Mantova, Ziviani a Radio 5.9: “Agli Stings per crescere. Con Biella pronti al riscatto”

A Speak & Roll ha parlato anche l’ex “Kuba” Wojciechowski: “Biella ambiente giusto per ripartire dopo il mio infortunio. Domenica vogliamo vincere a tutti i costi”

di Alberto Carmone

Intervenuti ai microfoni di Web Radio 5.9 durante Speak & Roll, il centro della Edilnol Biella Jakub Wojciechowski e la guardia della Staff Mantova Lorenzo Ziviani hanno presentato la sfida tra Mantova e Biella che si terrà il 10 gennaio alla Grana Padano Arena.

Jakub Wojciechowski (centro Edilnol Biella): “Con Piacenza abbiamo pagato la nostra poco esperienza. Siamo una squadra molto giovane, ma non possiamo arrivare a cinque minuti dalla fine punto a punto. Dovevamo chiudere prima la partita, Piacenza è stata brava a mettere le mani sulla partita e a portare a casa la vittoria. Ci manca esperienza e continuità nella concentrazione, non sono cosa che si allenano in palestra, ma che richiedono molto tempo. Abbiamo avuto un po’ di difficoltà all’inizio della stagione con alcuni infortuni, siamo stati comunque bravi a fare bene in quelle condizioni. Tutti però ci teniamo a fare meglio, essere penultimi a questo punto del campionato ci lascia molta amarezza.

Tranne me e Laganà che siamo più esperti del roster, il nostro gruppo è molto giovane. Entrambi ci troviamo in un nuovo ruolo in carriera, dobbiamo essere una guida in campo e nello spogliatoio. I ragazzi hanno tanto cuore ed energia e vogliono imparare. Dobbiamo iniziare a reagire il prima possibile e migliorare la nostra classifica. Ho scelto di tornare in A2 dopo un anno in cui sono stato praticamente fermo per problemi alla schiena. Volevo tornare in campo e giocare tanto, Biella mi è stato presentato come un ambiente famigliare e che non crea tante preoccupazioni.

Mantova? Mi ricordo l’amarezza del finale di stagione in cui non riuscimmo a centrare la qualificazione ai playoff. Fu comunque un’annata positiva in cui ritrovai tanti amici del passato come Moraschini, Rullo e Gaddefors che ebbi modo di incontrare nelle partite giovanili. Mi trovai bene sin dai primi giorni, conoscevo praticamente metà della squadra. Ora gli Stings sono una squadra che gioca bene insieme e che vorrà vincere a tutti i costi domenica.

Noi ci teniamo a rialzarci, serve vincere e più convinzione nei nostri mezzi fino alla fine della partita”.

Lorenzo Ziviani (guardia Staff Mantova): “Tortona era sicuramente un avversario tosto. Abbiamo giocato una buona partita, solo nell’ultimo quarto siamo andati in difficoltà. E’ normale se si considera che avevamo diversi giocatori con acciacchi fisici ed eravamo senza il nostro centro titolare David Weaver. E’ stata una gara positiva considerando le rotazioni ridotte, abbiamo messo in campo una prestazione di cuore.

Rispetto alla partita con Torino siamo migliorati in tanti aspetti. Siamo stati sfortunati a non presentarci al 100% delle nostre possibilità a causa dei problemi fisici. Ce l’abbiamo messa tutta, ma Tortona è stata brava ad essere cinica e a chiudere la partita negli ultimi minuti.

L’assenza di Weaver è stata piuttosto pesante in questa partita. Cannon è un giocatore solido ed è uno dei migliori rimbalzisti del girone. Abbiamo cercato di sopporerire alla mancanza di David cercando di giocare in alcuni frangenti con Ferrara da pivot o con tanti esterni in campo.

Finora mi sono trovato molto bene con la squadra. Gli Stings sono una grande famiglia, tutti cercano di darmi una mano sia durante che dopo gli allenamenti. Durante le sessioni devo dare il massimo per mostrare i miei progressi e guadagnarmi il mio spazio in campo. Devo mettere in campo sicurezza ed energia, sto facendo del mio meglio per ritagliarmi i miei minuti. Prendo consigli un po’ da tutti, partendo da chi gioca nel mio ruolo come Maspero e Bonacini.

Il mio obiettivo è migliorare a livello fisico, tecnico e mentale. E’ la prima volta in carriera che mi approccio con costanza a giocatori professionisti. Gioco nella squadra della mia città e per me è un motivo d’orgoglio essere qui, ma cerco di non accontentarmi per continuare a crescere. Giocare anche con Sustinente in C Gold sarà per me una grande opportunità per trovare con costanza un buon minutaggio. La Stings Academy è un progetto molto interessante, spero che si possa tornare a giocare il prima possibile.

Biella? E’ un avversario molto giovane. Domenica scenderà in campo con grande voglia di riscatto così come noi cercheremo di muovere la classifica dopo due sconfitte. Servirà affrontare la partita con la stessa mentalità con cui abbiamo lottato con Tortona. Speriamo di recuperare fisicamente i giocatori acciaccati, sarà fondamentale partire dalla difesa”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy