Mantova cede in volata nello scrimmage contro Ferrara

0

DINAMICA MANTOVA- MOBYT FERRARA 74-76

PARZIALI: 18-12, 21-21, 16-17, 19-26

MANTOVA: Amoroso 20, Fultz 7, Kuba 13, Gaddefors 13, Moraschini 14, Maccaferri 3, Mazic 3, Rullo 3.

FERRARA: Benfatto 10, Amici 19, Castelli 16, Pipitone 3, Huff 15, Casadei 9, Bottioni 1, Ferri 1, Sita 2.

Amichevole in vista della sfida con l’Assigeco Casalpusterlengo per la Dinamica Mantova, che ospita la Mobyt Ferrara, formazione militante nel campionato di A2 Silver, ma priva del suo faro Kenny Hasbrouck.

Primi due punti in alley oop di Amoroso servito da Grande, ancora Amoroso ben servito segna da sotto, ma Benfatto e Amici impattano il risultato. Nuovo parziale Stings di 6-0 firmato Fultz e Kuba, gli Stings chiudono avanti di 6 Lunghezze trascinata dai suoi lunghi.

Nel secondo quarto è Ferrara a partire meglio, sfruttando l’energia di Pipitone. Mantova reagisce immediatamente, ed è ancora Amoroso a trascinare gli Stings con 5 punti consecutivi. Difese ora più aperte, e attacchi che segnano con più continuità. Amici alterna ottimi canestri ad alcune palle perse, mentre Mantova si affida alle bombe di Fultz e Maccaferri. Ultimi minuti con molti errori per entrambe le squadre al tiro, e la seconda frazione si chiude sul 21-21.

Terzo tempo che si apre con un parziale di 4 a 0 in favore del team estense. Morea richiama alla concentrazione i suoi per le troppe palle perse. Si sbloccano gli Stings con una bomba di Mazic. Ferrara continua a tenere alto il ritmo, e a metà frazione sono avanti di 6 lunghezze. Moraschini si carica la squadra sulle spalle e con 7 punti consecutivi riporta avanti Mantova. La Mobyt reagisce, ma altri tre punti di prepotenza di Moraschini riportano Mantova avanti. Alla fine è Ferrara a vincere il quarto per 17-16 con un tap in di Huff a pochi secondi dal fine.

Nuovo brutto inizio di quarto per Mantova che sbaglia molto in attacco, venendo puntualmente punita dagli ospiti. Dopo 4 minuti il risultato è 8 a 2 per la Mobyt. Mantova si affida a Gaddefors per provare a recuperare, ma Ferrara sembra aver trovato il feeling con i canestri poggesi e rimane a distanza. Gli arbitri sembrano aver intavolato una relazione stabile col fischietto, e ogni minimo contatto diventa un fallo per Ferrara. Alla fine anche l’ultimo quarto è della Mobyt che si impone quindi per 2 punti sommando i vari parziali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here