Latina:intervista a Marko Micevic

0

Tra coloro i quali in questo campionato si sono più distinti per crescita fisica e punti messi a segno. Inoltre, è il giocatore nerazzurro con le percentuali più alte in tutti i settori. Marko Micevic, parla del momento che stanno vivendo lui e la squadra alla vigilia della partenza per Recanati. Questo il suo pensiero: “Per quanto abbiamo fatto finora, a mio avviso siamo già oltre le aspettative – dice il serbo -; certo siamo qui per vincere e basta trovare la chimica giusta e continuare a lavorare bene  per poter andare lontano. Io – dichiara Micevic –  non sono venuto a Latina pensando di cominciare la stagione convinto che si possano perdere o  vincere tante partite; oppure a pensare a play off o play out. L’obiettivo era ed è migliorare e crescere con la squadra, per poter cercare importanti vittorie per fare un gran bel campionato”.

L’ala, non risparmia critiche nei confronti della formula dell’attuale DNA: “Una formula un po’ strana, ti possono capitare partite difficili una di seguito all’altra, poi possono capitare in casa le squadre forti del nord e fuori quelle, sulla carta, un po’ più agevoli ma che avranno dalla loro il pubblico del proprio palasport. Queste non sono scuse – ci tiene a precisare – ma nell’economia di una partita qualsiasi circostanza può pesare. Non si capisce molto di come questo campionato sia strutturata, noi pensiamo a giocare partita per partita e vincere, poi tireremo le somme”.

“La partita di domenica è difficilissima – prosegue l’ala nerazzurra- loro vengono da 4 sconfitte consecutive e noi sappiamo cosa significa giocare contro una squadra che è chiamata a tirar fuori l’orgoglio come lo è stato contro Napoli”. Sul suo impiego per così tanti minuti in campo, Micevic dichiara: “Se sono chiamato a giocare così tanto vuol dire che la squadra ne ha bisogno ed io mi metto a disposizione; al  momento che la  squadra va bene e ci sarà bisogno di me in misura inferiore ne sarò ben contento. Per la mia buona condizione – conclude – devo ringraziare Paolo Paoli per avermi rimesso in piedi ”.

Nella giornata di venerdì, la squadra al completo si è recata in sede dl presidente per incontrare il cavalier Lucio Benacquista per la prima volta dopo l’operazione all’occhio destro. Il primo tifoso nerazzurro, si è complimentato per l’ultima vittoria e si augura che ne arriveranno delle altre; perché la squadra vista contro Capo d’Orlando a suo avviso può vincere con chiunque e spera, dopo aver raggiunto il 12° posto sui 24 complessivi, alza l’asticella e si augura di poter raggiungere i play off.

Giornata di venerdì 16 è servita anche per l’allenamento in vista di Recanati con video e basket al Palabianchini. Domani alle 10, la  squadra partirà alla volta di Recanati ed alle 15 avrà in programma una seduta di allenamento  a Porto San Giorgio”.