JB Monferrato – Cantù, la sala stampa: le parole di Valentini e Sodini

0

Partita frizzante al PalaFerraris di Casale Monferrato, dove la Novipiù JB Monferrato ci prova fino all’ultimo ad impensierire la capolista Cantù, ma la squadra di coach Marco Sodini è più lunga e vince per 84-75.

 Il commento di coach Andrea Valentini: “Devo fare i complimenti alla mia squadra per quello che ha fatto stasera. Veniamo da una situazione molto difficili e dico grazie alla società che sta cercando di fare uno sforzo per metterci in condizione di allenarci. In questo momento a caldo è difficile fare un commento sulla partita, perché quello che avevano preparato in attacco ci è riuscito quasi tutto. Ovviamente però Cantù è una squadra di grande atletismo ed è fatta di dieci giocatori. Ci abbiamo creduto tutta la partita, ma alla fine sono stati gli episodi a deciderla.”

Il commento di Marco Sodini: “Mi aspettavo una partita brutta e così è stato. Me lo aspettavo per due motivi: il primo è che, se fosse stata una bella gara, la Monferrato di oggi, che è cortissima, avrebbe fatto una gran fatica; il secondo motivo è che temevo, nel caso in cui fossimo partiti bene, che la squadra potesse far fatica a tenere l’attenzione, anche perché siamo una squadra esperta ma giovane. E in effetti è proprio quello che è successo. La partita non è mai stata in discussione, bisogna essere oggettivi in questo. Il -9 è il minimo svantaggio ottenuto da Monferrato, se consideriamo i nostri vantaggi ottenuti nel corso della gara; siamo sempre stati in controllo del match, nonostante io abbia ruotato molto i quintetti che avevo in campo, anche in maniera anomala. Non ci sono stati problemi nel corso della gara, se non appunto unicamente legato alla nostra concentrazione, che doveva senz’altro essere maggiore. Ci vuole più attenzione ai dettagli: non possiamo subire 28 punti nel terzo periodo dopo averne concessi solamente 30 in due quarti. A questo aggiungiamoci le nostre 18 palle perse, di cui, almeno 8, sono state totalmente gratuite. Queste sono cose su cui stiamo lavorando e su cui continueremo a lavorare. Tuttavia, con il successo di Treviglio ai danni di Udine, dopo appena quattro giornate, sono solo due le squadre a punteggio pieno e questo denota il grande equilibrio di questo campionato. Dobbiamo quindi essere contenti perché in A2 non è mai facile vincere in trasferta» ha concluso il capo allenatore di Cantù.

Fonte: Gli Uffici Stampa

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here