Latina:le emozioni “azzurre” di Andrea Quarisa

0

Per la prima volta nella sua carriera, calca il palcoscenico della Divisione Nazionale A insieme a gran parte dei suoi colleghi che formano il giovanissimo roster della Benacquista Assicurazioni Latina Basket. Andrea Quarisa, ala-pivot classe 1992, provenie da una trafila di giovanili di tutto rispetto svolta nei ranghi della Benetton Treviso dal 2002 al 2011. Adesso, vive quella di Latina come una grande esperienza che, grazie al lavoro di uno staff tecnico molto preparato e di un allenatore-condottiero come Mattia Ferrari, gli ha regalato la sua prima convocazione in nazionale.

Il coach della selezione Under 20 Sacripanti, infatti, ha convocato il giovane veneziano per il raduno collegiale a Piacenza fra il 28 ed il 29 Novembre, dove l’ala-pivot si renderà protagonista di una interessantissima due-giorni di allenamento.

Quarisa esprime così tutta la sua soddisfazione, con tanto di ringraziamenti in merito: “Sono contentissimo per questa convocazione – dichiara – ma soprattutto sono contentissimo di far parte di un gruppo che mi ha permesso di renderla tale. Un sentitissimo grazie, voglio rivolgerlo al nostro allenatore coach Mattia Ferrari ed al nostro preparatore atletico Paolo Paoli, che hanno fatto il massimo affinché io potessi meritare questa convocazione, la quale spero di confermare nei prossimi impegni azzurri”.

Un giocatore in costante crescita e che nella debacle di Ferentino è stato capace di mettersi in evidenza nonostante la forza dell’avversario, con qualche rammarico nel dopo-gara: “Mi dispiace per la sconfitta di Ferentino – ha detto Quarisa -; purtroppo non siamo riusciti a giocare come volevamo ed a mettere in campo tutto l’impegno necessario per cercare di vincere una sfida così importante; ma il fatto di aver perso di 13 punti, contro una corazzata che a 80 secondi dalla fine è stata costretta a chiamare time out per un nostro più convinto tentativo di ritorno sottocanestro, direi che rappresenta un piccolo passo in avanti per il proseguo del campionato”.

Una sconfitta che ci poteva stare, ma che per Quarisa servirà a trarne insegnamento per il futuro prossimo: “Faremo tesoro di questa sconfitta e ci concentreremo sui prossimi impegni, lavorando e cercando di vivere questo campionato partita dopo partita, nel tentativo di non mollare la posizione subito dopo il terzetto di testa Napoli-Ferentino-Capo d’Orlando”.

Ecco perché il giovane veneziano ha scelto Latina: “ Perché è un gruppo fantastico,  – prosegue Quarisa – con un progetto molto stimolante basato sui giovani. Ritengo la Benacquista Assicurazioni una squadra con cui togliermi molte soddisfazioni e far fare il salto di qualità alla mia carriera in questo mio primo anno in DNA”.

Il giocatore, allo stesso modo di tutto l’ambiente, conta molto sull’appoggio del pubblico: “Ringrazio tutti i nostri tifosi che a Ferentino hanno fatto di tutto per essere presenti per sostenerci ed ai quali purtroppo non siamo riusciti a regalare una bella soddisfazione. Esorto tutti – conclude – ad essere presenti quanto più possibile nelle nostre gare casalinghe, perché il loro sostegno rappresenta per noi una marcia in più così come lo è stato contro Anagni. Perché, così come  quando noi giochiamo fuori casa siamo in 10 contro tutta una città, al Palabianchini dovrà essere la stessa cosa per i nostri rispettabilissimi avversari”.

Dopo la palestra e l’allenamento col pallone di martedì, la giornata di mercoledì 23 inizia con una mattinata di riposo. In vista di Ruvo, si torna a lavoro, sempre mercoledì, al Palazzetto di via dei mille dalle 15 alle 17.