass. L’incontro sarà raccontato in diretta sul profilo Facebook di UCC Assigeco Piacenza (www.facebook.com/uccassigecopiacenza/) e da lì al sito www.uccassigecopiacenza.it.

QUI RAVENNA
Quella che andrà in scena sabato sera alle 20:00 al PalaBanca di Piacenza sarà una delle sfide più interessanti del palinsesto della 22 ^ giornata del girone Est: l’OraSì andrà a far visita all’Assigeco Piacenza per giocarsi due punti fondamentali per la corsa ai Play-Off.
Gli uomini di Martino sono reduci da una grande vittoria in casa contro Trieste, bestia nera della squadra ravennate, che ha fatto emergere (se ce fosse ancora bisogno) la solidità del progetto romagnolo e la capacità del gruppo di riuscire a venire fuori anche quando la partita sembrava persa. Sarà una partita dal sapore speciale per uno dei protagonisti dell’ultima uscita giallorossa: Alberto Chiumenti, autore di 14 punti e 19 di valutazione contro Trieste, torna a Piacenza nella squadra dove ha militato per 6 stagioni e di cui è stato anche il capitano. Altro ex della serata è Giacomo Sgorbati, che ritroverà il suo ex coach ai tempi dell’U19 Marco Andreazza . L’OraSì dovrà fare di tutto per invertire il trend che la vede meno efficace nelle partite lontane da casa; negli otto match giocati fuori da Ravenna , è riuscita solo due volta a conquistare la vittoria.Seppure giocata in casa, all’andata, l’Assigeco ha vinto 58-55.
Media – Diretta streaming su LNP TV Pass.

TEZENIS VERONA – DINAMICA GENERALE MANTOVA
Dove: AGSM Forum, Verona
Quando: sabato 18 febbraio, 20.45
Arbitri: Terranova, Wassermann, Costa
Andata: 64-71
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2016/12/19/tezenis-verona-vs-dinamica-generale-mantova-2?lang=it

QUI VERONA
La corsa verso i Playoff di Verona ha subito una brusca frenata. Nella trasferta di Recanati, la squadra di Dalmonte ha steccato in difesa: un po’ per errori propri, molto per la serata di grazia (che si sta prolungando da un po’) della formazione marchigiana e soprattutto del duo Bader-Rush, autore di 46 punti in coppia. La difesa veronese ha concesso 13 punti oltre la media delle precedenti cinque partite. Un passo indietro che dovrà essere recuperato nel derby casalingo contro Mantova, dove la Tezenis cercherà di proteggere il fattore campo e di non commettere gli stessi errori. L’assenza di Giorgio Boscagin (in dubbio anche per la partita contro la Dinamica) è stata pesante soprattutto perché è mancata la sua fisicità e la sua esperienza proprio in marcatura sui due esterni di Recanati mattatori dell’incontro. Di certo l’esordio di Andrea Amato è stato positivo, al di là dell’1/6 al tiro: rispetto a Nicolò Basile, la “presenza scenica” e l’efficacia dell’ex Cremona è stata di tutt’altro livello, il che lascia ben sperare per il futuro. Il passo falso veronese è coinciso, guarda caso, con la “stecca” di David Brkic: 1 rimbalzo in 19 minuti, 2 di valutazione e 0/3 da tre (a fronte dell’8/15 delle precedenti 5 gare). E’ chiaro che il lungo cesenate, pur partendo dalla panchina, rappresenta ormai un punto di riferimento imprescindibile dei gialloblu. Così come Pini (-6 di valutazione contro Recanati) non ha fornito la solidità sperata. In questo modo, non avendo le fondamenta adatte, la produzione dei big three Frazier-Robinson-Portannese (48 punti per il trio domenica scorsa) non è bastata, con in più la bassa efficienza di Robinson (2 assist e 5 palle perse), in negativo nel rapporto assist/perse per la prima volta dalla gara di dicembre contro Ravenna.
Media – Diretta streaming su LNP TV Pass. Sintesi su Telenuovo domenica dalle 18, prima di MarioBasket (18.40).

QUI MANTOVA
Un buon atteggiamento a volte non basta. E’ ciò che è successo alla Dinamica domenica scorsa contro la Fortitudo Bologna. In un PalaDozza infuocato, con oltre 5000 tifosi biancoblu, il team di coach Martelossi ha superato alla grande la prova di nervi, rimanendo sempre con la testa nella partita senza mai perdere il contatto con gli avversari. Anzi, ha addirittura condotto più di metà incontro, ma ciò non è stato sufficiente per uscire da Piazza Azzarita con due fondamentali punti. Gli Stings non hanno trovato continuità nel corso della gara e all’interno degli stessi quarti. Dopo un’ottima partenza in ogni periodo, infatti, quanto di buono era stato costruito è stato distrutto negli ultimi minuti con una difesa disattenta e un attacco improvvisamente farraginoso. L’azione finale col tiro di Giachetti è stata la sintesi perfetta della partita dei biancorossi, capaci di schiacciare per larghi tratti Bologna, ma senza mai affondare il colpo decisivo e concretizzare l’importante mole di buon gioco prodotta.
E’ la sesta partita in stagione che Mantova perde in un finale punto a punto. Dalla voglia di riscatto per questa sesta beffa in campionato dovrà arrivare la forza di preparare il fondamentale derby di sabato sera contro la Tezenis Verona, in un palazzetto dove i biancorossi non hanno mai vinto nella loro storia (nemmeno nell’ottobre 2015 quando giocarono “in casa” il match poi perso contro Roseto). Non sarà un test semplice per Amici e compagni, contro una delle squadre più in forma del momento, nonostante l’ultima sconfitta contro una sorprendente Recanati. Sull’ala pesarese (reduce dalla miglior prestazione stagionale con Bologna, 27 punti) farà grande affidamento coach Martelossi che conta di recuperare mentalmente anche DeAndre Daniels, anche se qualche segnale di ripresa è già arrivato con la Fortitudo (12 punti e 14 rimbalzi). Vincere significherebbe mettere un mattone importante per la qualificazione ai playoff, mentre perdere rimetterebbe tutto in discussione, con Jesi, Piacenza, Roseto, Udine e proprio Verona che sarebbero pronte ad approfittarne.
Media – La partita sarà trasmessa in diretta streaming da LNP TV Pass e radio dalla webradio 5.9.

UNIEURO FORLÌ – ALMA TRIESTE
Dove: PalaFiera, Forlì
Quando: domenica 19 febbraio, 18.00
Arbitri: Moretti, Pepponi, Buttinelli
Andata: 74-103
In diretta YouTube su LNP Channel: https://www.youtube.com/watch?v=UFtP30Kmc-s
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2016/12/19/unieuro-forli-vs-alma-trieste?lang=it

QUI FORLÌ
Se non ora, quando? Non può che essere questo l’approccio dell’Unieuro per la gara interna contro Trieste, che aprirà un trittico di partite casalinghe tanto impegnative quanto probabilmente decisive per l’intero proprio campionato. A undici giornate dal termine del campionato, infatti, i margini d’errore sono ridotti pressoché al nulla per i biancorossi, che non possono più procrastinare il ritorno al successo per continuare a credere nella salvezza. La pur gagliarda prova disputata a Roseto, dove i due punti sono sfumati al termine di un incredibile overtime, non è bastata per piazzare il primo blitz esterno dell’anno, e la più che mai in forma Recanati ne ha approfittato per aumentare a 4 i punti di vantaggio in classifica su Forlì (che ha però disputato una partita in meno). Implicita, per questo, l’importanza vitale della sfida contro l’Alma di questa domenica: anche se i giuliani sono sorprendentemente la terza forza del girone, la situazione di graduatoria costringe l’Unieuro a non fare alcun calcolo né tabella per cercare di costruire la propria salvezza. L’impegno di coach Valli e dei suoi ragazzi, in questo senso, continua ad essere massimo, e anche la società si sta dimostrando pronta a ogni sforzo pur di mantenere la categoria: dopo i recenti arrivi di Johnson, Amoroso e Adegboye, che in Abruzzo hanno messo a referto due terzi dei punti totali segnati, mercoledì è stata la volta di Riccardo Castelli, ala forte proveniente dalla GSA Udine. Classe 1988, Castelli rappresenta la pedina –obiettivamente indispensabile- che concederà a Valli un numero congruo di rotazioni nel ruolo di 4, ed è chiamato a confermare le buone cifre fatte registrare in Friuli (8,8 punti e 4,7 rimbalzi in 24’ medi di impiego). Le condizioni per rimontare Recanati e agguantare almeno il playout sono state disposte tutte con cura meticolosa: il verdetto spetta adesso al campo, dove inevitabilmente si deciderà il destino di questa tribolata stagione biancorossa.
Media – La partita sarà trasmessa in diretta streaming in chiaro su LNP Channel (https://www.youtube.com/watch?v=UFtP30Kmc-s), mentre in differita su Teleromagna (canale 14 del digitale terrestre) il lunedì successivo alla gara alle ore 15:00 e da TeleromagnaSport (canale 192) il martedì alle ore 22:30. Aggiornamenti live sul punteggio sulle pagine Facebook, Twitter ed Instagram della società.

QUI TRIESTE
Assimilato il KO di Ravenna, l’Alma Trieste si prepara per la seconda trasferta consecutiva in terra romagnola. Avversario di turno la Unieuro Forlì, ultima forza del girone est del campionato di A2, ma impegno tutt’altro che semplice come la classifica faccia pensare. I romagnoli sono, infatti, una squadra che è radicalmente cambiata rispetto alla sonora sconfitta subita al PalaRubini e sono alla disperata ricerca di punti. Sia i giuliani che i forlivesi, quindi, hanno bisogno di una vittoria, ma le ragioni dell’agognata W sono diametralmente opposte. Per i ragazzi di coach Valli mettere le mani sul referto rosa significherebbe interrompere quella striscia di 11 sconfitte consecutive che li ha relegati in 16esima piazza; mentre i due punti per i Dalmasson’s Boys sarebbero nuova linfa vitale che li aiuterebbe a rinsaldare quella che è, momentaneamente, la seconda posizione in graduatoria in coabitazione con la Virtus Bologna. Notizie rincuoranti per l’allenatore veneto arrivano dall’infermeria che si svuota parzialmente riconsegnando al gruppo alabardato Jordan Parks che, superati i malanni accusati contro la Fortitudo, si è allenato coi compagni di squadra durante la settimana e farà parte della spedizione nel capoluogo romagnolo. Ancora nulla da fare, invece, per l’altro lungo degente “Bobo” Prandin che sta recuperando dal guaio muscolare patito contro Ferrara e probabilmente ritroverà il campo solo per i quarti di finale di Coppa Italia. Palla a due che verrà alzata alle ore 18 di domenica 19 febbraio con un nutrito gruppo di tifosi giuliani che seguiranno la squadra in trasferta.
Note – Coach Dalmasson deve ancora fare a meno di ‘Bobo’ Prandin, in recupero ma non ancora disponibile per la convocazione Enrico Gobbato.
Media – Diretta streaming in chiaro su LNP Tv Pass. La partita sarà raccontata in diretta dall’emittente radiofonica locale Radioattività (fm 97.5/97.9, streaming www.radioattivita.com), con aggiornamenti live sui social di Alma Pallacanestro Trieste, Facebook (https://www.facebook.com/pallacanestrotrieste2004/) e Twitter (https://twitter.com/PallTrieste2004).

ANDREA COSTA IMOLA – PROGER CHIETI
Dove: PalaRuggi, Imola (Bo)
Quando: domenica 19 febbraio, 18.00
Arbitri: Beneduce, Dionisi, Lestingi
Andata: 93-87
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2016/12/19/andrea-costa-imola-vs-proger-chieti-2?lang=it

QUI IMOLA
L’Andrea Costa era chiamata ad una prova di forza per reagire al periodo disastroso che stava attraversando in campionato, ma pochi avrebbero immaginato il +23 con cui i biancorossi si sono sbarazzati di Ferrara in terra estense. Coach Ticchi, che mai era stato così in dubbio dall’inizio della sua esperienza a Imola, è rimasto saldo nelle sue convinzioni (Cohn-Norfleet come coppia di stranieri e Hassan in quintetto) nonostante queste non avessero pagato dividendi nelle precedenti uscite. Solida, come sempre, la partita di Alex Ranuzzi, che ha confezionato la terza doppia doppia (punti e rimbalzi) consecutiva, mentre l’apporto offensivo più consistente arriva da un rientrante Cohn (17 punti e 5 assist), di cui i biancorossi sentivano la mancanza. È tornato, dopo una serie di prestazioni a dir poco anonime, anche Norman Hassan, tornato a segnare da 3 con un complessivo 4/9 e 12 punti totali (niente male visto lo 0/9 della trasferta a Verona). Non tutto, però, è andato per il meglio in casa Andrea Costa, dal momento che il capitano, Patrico Prato, ha subito un infortunio alla caviglia che lo terrà fuori, secondo le stime del dott. Costa, almeno 30 giorni. Davvero una brutta tegola per la banda di Ticchi, che non può certo rilassarsi vista la precaria posizione occupata in classifica (12° posto, a 2 punti dalla zona play out) e visto che il calendario prevede, domenica al PalaRuggi, un altro scontro salvezza contro la Proger Chieti. La squadra di coach Bartocci, reduce da una bella vittoria interna contro Udine, si presenterà a Imola forte dei neo-arrivati Quenton DeCosey (uscito dalle grazie di coach Pillastrini, a Treviso) e dell’ex Mirco Turel (in Romagna dal 2011 al 2014), arrivato dopo una mezza stagione ad Agropoli (A2 Ovest).
I biancorossi sanno di dover scendere in campo con la massima concentrazione e unità d’intenti per evitare figuracce e portare a casa i 2 punti, mentre a coach Ticchi resta da sciogliere il dubbio amletico ‘Norfleet o Hubalek’ e da trovare una soluzione efficace per mascherare l’assenza di Prato.
Note – Out Patricio Prato per lesione ad un muscolo.
Media – La partita sarà trasmessa in streaming sulla piattaforma LNP TV per gli abbonati al servizio. L’emissione televisiva DI.TV (canali 90 e 17 del digitale terrestre in Emilia-Romagna, nella provincia di Pesaro e Urbino, e in parte del Veneto) trasmetterà la differita dell’incontro lunedì alle 22 ed in replica il giorno seguente.

QUI CHIETI
Dopo la vittoria esplosiva contro Udine, la Proger Chieti si appresta ad affrontare l’Andrea Costa Imola. Un incontro cruciale, specie in economia salvezza: gli emiliani, forti della vittoria nel derby contro Ferrara in terra estense, hanno voglia di allontanare quanto più possibile la zona calda della classifica. Dista solo due punti la squadra di coach Ticchi: i teatini in settimana si sono allenati alacremente e con tanta concentrazione. È stata anche una settimana di novità: al gruppo si è aggiunto lo swingerman Quenton DeCosey, ex Treviso, che sostituirà l’infortunato Davis, e Mattia Venucci, dopo la gioia dei 27 punti contro Udine, ha avuto la gioia di diventare padre per la prima volta papà. Morale buono dunque ma con i piedi per terra: mercoledì ci sarà il recupero contro la Virtus Bologna e i biancorossi avranno voglia di far bene e mostrare di meritarsi la tanto agognata salvezza.
Note – Tutti a disposizione di coach Massimo Galli.
Media – La gara, visibile in diretta streaming esclusiva su LNP TV Pass, sarà anche seguita con aggiornamenti play by play sul profilo Facebook della Pallacanestro Chieti (https://www.facebook.com/pallacanestrochieti/).

BONDI FERRARA – DE’ LONGHI TREVISO
Dove: Pala Hilton Pharma, Ferrara
Quando: domenica 19 febbraio, 18.00
Arbitri: Brindisi, Pierantozzi, Vita
Andata: 71-82
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2016/12/19/bondi-ferrara-vs-de-longhi-treviso?lang=it

QUI FERRARA
Andrea Bonacina (assistente allenatore) – “Al Pala Hilton Pharma arriva la De’Longhi Treviso capolista, corazzata capace di fare a meno di un americano come DeCosey, da poco approdato a Chieti nostra diretta avversaria per la salvezza. Si vocifera di un ingaggio di Blackshear per loro ma sicuramente non saranno in grado di tesserarlo entro domenica. Squadra prevalentemente italiana quindi, a partire dal quintetto con Matteo Fantinelli in cabina di regia, forse il più completo come passatore in tutto il girone ed il baby talento Davide Moretti, capace di prendersi già grosse responsabilità ed ottimo realizzatore. Nello spot di ala è rientrato, già da un po’ a dire il vero, Matteo Negri, mentre sotto canestro coppia formata da Jesse Perry, l’unico americano a disposizione ed Andrea Ancellotti, capaci di dare sostanza e rimbalzi. La panchina è lunghissima e di gran qualità: Saccaggi reduce da un’ottima partita contro la Virtus Bologna e La Torre formano una batterie di tiratori micidiali. Dorde Malbasa, che all’andata contro di noi non giocò, si alterna assieme a Rinaldi per far rifiatare i lunghi sotto canestro. Un roster completissimo dunque, che verrà a Ferrara per continuare la sua marcia verso il primato in solitaria, approfittando anche del momento no della Virtus Bologna, ma noi dovremo assolutamente riprenderci dalla bruttissima prestazione casalinga contro Imola e dare un segnale di reazione”.
Note – Momento di transizione per il club bianco-azzurro, che si rinforza prendendo da Agropoli l’ala forte Lorenzo Molinaro. Mattia Soloperto, finora il capitano, è quindi stato costretto fuori squadra. Nel corso del match di domenica si segnala la presenza del game-event di Citroën, in qualità di title sponsor del campionato italiano di pallacanestro di Serie A2. In questa occasione Citroën presenterà ai tifosi partecipanti la nuova C3, all’interno di un’attività di comunicazione che prevede anche lo svolgimento, durante l’intervallo, di un gioco dedicato ai più piccoli.
Media – La partita sarà trasmessa su LNP TV Pass. Aggiornamenti in tempo reale per i parziali di ogni quarto sugli account ufficiali Facebook e Twitter della società. Appuntamento del lunedì successivo alle ore 18.30 con la telecronaca della partita su Tele Ferrara Live (canale 188) e alle ore 20 “Basket In” su Telestense (Ch. 16 e 113). Martedì ore 23.00 telecronaca della partita su Tele Ferrara Live (Ch. 188).

QUI TREVISO
Dopo la vittoria nello scontro per il primato con la Virtus Bologna, la De’ Longhi è attesa al PalaHilton da una Ferrara sì 13esima in classifica, ma che ha dimostrato di poter vincere e mettere in difficoltà tutte le avversarie del girone.
La settimana di Treviso, ancora una volta, non è stata delle più tranquille. A caratterizzare il post Segafredo è stato il “caso DeCosey”, la giovane ala americana infatti, da un po’ ai margini delle rotazioni di coach Pillastrini, è stata ceduta a Chieti. Per quanto riguarda un possibile sostituto il GM Andrea Gracis ha dichiarato di stare sondando con attenzione il mercato, di nomi ne sono usciti parecchi, ma sono solo idee o indiscrezioni senza fondamento. Quel che è certo è TVB domenica andrà a Ferrara con un americano in meno, quindi importantissimo sarà il gioco di squadra e l’exploit di La Torre, chiamato a confermarsi sui livelli di sabato scorso.
Chiave della partita sarà la necessità di fermare il contropiede della Bondi, cercando di abbassare il ritmo, in quest’ottica giocherà un peso importante il supporto in regia di Saccaggi e Negri (promossi in quintetto nelle ultime due uscite), limitare le palle perse e impedire agli USA ferraresi di infiammarsi incassando break. Particolare attenzione a Riccardo Cortese, sul quale probabilmente vedremo Negri, che più volte in stagione a dimostrato di poter essere decisivo.
Media – Diretta LNP TV (in video streaming a pagamento) su www.legapallacanestro.com, diretta radiofonica su BluRadioVeneto (88.6 e 94.7 mhz) anche in streaming su www.bluradioveneto.it. Aggiornamenti sulle pagine social di Treviso Basket.

SEGAFREDO BOLOGNA – GSA UDINE
Dove: Unipol Arena, Casalecchio di Reno (Bo)
Quando: domenica 19 febbraio, 18.00
Arbitri: Borgo, Dori, Ferretti
Andata: 94-76
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2016/12/19/segafredo-v-bologna-vs-gsa-udine?lang=it

QUI VIRTUS BOLOGNA
Nel momento di massima difficoltà della stagione, la Segafredo Bologna si appresta ad ospitare all’Unipol Arena la G.S.A Udine degli ex Ray e Lardo. L’ultimo mese e mezzo ha messo in luce tutti i limiti del roster bianconero, il quale, afflitto da numerosi infortuni, non è riuscito a trovare le risorse per poter limitare i danni ed evitare qualcuna delle ultime quattro sconfitte. Nonostante si sia trattato di KO alquanto rocamboleschi – due di questi arrivati con canestri allo scadere – è indubbio che le Vunere abbiano perso un po’ di efficacia in difesa, fatta eccezione per la trasferta di Treviso. Anche domenica, Ramagli non potrà contare su Kenny Lawson e Klaudio Ndoja: quelli che sono a tutti gli effetti i due lunghi titolari della Virtus torneranno presumibilmente per la coppa Italia di inizio marzo o nella settimana immediatamente successiva. Dunque, saranno nuovamente chiamati agli straordinari Michelori e Rosselli e verrà inoltre richiesto un apporto più solido da parte di Bruttini: l’ex Brescia, arrivato da quasi un mese, ha mostrato finora una condizione fisica piuttosto precaria, dovuta anche alla ruggine accumulata negli ultimi mesi di scarso minutaggio in terra lombarda. In ogni caso il suo impatto sarà fondamentale per poter iniziare bene un ciclo di 3 partite in sette giorni che porterà Bologna alla settimana delle Final 8.
Media – La gara (palla a due alle 18) sarà trasmessa in diretta da TRC, emittente ufficiale della Virtus, canale 15 del digitale terrestre, e da LNP TV Pass. La diretta radiofonica sarà trasmessa sulle frequenze di Radio Bologna Uno, 89.8 FM.

QUI UDINE
In casa Apu è stata una settimana ricca di novità. Dopo la pesante sconfitta rimediata in quel di Chieti e lo stop di Ray che al termine dei primi dieci minuti di gioco ha lasciato il campo per un problema all’anca che molto probabilmente lo terrà lontano dal parquet anche per la sfida contro la Virtus, il team friulano è ritornato sul mercato più vivo che mai per ampliare il reparto esterni, rimasto nell’ultimo periodo a corto di forze (basti pensare all’infortunio di Truccolo e alla momentanea assenza di Pinton). In soli due giorni Udine ha salutato Riccardo Castelli, che è approdato all’Unieuro Forlì con una trattativa lampo, e ha riabbracciato Daniele Mastrangelo, un friulano doc classe ’91 che all’epoca dell’allora Nbu (campionato di C2) indossava proprio la maglia bianconera della Gsa. Ma non è tutto perché la guardia proveniente da Scauri (serie B, Girone C, 12.7 punti di media) dal 2012 al 2015 ha militato tra le file della Pallacanestro Trieste: questo vuol dire che fra un mese, quando la squadra giuliana sarà ospite dell’Apu per il ritorno del derby regionale, Mastrangelo si ritroverà a difendere i colori della società che lo ha cresciuto a dispetto di quelli della squadra che lo ha adottato nella fase cruciale della sua carriera.
Tutto questo è avvenuto in una settimana importante: coach Lardo e i suoi ragazzi stanno preparando la sfida contro la Virtus Bologna. Domenica sera l’Apu scenderà all’Unipol Arena per vendicare il 76-94 dell’andata che in realtà rende poca giustizia al match svoltosi a Cividale dato che la gara era rimasta in perfetto equilibrio per più di trenta minuti. Sarà una sfida difficile, soprattutto se l’assenza della stella Allan Ray sarà confermata, ma nulla è impossibile: Udine ha dimostrato più volte di sapersela giocare contro le “big” del campionato, e dopo il blitz del PalaDozza i tifosi friulani sperano nel secondo colpaccio bolognese.
Media – L’emittente Udinese Tv (canale 110 del digitale terrestre in Fvg e 195 in Veneto) trasmetterà in diretta la partita con la telecronaca di Massimo Fontanini. La differita verrà trasmessa sulla medesima emittente nel corso della settimana (palinsesto su www.udinese.it). Diretta streaming su LNP TV Pass. Aggiornamenti in tempo reale alla fine di ogni quarto sia sul profilo Facebook (www.facebook.com/apugsaudine) che su quello Twitter (www.twitter.com/apudine) dell’Apu Gsa.

VISITROSETO.IT ROSETO – US BASKET RECANATI
Dove: PalaMaggetti, Roseto degli Abruzzi (Te)
Quando: domenica 19 febbraio, 18.00
Arbitri: Nicolini, Marton, Bramante
Andata: 91-82
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2016/12/19/roseto-sharks-vs-ambalt-recanati?lang=it

QUI ROSETO
Secondo impegno casalingo consecutivo per la Visitroseto.it. Dopo la grande paura di domenica scorsa contro Forlì, quando i biancazzurri sono stati salvati da Smith a nove decimi dalla conclusione del supplementare, dopo aver sprecato venti lughezze di vantaggio, Di Paolantonio dovrà impedire che possano ripetersi altri cali di concentrazione analoghi.
Si tratta di un campanello d’allarme che non va affatto sottovalutato ma che nello stesso tempo non deve preoccupare eccessivamente, purchè rimanga un episodio isolato che può verificarsi a chiunque nell’arco di una stagione.
Diversi giocatori acciaccati durante la settimana ma dovrebbero essere tutti a disposizione del coach biancazzurro. Inoltre in settimana è tornato a svolgere i primi allenamenti con la squadra Mirko Gloria. Il giovane lungo era ai box dallo scorso settembre a causa della rottura del legamento crociato del ginocchio destro.
Note – In dubbio la presenza di Fattori e Amoroso, che non si sono allenati in settimana.
Media – La partita sarà trasmessa in diretta su LNP TV Pass, con aggiornamenti live sui canali social dei Roseto Sharks.

QUI RECANATI
E chi l’avrebbe mai detto, vien da dire. Perché davvero in pochi si sarebbero aspettati che la nuova Recanati, priva di Reynolds e isolata all’ultimo posto in classifica, potesse ingranare la quinta, tanto da ottenere 4 vittorie nelle ultime 6 gare. I gialloblu sono ora in piena zona playout, a 4 punti di distanza dal fanalino di coda Forlì, che vanta comunque una gara da recuperare. Coach Sacco non può però ancora permettersi di sorridere: aldilà della classifica, Loschi è ancora ai box per la farcite plantare, Pierini è sulla netta via del recupero ma non ancora in grado di calcare il parquet e Fossati è tornato in gruppo soltanto in settimana. E’ chiaro che a svolgere un ruolo fondamentale saranno come sempre i due americani, che hanno ormai preso in mano le redini della squadra. Più volte i leopardiani hanno dimostrato, malgrado le corte rotazioni, di saper mettere in mostra un ottimo gioco di squadra e costruire tiri di buona fattura, ed è proprio ciò che bisognerà replicare nella sfida di domani a Roseto. Ad attendere i marchigiani Adam Smith (che viaggia a 25 punti di media) e compagni, in lotta per la zona playoff. Sarà una gara ostica, perlopiù di fronte a una delle tifoserie più calde del campionato, ma Recanati non ha alcuna intenzione di tirare ora i remi in barca.
Media – La gara Visitroseto.it Roseto–Basket Recanati sarà trasmessa in diretta agli abbonati al servizio LNP TV Pass. Aggiornamenti in tempo reale sui canali social Facebook e Twitter del Basket Recanati. La partita sarà trasmessa in differita su TVRS Marche canale 11 lunedì 20 febbraio alle ore 20.15 sul canale 11 e in replica martedì 21 alle ore 12.45 sul canale 111. Differita anche su È TV Marche lunedì 20 febbraio alle ore 23.15.

KONTATTO BOLOGNA – TERMOFORGIA JESI
Dove: PalaDozza, Bologna
Quando: domenica 19 febbraio, 18.00
Arbitri: D’Amato, Cappello, Chersicla
Andata: 79-73
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2016/12/19/kontatto-f-bologna-vs-aurora-jesi?lang=it

QUI FORTITUDO BOLOGNA
Leonardo Candi (giocatore) – ”Contro Jesi ci aspetta un altro impegno che non possiamo permetterci di fallire. Stiamo lavorando molto sulla nostra difesa. Il loro quintetto titolare si basa molto sulle prestazioni dei due americani Bowers e Davis. Dovremo essere bravi a limitarli, aiutandoci molto in difesa. A Jesi fummo bravi a prenderci un buon margine di vantaggio nel secondo tempo, un po’ meno a incassare il loro rientro. Poi, nelle battute decisive, riuscii a rubare palla, a subire un antisportivo e a blindare la vittoria ai tiri liberi. Io protagonista domenica? Cerco sempre di dare il massimo. A Trieste ho giocato dopo quattro giorni di febbre, faticando a riprendermi, anche se questa non è una scusa. L’importante è che la squadra vinca. Contro Mantova non ho visto il canestro con facilità e ho cercato di mettere in ritmo i miei compagni, di fare la cosa giusta senza forzare i tiri. Poi nel secondo tempo credo di avere fatto una discreta prestazione rispetto ai primi due quarti in cui ho giocato senza esprimermi al meglio. Sono fiducioso, la strada intrapresa credo sia quella giusta”.
Note – In dubbio la presenza di Luca Campogrande.
Media – Diretta TV su TRC Sport (canale 185 digitale terrestre), streaming su LNP TV Pass e radiofonica su Radio Nettuno. Differita su TRC (canale 15 digitale terrestre) alle ore 22.40 di domenica sera.

QUI JESI
Periodo più che positivo per l’Aurora: la Termoforgia viene da tre vittorie di seguito, conseguite contro Chieti, la corazzata Treviso e Piacenza. Nonostante l’assenza del capitano Maganza nell’ultima partita, la squadra marchigiana ha di nuovo stupito il pubblico conseguendo un successo inaspettato nei primi (rivedibili) cinque minuti per ben 14 lunghezze. 14 anche i punti con cui Jesi ha superato Chieti tre giornate fa. Altre cifre da capogiro fatte registrare dai giocatori aurorini: contro Chieti 60 punti tra Bowers, Davis e Maganza; 15 punti, 15 rimbalzi e 10 assist per Bowers e 27 punti per Davis contro Piacenza. Gli arancioblù si trovano dunque a metà classifica, con 22 punti , 8 dalla capolista, di certo non realisticamente raggiungibile ma sicuramente obiettivo più ambito della mera salvezza e dalla fuga dal fondo della classifica. Indipendentemente da come Jesi terminerà la stagione, avrà senz’altro stupito chi la dava per spacciata prima del tempo, passando per una serie a lungo negativa che non faceva ben sperare, l’infortunio di Battisti, l’assenza di Maganza ampiamente compensata dal grandissimo gioco di squadra visto nell’UBI BPA Sport Center domenica scorsa. È presto per fare bilanci, ma a questo punto del campionato Jesi ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per togliersi le soddisfazioni che merita come squadra, società e città sportiva. Focus sui prossimi impegni dunque, ovvero due dure trasferte di fila in quel di Bologna prima contro la Fortitudo poi contro la Virtus, attualmente seconda in classifica con due soli punti in meno rispetto a Treviso
Media – L’incontro, in diretta su LNP TV Pass, sarà disponibile da martedì sul canale YouTube Vallesina TV e sarà visibile, martedì ore 20,30, sul canale 675 del digitale terrestre YouTVRS.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy