Mantova, il ds Casalvieri a Radio 5.9: “La vittoria con Forlì ci dà fiducia. A San Severo gara delicata”

Il play dei pugliesi Marco Spanghero: “A Ferrara pagato un brutto avvio. Mantova squadra top”

di Alberto Carmone

Intervenuti ai microfoni di Web Radio 5.9 durante Speak & Roll, il playmaker di San Severo Marco Spanghero e  il direttore sportivo della Pompea Mantova Gabriele Casalvieri hanno analizzato il momento delle loro squadre e presentato il match in programma domenica tra San Severo e Mantova.

Marco Spanghero  (San Severo): “Nel primo quarto con Ferrara siamo partiti molli e abbiamo subito la loro aggressività. Non siamo riusciti a ricucire il distacco che si era creato all’inizio, è un peccato perché potevamo giocarcela punto a punto.

Le partite con Verona e Ferrara sono completamente diverse. Con la Tezenis abbiamo sofferto nel settore lunghi e in generale si è mostrata una grande squadra. Con Ferrara avremmo potuto giocarcela meglio, abbiamo concesso troppi canestri facili e questo ha influenzato la partita.

San Severo è una realtà nuova per l’A2 ma è una società solida che cercava da diversi anni la promozione nel secondo campionato nazionale. Non ho avuto dubbi nella mia scelta in estate, è emersa una squadra molto competitiva. L’ambiente vive di pallacanestro, si percepisce tanta passione e vicinanza dei tifosi.

Siamo partiti bene in campionato forse perché il nostro sistema di gioco è piuttosto semplice da applicare. Abbiamo dovuto migliorare gli aspetti difensivi dopo alcune prestazioni non all’altezza in Supercoppa. E’ stato un avvio positivo, ma dobbiamo tenere alta l’attenzione per vincere gli scontri diretti con squadre del nostro livello.

Mantova ha le carte in regola per fare bene quest’anno. Ha un quintetto interessante e ha giovani di livello. E’ un’ottima squadra e difficile da affrontare e che vedo dopo Forlì, Udine e Verona. Noi dovremo provare ad alzare subito i ritmi ed imporre il nostro gioco in casa. Avremo bisogno dell’aiuto del nostro palazzetto per vincere una gara così difficile”.

Gabriele Casalvieri (Pompea Mantova): “Con Forlì è stata una prestazione super e tanto ricercata. Lavoriamo da inizio stagione sull’intensità e sulla continuità e a differenza dalle partite con Imola e Milano l’approccio è stato diverso. Soprattutto la sconfitta con Imola ha fatto scattare una molla nei giocatori e nello staff. L’abbiamo dimostrato subito a Roseto giocando una gara di grande agonismo e abbiamo continuato con una bella prestazione in casa.

Nel primo tempo abbiamo difeso meglio, poi si è sentita un po’ la stanchezza. Siamo stati comunque bravi a sfiduciare al tiro i giocatori migliori di Forlì costringendoli ad esecuzioni difficili. Abbiamo giocato coralmente in difesa, è stata un’ottima prestazione difensiva da parte di tutti. Abbiamo chiuso la gara con 5 giocatori in doppia cifra e questo testimonia che anche in attacco ci siamo passati tanto la palla. Lawson era fortemente motivato da questa sfida, Visconti è un ragazzo con grande potenziale e non deve abbattersi nei momenti di difficoltà. Il suo apporto è stato fondamentale nei momenti topici dell’incontro. Raspino ha fatto una gara difensiva e offensiva impeccabile, ma in generale tutti hanno dato un ottimo contributo.

Anche nei momenti di difficoltà, dopo Milano e Imola, la società non ha mai avuto dubbi sul gruppo e sullo staff.  C’è sempre stata la massima fiducia, sappiamo quanto i nostri ragazzi possano crescere nel corso del campionato. Non c’è mai stata l’idea di tornare sul mercato, ci toglieremo tante soddisfazioni con questa squadra.

Ora ci aspetta una trasferta delicata. San Severo ha fatto vedere ottime cose dall’inizio della stagione e ha un roster completamente rinnovato rispetto all’anno scorso. Ci sono giocatori importanti come Saccaggi e Spanghero che conoscono bene la categoria e due americani di livello. Bisognerà affrontare San Severo con un’intensità forte e l’atteggiamento giusto fin dai primi minuti. E’ un campo caloroso, ci aspetta un match difficile”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy