Mantova, Ferrara a Radio 5.9: “Con Orzinuovi per ritrovare intensità difensiva”

A Speak & Roll è intervenuto anche coach Fabio Corbani: “Ora siamo più lunghi e competitivi in fase offensiva e a rimbalzo”

di Alberto Carmone

Intervenuti ai microfoni di Web Radio 5.9, il coach dell’Agribertocchi Orzinuovi Fabio Corbani e l’ala della Pompea Mantova Matteo Ferrara hanno presentato il momento delle rispettive squadre e il match in programma domani sera tra Orzinuovi e Mantova.

Fabio Corbani (Agribertocchi Orzinuovi): “Con Roseto è stata un’ottima partita, non era facile approcciarla dal punto di vista mentale visto che era uno scontro diretto. Non siamo più ultimi in classifica e questo ci dà grande soddisfazione. Da quando sono arrivato insieme alla società abbiamo cercato di dare una struttura diversa sotto canestro. Il primo intervento è stato quello di Giovanni Carenza per rinforzare il pacchetto lunghi. Siamo poi intervenuti firmando Anthony Miles che ci ha dato tanta pericolosità offensiva. Abbiamo rinforzato la squadra dando maggiore fisicità e pericolosità a rimbalzo.

Miles è un giocatore fondamentale per la squadra e per il mio gioco. Credo che le mie squadre siano sempre state tra le più prolifiche a livello offensivo grazie ad un coinvolgimento importante di tutti i giocatori visto che ci tengo che anche i giocatori italiani siano protagonisti. Non è un processo semplice da far comprendere, trovo sempre più giocatori italiani disposti a passare piuttosto che tirare. Secondo me, alla base è necessario anche divertirsi in attacco e non solo essere utili in difesa.

La lotta salvezza? Credo che molto dipenderà anche dalle questioni di mercato e da eventuali variabili societarie, non sarà solo una questione di campo.

Mantova? Ha eccellente qualità tra gli americani e ha italiani di esperienza. Sono legato a Raspino e Infante con cui ho condiviso emozioni e successi importanti. E’ una squadra con tanta qualità, ma spesso in questo campionato l’aspetto emotivo cambia i valori in campo durante le partite. Noi continueremo ad esprimere la nostra pallacanestro fatta di velocità d’esecuzione in transizione e a metà campo. In difesa proponiamo sempre qualcosa di diverso e la squadra è sempre brava ad applicare il piano partita”.

Matteo Ferrara (Pompea Mantova): “Con San Severo avremmo dovuto approcciare la gara in modo completamente diverso. Siamo in un periodo non positivo dal punto di vista dell’approccio alle partite dato che spesso partiamo male in difesa. Sapevamo che San Severo si sarebbe presentata con tanta voglia di vincere per cercare la salvezza. C’è tanta amarezza, dobbiamo realizzare che non possiamo concedere questo tipo di vantaggio nel primo quarto. Dobbiamo ricominciare ad approcciare le partita in modo tosto. Personalmente non mi aspettavo un inizio di questo tipo, ero disorientato. Forse inconsciamente non eravamo convinti di questo atteggiamento propositivo di San Severo.

Orzinuovi è una squadra di grande qualità offensiva e che ha giocatori di talento. Il nostro atteggiamento iniziale in difesa fa la differenza. Non possiamo affidarci solo al nostro estro in attacco. Bossi e Miles possono creare pericoli da sé stessi o per i compagni. E’ una squadra più completa rispetto alla gara d’andata.

Infante? E’ una persona estremamente disponibile e professionale. Sa di cosa c’è bisogno nella nostra squadra, ci ha dato una grande mano in allenamento. Dal punto di vista carismatico è stato un acquisto importante, ci dà fiducia e sicurezza”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy