Mantova, Vencato a Radio 5.9: “Contro Piacenza iniziano i nostri playoff”

A Speak & Roll ha parlato anche la guardia di Piacenza Davide Reati: “Vogliamo la salvezza il prima possibile. A Mantova per giocarcela”

di Alberto Carmone

Intervenuti ai microfoni di Speak & Roll su Web Radio 5.9, la guardia dell’Assigeco Piacenza Davide Reati e il playmaker della Dinamica Generale Mantova Luca Vencato hanno analizzato il momento delle proprie squadre con un occhio di riguardo al match di domenica che vedrà opposte Mantova e Piacenza per il 22esimo turno di campionato di A2 Est.

Davide Reati (guardia Assigeco Piacenza): “Ci tenevamo a vincere con Roseto e a mostrare una reazione dopo le recenti sconfitte, soprattutto quella con Bergamo. Non è stata una gara bellissima, per noi anche figlia della settimana che abbiamo vissuto, viste le dimissioni di coach Zanchi. Proprio per questo motivo non è stata una settimana di allenamenti facile. Credo però che lo spogliatoio abbia reagito in maniera positiva, ognuno di noi ha cercato di tirare fuori qualcosa in più per riscattare la partita di Bergamo. Non era facile affrontare Roseto, ha giocato col coltello tra i denti. A livello tecnico non ci sono stati grandi cambiamenti col nuovo coach. Probabilmente non abbiamo messo in campo un basket spettacolare, ma l’importante era reagire e ci siamo riusciti.

C’è ancora tanto da sudare per conquistare la salvezza. Ci sono ancora 18 punti in palio e tante squadre cercheranno di migliorare la propria posizione in classifica. Anche se abbiamo un buon vantaggio sul terzultimo posto non possiamo rilassarci. Ci aspettano ancora tanti scontri diretti e Bergamo sta mostrando di essere in ripresa. Credo che in diverse trasferte, come Udine e Bergamo, ci sia mancata un po’ di fortuna. Passera e Amoroso hanno portato esperienza nel roster e questo ci renderà più pericolosi anche in trasferta.

Piacenza e Mantova sono cambiate rispetto all’andata per via dei diversi aggiustamenti di roster. Come adesso, anche all’andata gli Stings si presentarono reduci da un momento difficile. Domenica dovremo evitare i tanti blackout che abbiamo durante le partite. Mantova è una squadra con un roster importante, ma noi vogliamo mantenere alto l’entusiasmo dopo la vittoria con Roseto. Dobbiamo inoltre sfruttare il momento negativo degli Stings, che stanno mostrando un calo rispetto ad un mese fa. Sicuramente ci sarà una reazione da parte loro, ma noi vogliamo raggiungere la salvezza il prima possibile”.

Luca Vencato (playmaker Dinamica Generale Mantova): “Con Treviso abbiamo disputato una buona partita per tutto il primo tempo. Nella seconda parte di gara si è alzata la loro intensità e fisicità, grazie al calore del palazzetto e a qualche canestro difficile realizzato. Dobbiamo resettare la testa dopo queste tre sconfitte, anche se niente è compromesso. Nel secondo tempo non siamo riusciti a trovare continuità e velocità in attacco, anche perché Treviso è comunque la miglior difesa del campionato. Nelle prossime partite sarà importante limitare i blackout che abbiamo avuto anche con la De’ Longhi, in cui siamo passati dal +13 a soli due punti di vantaggio in pochi minuti. A Treviso credo comunque che si sia vista una Dinamica simile a quella scesa in campo con Verona, al di là del punteggio finale.

Legion? E’ un giocatore di grande talento, tutti si aspettano grandi cose da lui. Non è facile cambiare squadra nel corso della stagione. Alex sta facendo il possibile per ambientarsi e per mettersi a disposizione della squadra e credo che quando si sarà inserito alla perfezione sarà per noi un giocatore molto importante.

Dalla gara con Piacenza iniziano i nostri playoff. Ora ogni partita vale doppio e dobbiamo affrontare ogni avversario come se fosse da dentro o fuori, senza avere rimpianti a posteriori. Avremo tanti scontri diretti in casa e trasferte insidiose da approcciare con grande mentalità per costruire qualcosa di importante per noi e per i tifosi. Con l’Assigeco non dovremo scoraggiarci al primo momento di difficoltà. Piacenza è una squadra che ha tanti giocatori di talento che possono risolvere la partita. Dovremo mostrare sin dal primo minuto la nostra aggressività, mettendo in campo una gara di sacrificio e aiuto verso il compagno. La sconfitta dell’andata sarà uno stimolo in più per portare a casa due punti fondamentali”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy